Tyler Cain superlativo ma alla fine la spunta FMC Ferentino

Tyler Cain superlativo ma alla fine la spunta FMC Ferentino

Commenta per primo!
Ferguson – Guarino

Forlì – Esordio casalingo amaro per la Fulgor Libertas che contrapposta a FMC Ferentino prova a scrollarsi di dosso la sconfitta patita la scorsa settimana contro gli Sting Mantova.

Il pubblico forlivese, per la prima in casa, si presenta numeroso (300 unità) anche per ammirare l’ultimo arrivato in casa romagnola, la guardia JazzMar Ferguson.

La serata è tutta di Tyler Cain (33pt) per i padroni di casa che, in assenza di Mosley (Ferentino), diventa padrone a rimbalzo, il lungo di coach Galli dopo appena due settimane di lavoro sembra aver preso confidenza con gli schemi e fiducia sotto canestro, tanto da diventare padrone del pitturato sia in difesa che in attacco. Pedina fondamentale nel gioco di Galli, interprete diligente e tecnicamente buono soprattutto dalla lunetta dove sbaglia pochissimo quando viene chiamato in causa. A quanto pare per ora sembra proprio il “pivot “giusto, in attesa di vederlo all’opera nei match che contano contro avversari di spessore e fisicamente imponenti.

Buona prova anche dell’ala Nicholas Crow (15pt) che sfrutta il suo buon tiro e a tratti è devastante quando punta a canestro.

La partita sale di tono nella metà del primo quarto quando il solito Guarino e l’USA Green (33pt) rispondono al duo biancorosso Crow/Sergio e portano il Match sul 15-15. Green spinge sull’acceleratore e sfodera bombe su bombe dai 6.75, ma il riminese Crow tiene Forlì legata al treno ciociaro.

Guarino prende in mano il gioco nella prima parte del secondo quarto, il playmaker guida con diletto l’attacco amaranto, ma la Fulgor tiene bene e con Eliantonio (7pt) mantiene il vantaggio a + 2 lunghezze sulla squadra di Gramenzi.

Forlì accelera con Ferguson e Cain, verso il finale del secondo parziale è avanti 6 lunghezze sul 38-32 prima del riposo lungo.

Il terzo quarto vede la Fulgor Libertas protagonista fino a quando Rodney Green si accende e sforna bombe e tiri chirurgici dall’area che fanno tremare il ferro forlivese con un parziale di 13-1 e annichilisce i padroni di casa escluso il lungo USA Tyler Cain, unico a non mollare e a tenere attaccata Forlì.

Ultimo quarto targato FMC Ferentino, la Fulgor Libertas cala alla distanza e i bomber ciociari a turno piazzano canestri da far sprofondare a -17 i padroni di casa a corto di idee e meccanismi.

FINALE 72-89 per gli ospiti.

È una Fulgor Libertas volenterosa che per 30′ tiene bene il campo e si gioca il match alla pari contro l’avversario, ma che a tratti sviluppa meccanismi di gioco in regia ancora arrugginiti e poco lucidi.

Ferguson, ultimo acquisto forlivese, sembra avere in dote tanta velocità e buona pallacanestro in testa, ma la mira a canestro è ancora da affilare (soli 5pt).

È una squadra, quella forlivese, combattiva che se continua a lavorare sulla coppia Saccaggi/Ferguson potrebbe far vedere buone cose, ma la strada appare ancora lunga e la prima trasferta di Legadue Gold contro Napoli è molto vicina.

Fotogallery a cura di Genny Cangini

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy