Trofeo “Città di Ferentino” – Trapani esce alla distanza e batte Roma

Trofeo “Città di Ferentino” – Trapani esce alla distanza e batte Roma

Partita molto spezzettata e poco spettacolare per aprire il Torneo di Ferentino. Alla fine Trapani, nonostante l’assenza di Mays, fa valere la sua maggiore qualità e coglie la vittoria. Anche la Virtus è stata positiva per larghi tratti, ma alla squadra di Saibene manca ancora la continuità necessaria sia a livello corale che per quanto riguarda i singoli. Per i siciliani bene Renzi e Filloy, segnali incoraggianti anche da Viglianisi e Gloria, da rivedere Griffin. Sulla sponda capitolina invece ancora da registrare Olawasere, in affanno Maresca e Meini, buone le prove di Voskuil e Callahan.

CRONACA

Quintetti
Roma: Meini, Voskuil, Olasewere, Casagrande, Callahan
Trapani: Tommasini, Chessa, Ganeto, Griffin, Renzi

Primo quarto in perfetto equilibrio. Gli stranieri della Virtus provano un mini-allungo ma Tommasini ricuce subito con 5 punti di fila e fissa il 6-7 dopo 3′. Trapani fa valere la sua fisicità vicino al canestro avversario ma gli ingressi di Maresca e soprattutto Bonfiglio scuotono i capitolini. Nel finale di quarto entrambe le squadre approfittano del bonus, al primo riposo punteggio inchiodato sul 15-15.
Nel secondo periodo l’attacco romano sale di tono e la Virtus prova a scappare con le triple di Bonfiglio e Callahan (26-19). Griffin risponde firmando da dietro l’arco unico acuto della sua partita, ma Roma gira a meraviglia in attacco e anche Voskuil ha scaldato la mano: +10 e massimo vantaggio per gli uomini di Saibene. Nel finale però le percentuali da dietro l’arco calano, i siciliani alzano il livello della fisicità e piazzano un break di 2-12 (con due bombe di Filloy) per riportare il match in parità all’intervallo (34 pari).

Voskuil riprende colpendo da lontano, ma l’attacco romano si blocca di nuovo e Trapani mette a segno un altro break di 2-12, volando sul +7 grazie a Renzi, Tommasini e le giocate in contropiede. Saibene decide di parlarci su e al ritorno in campo Benetti e Callahan provano a invertire l’inerzia ma le triple di Chessa e Ganeto tengono invariato il distacco sul 45-52. Anche Olawasere si fa notare positivamente ma Trapani continua a condurre 53-59 al 30′, nonostante altre due schiacciate di Benetti.
Ultima frazione che si apre con alte percentuali da lontano per entrambe, anche se ne approfitta maggiormente la formazione di Ducarello, che tocca il +10 e sembra poter mettere in ghiaccio il match. Voskuil e Olawasere firmano il -5 ma Viglianisi e Filloy ristabiliscono le distanze. Nel finale Maresca e Callahan provano il colpo di coda ma Trapani porta a casa l’incontro (74-83) nonostante percentuali rivedibili ai liberi.

TABELLINI

Roma: Voskuil 17, Olawasere 7, Callahan 17, Bonfiglio 11, Maresca 11, Casagrande 4, Benetti 7.
Trapani: Renzi 17, Tommasini 11, Chessa 9, Ganeto 11, Griffin 8, Filloy 4, Gloria 6, Viglianisi 7.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy