Trapani supera Reggio Calabria, bene Brackins e Renzi

Trapani supera Reggio Calabria, bene Brackins e Renzi

Commenta per primo!

E’ una Viola che ha grande voglia di lavorare ed esprimersi all’interno dei livelli che il girone di A2 si aspetta.

Il precampionato dei nero-arancio non è iniziato nel migliore dei modi.

Dopo qualche rinvio relativo ai test precampionato è arrivata la brutta notizia relativa ad Andrea Crosariol.

L’atleta dovrà stare fermo trenta giorni dopo l’infortunio subito nel test di Barcellona Pozzo di Gotto.

Marco Mordente è quasi recuperato ma non è ancora tra i dieci del test amichevole disputato a Patti(Me) a cospetto della forte e preparata Pallacanestro Trapani.

Il team siciliano si propone come una delle “mine vaganti” del prossimo torno cadetto.

Per coach Ducarello rimane a riposo Filloy, a causa di un lieve fastidio muscolare, mentre è recuperato Chessa, che inizia il match da titolare. La partenza granata è folgorante, con un break di 7-0 innescato da una tripla di Tommasini.

Il playmaker nativo bolognese si erge a protagonista assoluto di un primo quarto nel quale domina letteralmente il campo, su entrambi i lati, fornendo alla sua squadra un fantastico apporto di difesa, assist e punti. Ci mette del suo anche Griffin(fratello della stella Nba Blake dei Los Angeles Clippers), che con il passare dei minuti riscalda la mano. Reggio Calabria reagisce con forza ed impegno e si affida spesso e volentieri alle giocate sull’interno e dai piazzati di Craig Brackins, giocatore che ha superato le visite mediche ed è diventato ufficialmente un giocatore nero-arancio.

Come ormai consuetudine in questo precampionato, i punti vengono azzerati a fine quarto e si continua a giocare.

Nella seconda frazione, la Viola cambia marcia e sfodera tutta la propria intensità: in regia si alternano spesso Spinelli e Costa visti anche insieme sul parquet.

Ghersetti fa vedere buone cose, idem Roberto Rullo.

Trapani perde leggermente efficacia in attacco e allora sopperisce con la grinta del reggino Kenneth Viglianisi e di un obiettivo estivo del mercato nero-arancio Ganeto.

Il finale del quarto, dopo la rimonta dei siciliani è in equilibrio, con l’ottimo Renzi che sale di colpi e i granata che non riescono a spuntarla solo all’ultimo possesso.

Dopo la pausa, la squadra dell’ex di turno, Giovanni Benedetto(Head Coach della Viola) riparte fortissimo con ritmo e tenacia.. Si infiamma la partita e le due squadre realizzano una raffica di triple in serie. E’ un quarto vissuto sul filo del rasoio: lo risolvono Brackins e Freeman, per Reggio Calabria. Il quintetto dell’ex Varese Ducarello appare punto nell’orgoglio e si porta avanti nell’ultimo quarto, con Ganeto che ritorna a colpire in attacco. Si abbassano le percentuali e, con esse, le prolificità degli attacchi, ma nessuno in campo sembra avere intenzione di mollare. Il risultato del campo conta poco: conta lo spirito e l’energia messa in scena da entrambe le compagini.

La Viola dimostra caparbietà e trova un Brackins in crescita che fa ben sperare per il proseguo del torneo: lo statunitense chiude in doppia con Ghersetti,Spinelli e Freeman, tutti a dodici punti.

Nel Trapani,invece, il migliore è l’ottimo Renzi ben supportato dal ventello di Griffin.

Viola Reggio Calabria – Pallacanestro Trapani (14-29; 22-20; 24-17; 11-19)

Viola Reggio Calabria: Spinelli 12, Freeman 12, Rullo 7, Ghersetti 12, Costa, Lupusor 6, Brackins 22, Mordente ne, Crosariol ne, Sindoni ne, Franzò ne. All. Benedetto.

Pallacanestro Trapani: Renzi 24, Tommasini 13, Gloria 2, Chessa 6, Ganeto 13, Viglianisi 7, Griffin 20, Molteni, Costadura, Filloy ne, Fontana ne. All. Ducarello

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy