Vincenzo Esposito: da coach a giocatore. Domenicali: “Il nostro campionato inizia oggi”

Vincenzo Esposito: da coach a giocatore. Domenicali: “Il nostro campionato inizia oggi”

di Alessandro Sgubbi

Qui Imola, alla sala riunioni del Palaruggi, per l’attesissima conferenza annunciata dall’Andrea Costa Imola Basket, in risposta ai rumors di questa mattina sulla situazione allenatore.

Inizia a parlare l’amministratore Gianpiero Domenicali, in risposta alle numerose critiche di “immobilismo” rivolte a lui e alla società, dopo gli scarsi risultati ottenuti e le decisione non prese. Continua poi: “In un panorama, sia economico che sociale che non ci lasciava scelte, abbiamo deciso di chiedere a Vincenzo Esposito, di togliersi la giacca e di scendere in campo, di fare da guida ai suoi sperduti ragazzi.” Una scelta che, per quanto azzardata e ritualistica, potrebbe rivelarsi la chiave di volta per un deciso cambio di sorti per Imola, tra le principali candidate alla retrocessione. Per Domenicali, l’obiettivo primario di questa stagione rimane la permanenza in Gold, ma non esclude la possibilità di un “trasloco” in Silver, prediligendolo però a una totale assenza dal panorama basket.

Parola poi al neo allenatore Federico Vecchi, fresco di promozione, in maniera a dir poco inaspettata. Ironizzando su chi deciderà in partita, tra lui ed Esposito, i cambi da effettuare, dichiara di considerare l’ex coach pronto a giocare in Adecco Gold, per un minutaggio non oltre il quarto d’ora, e si dice pronto a ricoprirne il ruolo. Assegna però un incarico di “giocatore privilegiato” a El Diablo, ponendolo come primo riferimento tecnico e mettendolo in una situazione di “giocallenatore”, responsabile di campo e panchina allo stesso tempo. La presenza di Esposito verrà poi rinforzata da un acquisto, ancora da decidersi, di un nuovo player, che giochi sia nel 3 che nel 4.

Infine conclude Domenicali, mostrandosi deluso verso certi elementi della squadra e annunciando l’interruzione del rapporto di lavoro con alcuni di essi, senza però lasciar trapelare nomi. Tornerà a breve Young, forse domenica, mentre ancora nessuna notizia per Marco Passera, che sembra però avere una situazione più grave del previsto. Un infortunio che potrebbe tenerlo lontano dal parquet per molte giornate, proprio nel momento più delicato della stagione.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy