Veroli: per la panchina si punterà su Ramondino, Ciaboco vice

Veroli: per la panchina si punterà su Ramondino, Ciaboco vice

Commenta per primo!

Dopo mille ipotesi, la strada che porterà un nuovo coach a Veroli sarà quella di casa. Una successione che sarà tutta “interna”, quella a Franco Marcelletti sulla panchina giallorossa, visto che con ogni probabilità, stando a quanto riportato sul quotidiano “Ciociaria Oggi”, la scelta del trio Ucciuoli-Bartocci-Zeppieri ricadrà su Marco Ramondino, assistente del “Professore” fino a poche settimane fa, e grande esperienza nelle nazionali giovanili. Al suo fianco viene indicato come super papabile Luca Ciaboco, ex di Jesi e di Latina.

Marco Ramondino è nato ad Avellino il 26 Agosto 1982. Già assistente di Capobianco a Teramo, con cui attualmente  condivide come assistente l’esperienza nella nazionale Under 18 che parteciperà ai prossimi europei di categoria, ha lavorato con Zare Markovski nell’organigramma dell’Air Avellino nella stagione 2002/2003. Passato dal 2003 al 2005 a Salerno (B2), da assistente di Capobianco e responsabile del settore giovanile, ha poi allenato in C1 a Battipaglia e, successivamente, di nuovo a Salerno e a Jesi. Due anni fa, prima della chiamata della Prima, è stato vice allenatore di Zare Markovski alla Biancoblù Bologna targata Conad.

La carriera di Luca Ciaboco inizia nel 1986 a Fabriano come allenatore del settore giovanile: qui, giovanissimo, matura grande esperienza divenendo nella stagione 1994/95 assistant coach di Roberto Carmenati. Un ruolo, quello di assistente in prima squadra, che ricopre fino alla stagione 1998/99 coadiuvando coach del calibro di Perazzetti, Sacco, Di Lorenzo e Bernardi, accanto ai quali accumula esperienza nella pallacanestro che conta. Nel campionato 1999/2000 approda a Jesi come assistente di Zanchi prima e Gebbia poi, finchè nelle due stagioni successive fa ritorno a Fabriano seguendo esclusivamente il settore giovanile nel 2000/2001, e ricoprendo il ruolo di assistant coach di Lasi in LegaUno nella stagione 2001/2002. Nel 2002/2003 è assistente di Baldinelli ad Osimo e nel 2003/2004 di Procaccini ancora a Fabriano. Da qui, nel 2005, il ritorno a Jesi, ancora una volta come Responsabile del settore giovanile e assistente a tecnici di prestigio: 2005/2006 Banchi, 2006/2007 Subotic, 2007/2008 Capobianco, 2008/2009 Zanchi al quale subentra come capo allenatore a partire da febbraio. Nel 2009/2010 arriva la prima panchina da head coach in LegaDue: quella dell’Ab Latina, dove è tuttora indimenticato; ultima esperienza di club a Castel Fiorentino, dove viene esonerato a febbraio 2012.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy