Una luce per la nuova Mens Sana: i dettagli del progetto di salvataggio

Una luce per la nuova Mens Sana: i dettagli del progetto di salvataggio

Bene, il cantiere sta per iniziare i lavori, ci sono tutti i presupposti per far risorgere la società che negli ultimi 10 anni ha dominato il basket italiano.

Commenta per primo!

Di Francesco Conti
 
Una storiella recita così: “Ci sono dei vecchietti arzilli che guardano li operai in un cantiere…”
Partiamo appunto da qui, per cercare di capire cosa bolle in pentola. Ditta di lavori “Basket Senese”, operai “Tutti quelli che amano la Mens Sana”, capo cantiere “Piero Franceschini”, durata dei lavori “3 anni. Al massimo”. Imprenditori cercasi è lo slogan che aleggia dopo la notizia del fallimento, possibile, della nuova società. Imprenditori che porteranno aria fresca con cash liquido in questo triennio di maturazione Biancoverde. Proprio il capo cantiere, ex cestista del Palazzetto di Viale Achille Sclavo, espone in maniera decisa all’incontro di Mercoledì sera, i punti chiave del progetto
 
Toni molto sicuri, che annunciano l’inizio, e una linea ben progettata, della proposta, quelli che sono emersi dalla conferenza stampa, dove i futuri obiettivi sono già stati prefissati. Pochi giorni ci separano dalla nascita della nuova società, consortile per essere precisi, che si allaccierà a quella già esistente “Io tifo Mens Sana”, nata Martedì scorso, capitanata da Alfredo Barlucci e composta da tifosi e non.
 
Una grande squadra composta da imprenditori del senese e di altre province, ai quali verrà chiesto un aiuto per sostenere questa opera di salvataggio della Mens Sana che verrà. Franceschini spiega così: “Questa società vuole raccogliere dei fondi per i prossimi 3 anni per contribuire alla realizzazione e crescita del progetto. Inoltre, la Polisportiva è disponibile a cedere una parte delle quote della Mens Sana Basket 1871.
Agli imprenditori che saranno favorevoli all’iniziativa, sarà stipulato un contratto triennale, i quali verseranno una quota ancora da definire, offrendo in cambio pubblicità e acquisizione delle quote, cioè che il titolare di queste quote da noi date sarà direttamente l’imprenditore. Non solo: stiamo lavorando su qualche , come avere posti riservati, ingressi al buffet e altri nei vari eventi che stiamo organizzando coadiuvati da una società di marketing. Proponiamo, quindi, in maniera convinta alla città di Siena le nostre idee, andando avanti col pensiero fisso di dare e avere basi solide per il futuro della Mens Sana”
 
Bene, il cantiere sta per iniziare i lavori, ci sono tutti i presupposti per far risorgere la società che negli ultimi 10 anni ha dominato il basket italiano.
 
La verità è concreta. E se non ora, quando?

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy