Tra Ferentino e Trieste sarà partita vera

Tra Ferentino e Trieste sarà partita vera

Commenta per primo!

Siamo arrivati all’ ultima partita di campionato e rimane ancora aperto il discorso per assegnare settimo e ottavo posto della griglia playoff; Ferentino è ormai certa di accedere alla seconda fase, molto probabilmente mantenendo l’attuale sesto posto, ma siamo sicuri che non lascerà passare Trieste tanto agevolmente; la squadra del Presidente Ghiacci dal canto suo sa di dover giocare al massimo delle sue possibilità considerando che solo con una vittoria avrà la certezza dei playoff; in caso contrario dovrà sperare in una improbabile sconfitta di Mantova contro Napoli.

La formazione di coach Gramenzi vorrà chiudere al meglio la stagione regolare e mantenere alto il ritmo partita in vista dei playoff facendo magari attenzione ad evitare infortuni; squadra solida ha dimostrato già all’ andata di essere più attrezzata di Trieste; d’altro canto sembra essere la più accreditata insieme a Brescia a lottare con Verona per la promozione in A1. I capisaldi della formazione ciociara sono senz’altro Thomas, miglior marcatore di Ferentino con 15,1 punti di media a partita, Biligha secondo miglior marcatore della formazione di coach Gramenzi con 13 punti di media a partita e primo in A2 Gold come percentuale totale al tiro col 62% e Markel Stark con 12,9 punti di media a partita e 4,1 assist (quarto il A2 Gold), leader della percentuale ai tiri liberi col 90%. Oltre a loro Ryan Bucci (12,4 punti di media) e capitan Guarino (5,5 punti di media) che contro Trieste disputa sempre ottime prestazioni.

La Pallacanestro Trieste 2004 sa di essere artefice del proprio destino per cui non lascerà niente di intentato; ha dimostrato di volere i playoff e getterà in campo anima e corpo per conquistarli. Se poi non riuscirà a portare a casa l’impresa sarà comunque da elogiare per l’ottima stagione svolta; i principali punti di forza della squadra di coach Dalmasson sono senza dubbio Stefano Tonut e Murphy Holloway. Tonut è il miglior marcatore biancorosso con 19 punti di media a partita (quinto marcatore della A2 Gold e primo degli italiani); Holloway è il secondo marcatore dei giuliani con 16,8 punti di media a partita e il miglior rimbalzista della A2 Gold con 10,6 di media.  La stagione ha poi fatto vedere come attorno a questi due leader si ergono da protagonisti a turno alcuni degli altri ragazzi di coach Dalmasson; nell’ultima gara contro Jesi sono stati protagonisti l’americano Grayson (8,7 punti e 3 assist di media a partita), Roberto “Bobo” Prandin (6,2 punti di media a partita) e il giovane centro Candussi (classe ’94, 7,8 punti e 4,6 rimbalzi di media a partita). Da far da collante c’è poi il capitano, Marco “Lupo” Carra (10,1 punti di media a partita) sempre pronto a prendere in mano la squadra nei momenti di difficoltà

All’ andata vinse Ferentino per 90 a 70 (25 Biligha e 19 Thomas per Ferentino, 24 Holloway e 15 Tonut per Trieste). Per Trieste notizie non ottimali dall’infermeria con Stefano Tonut fermo ai box per buona parte della settimana ma che farà comunque di tutto per essere in campo domenica.

Palla a due domenica alle 18 al Palasport Ponte Grande di Ferentino; arbitreranno Mauro Moretti di Marsciano (PG), Federico Brindisi di Torino e Marco Marton di Conegliano (TV).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy