Inside the A2 Ovest – Vi presentiamo la Viola Reggio Calabria

Inside the A2 Ovest – Vi presentiamo la Viola Reggio Calabria

“L’acchiappasogni” Antonio Paternoster ed un roster tutto da scoprire che punta forte sull’entusiasmo

Commenta per primo!

 

Cinquant’anni di storia e tanta voglia di far bene. La congiuntura economica negativa, l’assenza totale o quasi di sponsorizzazioni su terreno locale e tante problematiche annesse non fermano la Viola Reggio Calabria.

L’asse Reggio Calabria-Milano spinge il team del neo-Presidente Raffaele Monastero verso un rilancio contenutistico che dovrà passare dai risultati del campo e da un anno di rifondazione dopo aver vissuto una delle più brutte stagioni di sempre. Non c’è più il “vulcanico” Presidente Giusva Branca, del faraonico e costosissimo roster della passata stagione sono rimasti esclusivamente il giovane Lupusor, il Dottore Calafiore e l’indispensabile Peppe D’Agostino.

Lo spirito è nuovo di zecca ed ha un unico dictat: umiltà e “fari bassi”.I problemi relativi alla stagione appena trascorsa pesano ancora oggi come un macigno sulle casse societarie. L’obiettivo è stato quello di costruire una squadra simile a quella di due stagioni orsono, dove, Deloach e Rush in compagnia di Coach Benedetto in panchina dettarono pagine importanti della risalita nero-arancio. La proprietà è sempre nelle mani di Giancesare Muscolino.

Il Gm Condello sta potenziando il settore giovanile dove è rientrato il Coach Iracà e dove sono stati reclutati tanti giovani di belle speranze. Il management ha una doppia sede ed un nuovo Cda diviso tra Reggio e Milano con la speranza di poter inserire un bel Main Sponsor sulle divise, operazione che porterebbe tranquillità e serenità.

IL ROSTER

Gente alla Marco Spangaro, alla Davide Lamma, alla Rodolfo Rombaldoni, atleti che, partendo dalla Serie B hanno trovato la maglia azzurra grazie alla forza della Reggio Calabria sportiva. Il roster? Giovane, probabilmente inesperto, 10571549403_b17b068e44_bspecialmente nel settore lunghi e con tanti punti interrogativi. La società non è riuscita a trattenere gli americani Dobbins (ingaggiato dal Gravelines in A francese) e Brackins (in Cina), assolutamente fuori-budget, ha salutato, dopo averlo confermato nella prima parte di mercato Roberto Rullo dopo il blitz del Latina, ha rescisso con l’ex Capitano della Nazionale Marco Mordente e detto addio ad atleti del calibro di Costa(rientrato per fine prestito all’Assigeco) Crosariol, Agdeboye e Spinelli (quest’ultimo ancora sotto contratto con il Club). I colpi ad effetto della passata stagione, Austin Freeman in primis(il giocatore ha salutato durante la stagione per ragioni di carattere medico) sono stati archiviati. SI è puntato alla sostanza. Team essenziale, giovane e senza fronzoli.In cabina di regia c’è il play “di fiducia” del Coach: si rinnova il binomio Paternoster-Marulli: l’ex Roseto ritrova il suo allenatore dopo le proficue esperienze di Agropoli. Il classe 1991 è affiancato da un promettente regista in netta crescita, il ’97 Caroti. In guardia c’è un’atleta che dovrebbe infiammarsi in riva allo stretto a suon di canestri, schiacciate e belle azioni: Legion, prolifico statunitense con passaporto giordano ritorna in Italia dopo le esperienze di Trapani, Roseto e Veroli. In ala piccola registriamo il piacevole ritorno di una delle pedine più duttili e capaci della categoria: Agustin Fabi, dopo un biennio a Treviso vestirà il ruolo di Capitano del sodalizio. Dalla panchina partiranno il giovanissimo Guaccio da Agropoli, il nazionale Albanese Taflaj ed un Matteo Fallucca con grande voglia di riscatto dopo la retrocessione subita con Barcellona. In ala forte il Gm Condello scommette su Ion Lupusor: l’azzurrino del mille novecento novantasei ha grande voglia di mettersi in mostra dopo due anni in crescita ma entrerà in scena solamente a partire dall15587179367_345f838f0a_ba sesta giornata per un brutto infortunio alla mano subito durante il precampionato.Tante responsabilità,
a questo punto per Marko Micevic che ritorna in A2 dopo un triennio in Serie B. Nel ruolo di centro è stata barrata la seconda casella degli stranieri: E’ alto, potente e tecnico: Ivica Radic da Spalato è pronto a far vedere quanto di buono ha fatto nella mini-esperienza della passata stagione alla Fortitudo di Bologna. Ha giocato anche in Serie A1 con Venezia senza dimenticare la sua annata a Veroli. Come cambio dei lunghi c’è un giovanissimo anche lui in odor d’azzurro: Tommaso Guariglia 10571549403_b17b068e44_b ingaggiato dalla Stella Azzurra di Roma.

Il nuovo Coach, Antonio Paternoster, veste ancora i panni dell’”Acchiappasogni”: ha sempre sognato di allenare la Viola Reggio Calabria considerando il suo approdo in nero-arancio come un sogno. Nel 2010, l’allenatore che “si è fatto da solo” facendo tanta gavetta sognava la panchina del blasone nato nel 1966, vestendo i colori dei bianco-blu dell’Audax, defunta formazione di C reggina. Oggi, dopo tante esperienze, tante vittorie ed una stagione da Coach rivelazione con Agropoli (prima avversaria in campionato) l’allenatore è carico, guardingo e con tanta voglia di fare.

IL QUINTETTO

(MARULLI, LEGION, FABI,LUPUSOR, RADIC)

Le certezze sono Marulli in regia, Legion da guardia e Radic da centro con Fabi che potrà alternarsi da tre e quattro: aspettando il ritorno di Lupusor, in ala vedremo svariati protagonisti con Micevic favorito.

PANCHINA

(CAROTI, TAFLAJ, FALLUCCA, GUACCIO,MICEVIC,GUARIGLIA)

Attenzione alla crescita di questi giovani pronti ad esplodere in Calabria. Il più pronto sembra il regista Caroti ma attenzione al resto del gruppo.

ACQUISTI

PM: ROBERTO MARULLI (DA ROSETO (A2) mp 8,7 M.ASS 1,

G: ALEX LEGION (DA ARKADIKOS (GRE) mp 9,3)

AP: AUGUSTIN FABI (DA DE’ LONGHI TREVISO mp 7,8 m.assist 3,

C: IVAN RADIC (DA FORTITUDO BOLOGNA, BENFICA(PORT) mp. 19

PANCHINA

PM , LORENZO CAROTI (DA CECINA (B) mp 11,3 (mp PlayOff 18,3) m.Ass 2,8)

G CEFIS TAFLAJ (DA VALENTINA’S BOTTEGONE (SERIE b mp 1,8)

AP ), MATTEO FALLUCCA (DA BARCELLONA POZZO DI GOTTO(a2) mp 9 m.ass0,8)

AG MARKO MICEVIC (DA SANDRETTO FALCONARA(SERIE b mp. 13,2 m.ass 1.9

C TOMMASO GUARIGLIA (DA STELLA AZZURRA ROMA (SERIE b mp. 6,3, m.ass 0.2

GLI OBIETTIVI

La Viola ha bisogno di rilanciarsi e regalare al proprio pubblico, festante, numeroso ed abituato ad atleti da almanacco della storia del basket gare combattute, gente pronta a sacrificarsi per la canotta nero-arancio, spirito di sacrificio, resistenza alle intemperie e non solo.

COSI’ IN CAMPO

Starting 5: MARULLI, LEGION,FABI,MICEVIC(LUPUSOR), RADIC

LE PROBLEMATICHE DI INIZIO STAGIONE

Accanto all’infortunio di Lupusor che ne avrà per più di un mese dopo essersi rotto la mano, il team ha recuperato Matteo Fallucca,Caroti e Marulli dopo un precampionato ad intermittenza tra infortuni di vario genere.

Si attende l’esito del ricorso che squalificherebbe il campo dei reggini per tre giornate in seguito ad accadimenti relativi alla passata stagione dopo Viola-Agrigento: se la squalifica verrà confermata, i reggini saranno costretti a migrare verso Barcellona Pozzo di Gotto.

LA PRE SEASON AI RAGGI X

Legnano-Reggio Calabria 60-74

Radic 21 Legion 13

Reggio Calabria-Treviglio 84-80

Reggio Calabria Radic 20 Legion 26 Fabi 19

Viola Reggio Calabria-Costa D’Orlando 70-79

Viola Reggio Calabria:Radic 8, Lupusor 9, Legion 19,

Viola Reggio Calabria-Cuore Basket Napoli 92-78

Viola Reggio Calabria:Fabi 19, Radic 29, Legion 10

Mastria Vending Planet Catanzaro-Viola Reggio Calabria 54-88

Viola Reggio Calabria: Radic 10,Fabi 21, Legion 22, Caroti  16

Barcellona-Viola 75 85

Viola:Radic 17,.Fabi 33,Legion 14,

Viola-Barcellona 85 a 67

Betaland Capo d’Orlando – Viola Reggio Calabria 96-67

Viola Reggio Calabria:, Radic 12, , Legion 28

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy