Una Viola spenta accende ancor di più una super Tortona

Una Viola spenta accende ancor di più una super Tortona

Non basta la sequenza infinita di triple di Voskuil, la Orsi passa agevolmente al PalaCalafiore

Commenta per primo!

REGGIO CALABRIA – La Viola non compie il miracolo e cade in casa contro la seconda forza del campionato, l’Orsi Tortona di coach Cavina che, trascinata dal trio Garri-Cosey-Ricci, espugna con merito il PalaCalafiore. Dopo un primo tempo equilibrato, i reggini hanno pagato nel secondo tempo una serata negativa in fase offensiva dove la prestazione “monstre” di Voskuil (36 punti con 10/15 da tre) non è bastata a colmare un gap tecnico evidente. Dall’altra parte i piemontesi hanno mostrato tutta la propria compattezza, sfruttando qualsiasi spazio concesso dai reggini e conquistando la vittoria con cinismo e determinazione.

Il primo canestro è di Alan Voskuil dopo un’azione ben costruita dai neroarancio; il pareggio è di Cosey ed è 2-2 dopo due minuti. Tanti errori al tiro dall’una e dall’altra parte fino al canestro di Ricci che vale il primo vantaggio per i piemontesi (2-4 al 5’). Tortona allunga con Luca Garri, caparbio a rimbalzo offensivo (2-6). La Viola si affida ancora a Voskuil che non sbaglia dai 6.75 (5-6); la gara prende ritmo e l’Orsi attacca velocemente trovando ancora Garri da sotto (5-8 al 6’). I neroarancio faticano in attacco mentre Tortona trova ancora Garri che segna il suo sesto punto consecutivo (5-10 al 7’). Neroarancio poco precisi al tiro, anche dalla lunetta, ci pensa allora la coppia Caroti – Gilbert: Lorenzo trova benissimo Marcus con un alley-oop che vale schiacciata e fallo subìto (8-10 al 7’). Tortona punisce la Viola con la tripla di Greene ma è pronta la risposta di Voskuil (11-13 al 8’). Il sorpasso arriva dalla lunetta con Baldassarre e Voskuil, ai quali Paternoster concede subito dopo il giusto riposo (14-13 al 8’). Il primo quarto si chiude con un canestro di Greene (14-15).

Avvio di seconda frazione con una rubata di Rossato che si invola in contropiede ad appoggiare (16-15 al 11’). E’ un botta e risposta continuo con un Rossato molto reattivo per i neroarancio (18-19 al 13’). Gara equilibrata fino al primo minibreak ospite: la tripla di Mascherpa ed il successivo canestro da sotto di Ricci firmano il primo allungo della gara (18-24 al 14’) costringendo coach Paternoster al timeout. Tanta fatica in attacco per i reggini, sblocca il digiuno offensivo Caroti con un bel canestro dalla media (20-24 al 16’). L’Orsi torna, però, subito sul +6 con un canestro di Garri viziato, però, da una violazione di passi non sanzionata (20-26 al 16’). Il +8 Tortona porta la firma di Ricci che si muove bene in post-basso; i neroarancio perdono tanti palloni in attacco che scatenano il contropiede ospite (20-30 al 18’). Nell’azione successiva è bravo ancora Caroti a trovare Baldassarre da sotto (22-30 al 19’); nell’azione successiva il lungo neroarancio subisce un colpo al ginocchio che fa tremare il PalaCalafiore. La Viola si affida ancora a Caroti che spara la tripla del -6 (24-30) ma Cosey risponde subito dai 6.75 (24-32 al 19’). L’ultimo canestro del primo tempo è di Gilbert; degna di nota anche la stoppata nell’ultima azione difensiva di Babilodze su Cosey e si va al riposo sul 26-32.

La tripla di Voskuil apre la terza frazione ma risponde Tortona con Garri e Ricci (29-36 al 22’). Voskuil è “on fire” e spara un’altra tripla (32-36 al 13’) ma Garri è ispiratissimo e segna anche lui da tre punti (32-39 al 23’); è il primo di tre canestri in fila dai 6.75 firmati da Greene e Garri. Uno 0-9 pesantissimo che vale il +13 ospite (32-45 al 24’). Tanti errori al tiro per i reggini, è Agustin Fabi a realizzare da sotto il -11 per i reggini ma Greene firma il nuovo + 13 in un amen. Voskuil è una sentenza dai 6.75 (37-47); Cosey si costruisce un bel tiro dalla media, Voskuil mette dentro la sua sesta tripla ed è 40-49. Cosey sente la sfida e segna anche lui dai 6.75 (42-52), risponde Guariglia da sotto ma l’Orsi è molto continua in attacco e non sbaglia nulla: Sanna da tre firma il nuovo +13 (42-55). Due tiri liberi di Rossato ed un altro canestro di Cosey fissano il 44-57 con cui si chiude il terzo quarto.

Avvio di ultima frazione infiammato da settima ed ottava tripla in fila di un superbo Alan Voskuil che non vuole mollare (50-57 al 32’). E’ una tripla di Cosey a frenare la rimonta reggina (50-60 al 34’); segna solo Voskuil per i reggini (nona tripla per lui) ma Greene è precisissimo e tiene i piemontesi sul +11 (53-64 al 36’). Gioca bene Tortona, i reggini concedono troppo in difesa e nonostante la tripla di Fabi restano a 13 lunghezze di svantaggio a tre minuti dalla fine (56-69 al 37’). L’Orsi controlla bene il vantaggio negli ultimi minuti ed alla Viola non bastano un paio di triple in fila di Fabi. Finisce 68-78.

Una sconfitta che fa male, soprattutto a causa dei risultati che arrivano dagli altri campi, con le vittorie di Scafati ed Agropoli. Con i playout ormai inevitabili, a cinque giornate dalla fine la Viola dovrà purtroppo lottare fino alla fine per evitare in tutti modi l’ultimo posto.

Saranno cinque gare da giocare con il coltello tra i denti, a partire dalla prossima che vedrà i neroarancio impegnati domenica 26 al PalaFacchetti di Treviglio.

 

VIOLA REGGIO CALABRIA – ORSI TORTONA 68-78

VIOLA REGGIO CALABRIA: Taflaj, Gilbert 5, Caroti 4, Fabi 11, Baldassarre 3, Rossato 7, Guariglia 2, Pandolfi ne, Voskuil 36, Caruso ne, Marulli, Babilodze. Coach: Paternoster

ORSI TORTONA: Greene 18, Cosey 23, Alviti, Ricci 12, Sanna 3, Taverna, Conti, Mascherpa 5, Garri 15, Cucci 2. Coach: Cavina

Arbitri: Gianluca CAPOTORTO di Palestrina (RM) – Giulio PEPPONI di Spello (PG) – Damiano CAPOZZIELLO di Brindisi (BR)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy