Trapani – Agrigento, al PalaIlio un S.Stefano di grande basket

Trapani – Agrigento, al PalaIlio un S.Stefano di grande basket

Commenta per primo!

Le luci natalizie illumineranno il Palailio questa sera alle ore 18, per un derby che può essere già decisivo sia per il corso della stagione che per la qualificazione alle “Final Eight” di Coppa Italia. Dopo la straripante vittoria in quel di Rieti, la prima lontano dalle mura amiche, Trapani si prepara ad affrontare Agrigento, una delle squadre più in forma del campionato, pronta a centrare la quinta vittoria di fila. Il rientro di Alessandro Piazza è stato sicuramente fondamentale per la gestione delle energie in casa agrigentina, infatti il suo rientro è coinciso con l’impresa di Scafati e la vittoria interna contro Reggio Calabria. Gli uomini di Ciani faranno affidamento ancora alla loro capacità di essere squadra nei momenti che contano cercando di mantenere la solidità difensiva che li contraddistingue contro uno dei migliori attacchi della lega, il migliore nelle partite casalinghe.

Trapani è una squadra dalle mille risorse offensive, prima fra tutti l’arma letale Keddric Mays, cecchino americano capace di segnare 24 punti nel solo primo quarto contro Roma e chiudere quella stessa partita con 10/12 dall’arco. A collaborare insieme a Mays in cabina di regia sarà Claudio Tommasini, playmaker classe ’91 ex Torino e Caserta che, nonostante la giovane età, dimostra grande esperienza sul campo da gioco frutto delle annate nella massima serie nazionale, per lui 9.8 pnt, 2,5 ass. Ganeto, uomo di fiducia di coach Ducarello, avrà l’arduo compito di tenere a bada l’ex di turno Marco Evangelisti, legatissimo alla città trapanese che l’anno scorso ha punito con 26 punti totalizzati sempre con la maglia di Agrigento, Ganeto può essere considerato uno dei giocatori con più esperienza in questa lega, per lui già stagioni trascorse con Barcellona e Napoli (9,7 pnt, 5.7 rim). Il secondo americano della squadra è Taylor Griffin, fratello di Blake, stella della Nba. Taylor si è subito ambientato al campionato italiano dopo le esperienze americane nella D-League ed anche nella Nba a Phoenix, dotato di grandissima fisicità e di notevoli doti atletiche ma ha anche di un mortifero tiro dalla lunga distanza (10.9 pnt, 5.2 rim). A completare il quintetto l’unico superstite della deludente stagione passata, Andrea Renzi, centro di puro talento legatissimo ai Siciliani dove ha preferito rimanere nonostante le richieste di squadre blasonate. Renzi ha iniziato l’annata alla grande con prestazioni che lo hanno visto arrivare a quota 31 punti come contro Omegna. (18.1pnt, 6,8 rim)

Dalla panchina sarà fondamentale l’apporto di due tiratori importanti come Filloy (8.1 pnt), capitano della squadra, e Massimo Chessa (8.1 pnt), fresco di scudetto ottenuto con Sassari pochi mesi fa. Tra gli Under spicca il nome di un talento come Viglianisi, playmaker ex Torino che sta trovando più spazio in questa stagione grazie ad un rendimento costante(5.4 pnt) . vedremo se i giovanissimi Gloria e Molteni riusciranno a trovare più spazio nel derby Natalizio.

Match da non perdere per nessun motivo, cornice perfetta, palazzetto che sarà stracolmo anche grazie ad una numerosa rappresentanza agrigentina che sosterrà i loro idoli in trasferta. Appuntamento alle ore 18:00, per vedere chi troverà i due punti sotto l’albero!

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy