Trapani a Casale per sfatare il tabù trasferta

Trapani a Casale per sfatare il tabù trasferta

Commenta per primo!

Per sfatare un tabù! E’ una Lighthouse Trapani con il morale a mille quella che si appresta a volare in quel di Casale Monferrato per la 9° giornata del campionato di A2 girone “Ovest”. I trapanesi sono reduci da due convincenti vittorie casalinghe, nel giro di tre giorni al PalaConad sono cadute sia Casalpusterlengo che Reggio Calabria.

Coach Ugo Ducarello sembra aver trovato il bandolo della matassa, la sua squadra sta cominciando a giocare una pallacanestro a sua immagine e somiglianza, con ritmi alti e punteggi sempre molto elevati. Trapani in casa non ha fatto sconti a nessuna avversaria, percorso netto, con tanti giocatori che stanno salendo di livello, su tutti Mays, Ganeto e Griffin. Ma anche il resto della compagnia sembra in palla, a cominciare dallo strabiliante Andrea Renzi di questo inizio di stagione, il pivottone genovese sta dominando nell’area pitturata. Ma adesso bisogna dare delle risposte anche fuori dal PalaConad, dove i granata hanno solo racimolato sconfitte. Domenica la Lighthouse sarà di scena sul campo della Novipiù Casale Monferrato, squadra che appaia in classifica Chessa e compagni.

I piemontesi sono egregiamente allenati da Marco Ramondino e sono reduci dalla sconfitta esterna di Latina. Casale Monferrato si sta dimostrando una squadra di tutto rispetto, in casa è stata sconfitta solo da Scafati. Il quintetto dei piemontesi vede in posizione di play Giovanni Tomassini, giocatore navigato per la categoria. In posizione di guardia gioca l’americano TJ Bray, nella passata stagione non proprio sfavillante a Trapani, ma in Piemonte Bray sembra rinato, top scorer con quasi 16 punti ad allacciata di scarpe. L’altro USA è l’ala William Saunders, lui invece sta faticando parecchio, infatti più delle volte gli viene preferito l’eterno Brett Blizzard, ultimamente sempre in doppia cifra. I lunghi sono l’ottimo Niccolò Martinoni, sempre incisivo nei pressi dell’area colorata, come Pierre Fall, italiano di colore, sempre molto reattivo sotto i tabelloni. Dalla panchina oltre al già citato Blizzard, escono il giovane Giovanni De Nicolao e l’esperto Nicola Natali, ultimamente molto utilizzato da coach Ramondino. Il cambio dei lunghi è il classe 96’ Nikolay Vangelov. Completano il roster Valentini, Ruiu e Denegri, per loro solo spiccioli di gloria.

Per oggi, è previsto un allenamento di rifinitura pomeridiano (a Casale Monferrato, con inizio alle ore 15.30), domani alle 18 al PalaFerraris ci sono in palio due punti di granito, non vediamo l’ora che ci sia la palla a due!

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy