Trapani, presentato Patrick Baldassarre: “Qui c’è passione, meglio di così non poteva andare”

Trapani, presentato Patrick Baldassarre: “Qui c’è passione, meglio di così non poteva andare”

Commenta per primo!
pallacanestrotrapani.com

Altro pomeriggio di entusiasmo dei tifosi della Pallacanestro Trapani, che erano presenti al Lido Paradiso ieri pomeriggio circa in 200 per la presentazione di Patrick Baldassarre. Il nuovo giocatore granata ha subito stabilito un ottimo feeling con i sostenitori granata, rispondendo alle domande dei giornalisti e dimostrando tutta la sua determinazione.
L’IMPATTO CON LA CITTA’
“Meglio di così non poteva andare. Arrivo da un’altra città del sud come Scafati, non avrò problemi di ambientamento. Sono curioso, mi piace girare per le città in cui vado a giocare, scoprire le tradizioni del luogo. Sono certo che a Trapani mi troverò benissimo”.
PERCHE’ TRAPANI
“Chiunque sia del nostro ambiente sa che a Trapani si coltiva una grande passione per la pallacanestro. Anche nei giorni in cui non era certo che la Pallacanestro Trapani e Scafati concludessero la trattativa del trasferimento del titolo, dicevo ai miei agenti di aspettare, di non scegliere un’altra piazza. Sono qui perché c’è voglia, c’è un grande allenatore come Lino Lardo e c’è una società seria”.
IL CAMPIONATO
“Sarà una Legadue Gold di livello ancora più alto rispetto alla Legadue della passata stagione. Ne sono piena dimostrazione gli ultimi ingaggi di Mancinelli a Torino e Cittadini a Veroli. Barcellona ha composto un roster che vuole ammazzare il campionato. Insomma, ci sono gli ingredienti per un’annata tutta da scoprire e godersi. Credo che sarà un campionato difficile e stimolante, in cui noi proveremo a ritagliarci uno spazio da protagonisti”.
GLI OBIETTIVI
“Io non so quale sarà il risultato che potremo ottenere, nessuno di noi lo sa. Però, posso dire una cosa: il nostro campo deve essere un fortino inespugnabile, difficile da violare per tutti. Poi, dovremo andare in trasferta a testa alta. Se avremo l’atteggiamento giusto, sarà difficile per chiunque batterci”.
I PLAYOFF
“E’ vero, spesso le mie statistiche personali migliorano durante i playoff. Io do sempre il massimo, evidentemente nelle partite finali, quelle in cui si decide tutto, riesco a dare qualcosa in più. Che dire? Spero che accada anche a Trapani”.
LA SQUADRA
“Conosco bene gli italiani, so delle loro capacità e delle loro potenzialità. Sono sicuro che la società abbia compiuto ottime scelte anche sugli americani. Sono pronto, non vedo l’ora di tornare qui e cominciare a lavorare”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy