Verona schianta Forlì, in vista Da Ros e Callahan

Verona schianta Forlì, in vista Da Ros e Callahan

Commenta per primo!

Altra ottima prestazione della Tezenis, che dopo l’ampio successo di ieri al PalaOlimpia contro la Leonessa Brescia ha battuto oggi nettamente (85-60) la Fulgor Libertas Forlì nell’amichevole giocata a Castel Bolognese.

La Tezenis ha mandato tutti a referto, coi picchi di Da Ros (18), Callahan (15), Taylor (11), Reati (11) e Boscagin (11). Cinque i giocatori in doppia cifra, punti anche per Grande (8), Smith (2), Carraretto (4), Gandini (2), Salafia (2) e Gueye (1). La Tezenis ha chiuso sotto il primo quarto (15-17) ma ha vinto con un distacco almeno in doppia cifra i successivi tre. Il secondo si è concluso 25-15, il terzo 19-15, il quarto 26-13.

Lunedì giornata di riposo, la squadra e lo staff al completo saranno alla presentazione ufficiale delle 19 al punto vendita Tezenis di via Mazzini angolo piazza Erbe. Martedì la ripresa degli allenamenti.

Prima uscita stagionale per gli uomini di Coach Galli che affrontano la corazzata Verona per uno scrimmage di routine per saggiare le condizioni dei singoli dopo 15 giorni di duro lavoro pre-Season.
La Scaligera, ben più attrezzata rispetto alla compagine romagnola, conferma quanto di buono visto nell’amichevole contro Brescia e dominano anche Forlì con un netto 85-60. Chiaro il divario momentaneo fra le due squadre ma questo era noto a tutti, Verona ha qualità tecniche e di esperienza che i vari Crow, Saccaggi e Sergio ancora non hanno ma, almeno fino a quando la condizione a tenuto si sono battuti con entusiasmo contro i vari Da Ros, Boscagin, Callahan e Smith (ex Cantù).
Forlì si presenta con 100 appassionati al seguito e il nuovo USA Tyler Cain (escluso dal match perché appena atterrato in Romagna, ed ancora fuori dagli schemi di Galli ma, a detta dello staff tecnico romagnolo, già in gran forma fisica) e senza l’altro USA JazzMar Ferguson in partenza a giorni dall’Australia dopo aver disputato l’ultima partita dei playoff promozione del medesimo campionato.
Le stelle del mercato forlivese Saccaggi, Crow e Sergio però si presentano bene, con l’atteggiamento giusto, e nonostante la preparazione incida sulla rapidità di gambe in fase offensiva il bomber riminese e l’ex Caserta fanno vedere buone cose e il primo quarto grazie anche ai punti di Saccaggi ed Eliantonio versa dalla parte bianco-rossa (17-15).
Secondo quarto in mano scaligera con Callahan e Boscagin padroni quanto serve per un parziale netto di 0-10 e un affossamento totale forlivese reo di aver provato a scardinare la solida difesa veneta puntando solo sul tiro da fuori. Sergio non molla e riporta sotto Forlì con tanta sostanza difensiva e offensiva (26-29) ma, il valore degli uomini di Ramagli nel nome del duo Beati-Boscagin piazzano un parziale di 0-7 che chiude i primi due quarti sul 32-40.
La ripresa vede Forlì a sprazzi con Crow e Saccaggi che provano a recuperare il gap ma Da Ros e Taylor rendono vane le speranze di recupero per la Fulgor Libertas.
Ultimo quarto a ritmo basso per entrambe le formazioni, tranne che per Da Ros il quale sembra, al momento, l’uomo più in forma per la compagine veneta.
Da evidenziare lo scarso apporto della panchina Forlivese, i vari cambi di rotazione hanno prodotto poco, sia in difesa che a canestro, coach Galli in attesa del completamento della rosa con l’innesto dei due USA, dovrà cercare di far crescere anche le seconde linee per livellare il divario tecnico con il quintetto base.
Verona dal canto suo può contare già su una buona organizzazione in campo e su degli uomini che possono cambiare il Match in qualsiasi istante sia per qualità tecniche, fisiche e di esperienza.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy