UFFICIALE: Matera torna sui suoi passi, chiesto il ripescaggio per l’A2

Durante la conferenza stampa è stata annunciata la decisione del CDA materano.

La telenovela legata al futuro della Bawer Matera sembra avere raggiunto i titoli di coda, con i membri del CDA materano che hanno rivelato a stampa e tifosi quale campionato verrà affrontato dalla società biancazzurra.

Apre il Presidente Pasquale Lorusso, che dopo aver ripercorso quanto successo nelle ultime settimane, annuncia il ritorno sui passi di cinque giorni fa, ufficializzando la richiesta di ripescaggio in sostituzione della Virtus Roma, qualora la giustizia sportiva e non confermasse l’esclusione dei capitolini: “Prima di richiederlo formalmente, avevamo quantificato i costi di procedura nell’ordine dei 13mila euro, senza contare l’aumento di budget per il ritorno in A2, che ammonta a circa 250mila euro. Le vicende della Virtus Roma ci hanno consentito di prorogare alcune scadenze, ma in due giorni e mezzo di campagna a spron battuto per le fidelity card non abbiamo raccolto adesioni, il che significa lontananza dalla società. In questi giorni però abbiamo sempre lavorato, insieme ai consiglieri ma anche di concerto con l’amministrazione comunale e diversi altri interlocutori; da parte di altri invece siamo stati invece oggetto di critiche negative e di rottura, da parte chi senza responsabilità d’impresa dice ciò che non potrebbe dire e senza metterci la faccia, con tutte le responsabilità economiche e fisiche del caso. Per la scorsa stagione ammetto di aver sbagliato, ma ho sempre garantito quando siamo andati fuori budget: l’ho fatto anche stavolta, non ho mai chiamato nessun altro a rispondere. E oggi, di fronte a questa occasione, annuncio che garantirò ancora e andremo avanti comunque per puntare all’A2, mettendoci la faccia come sempre. Ci sono stati dubbi, ci sono perplessità, ma sono contento di aver preso questa decisione: chiedo soltanto la massima partecipazione da parte di tutti. Lo chiedo alle imprese, ai tifosi, alle istituzioni, alle aziende: se amate il basket stateci vicini, cercando di sensibilizzare il territorio, cercando di essere un modello e un esempio per la nostra comunità”.

Prende poi la parola il vicepresidente Rocco Sassone, ribadendo che l’Olimpia lotterà ma ha bisogno di essere sostenuta: “Il mancato successo delle fidelity è dovuto al mancato interesse nel fare la A2, ma nei prossimi mesi non si andrà da nessuna parte se non si è una squadra, dentro e fuori dal campo”.

Presentati con l’occasione lo staff tecnico e i quadri amministrativi, a partire da un coach materano doc e vecchia conoscenza del PalaSassi come Roberto Miriello, che torna al timone dopo quasi otto anni (“Campionato difficile e duro, ma allenare nella propria città è fonte di orgoglio e stimola a fare sempre meglio”, ha dichiarato), sul tema mercato lavoreranno  il DS Francesco Martinelli e Cristiano Grappasonni, mentre Agostino Festa ricoprirà i gradi di Direttore Generale.

Aperta ufficialmente anche la campagna abbonamenti, con tessere in vendita al prezzo di 65 euro fino all’11 settembre (30 per i giovani da 15 a 18 anni) rispetto all’opzione intera di 80 euro (40). Ingresso gratuito per gli under 15, biglietti da 10 euro, 5 di ridotto.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy