Viola e Barcellona corrono per crescere

Viola e Barcellona corrono per crescere

Il test lo vince la compagine nero-arancio: energie,schemi e corsa per una gara davvero utile.

Commenta per primo!

La Viola cresce e gioca il primo test della stagione tra le mura amiche contro il Barcellona.I siciliani sono realmente una buonissima squadra per la categoria della Serie B: tanti ottimi e validi atleti aggiunti ad una super guida tecnica.Coach Nisic manda in campo un team tonico, sicuramente un buon test pieno di “allenabilità per la Viola del nuovo corso targato Antonio Paternoster.

I quintetti.

Caroti play, Legion in guardia accanto a Micevic,Radic e Lupusor sotto canestro.

Barcellona risponde con Teghini,Grilli in guardia, De Angelis e Stefaninin in ala con Brunetti centro.

Il primo quarto- Le prime due azioni in attacco della Viola sono due belle schiacciate ad una mano per Ivica Radic ed Alex Legion. La classica sgambatura di inizio stagione vede scendere in campo dopo cinque minuti dall’inizio della gara il Capitano dei reggini, Agustin Fabi:Le buone notizie arrivano dal ritorno in campo del play Roberto Marulli. Barcellona tiene botta molto bene con la velocità di Daniele Grilli e del centro Brunetti. Tanto equilibrio tra le due squadre con la Viola sempre avanti di qualche punto:Coach Paternoster abbozza una difesa press a tutto campo ma i reggini non incidono. Barcellona ne ha di più e a due minuti dal termine del periodo, impatta e sorpassa grazie all’ex Sereni.

Il vantaggio dei siciliani rimane invariato fino al termine del primo periodo. Nel secondo quarto continua il testa a testa tra i due team:La Viola ripropone la press ad ogni canestro realizzato. Legion non punge, Barcellona ne approfitta ma non riesce ad accumulare un vantaggio cospicuo. I siciliani giocano con grinta: si registra un fallo antisportivo a Paunovic. I reggini, a quel punto si rialzano, piazzano un mini-break e ritornano in vantaggio.L’allungo è importante: il passaggio da campo a campo di Fabi per Marulli porta la Viola sul 16 a 7. Il periodo termina 20 a 10(nel tempo parziale) dopo un bel centro di Radic.

Nel terzo periodo la Viola ripropone Marulli con Legion, Fabi, Lupusor e Radic. Barcellona risponde con Teghini,Grilli, Stefanini,De Angelis e Sereni. Il quattro pari iniziale si trasforma in un vantaggio Viola dopo un canestro di Marulli. Qualche istante dopo un doppio contatto tra Marulli e Grilli convince gli arbitri a consigliare una doppia sostituzione cautelativa per entrambe le squadre.Due canestri consecutivi di Legion fanno spiccare il volo alla Viola(10-5).Un bel arresto e tiro di Caroti ed un centro di Sereni lasciano inviato il divario. Un canestro più fallo di Lupusor ed ancora Caroti proiettano la Viola sul più otto:Legion riscalda i motori e la Viola diventa padrona del campo. Qualche errore su tiri abbastanza facili dei locali impediscono alla Viola di 23-14 il finale. Caroti e Marulli in tandem accanto a Fabi, Radic e Guariglia iniziano il quarto periodo. Teghini, Grilli, De Angelis, Paunovic e Brunetti scendono in campo per gli ospiti.Una bella schiacciata di Guariglia apre il quarto periodo. L’equilibrio viene spezzato da una nuova e spettacolare schiacciata di Guariglia che, dopo un inizio con qualche errore si riscatta molto beneBarcellona reagisce con Sereni. Lupusor segna una bella tripla su assist di Marulli, Legion lo segue a ruota per il 15 a 11. Qualche bel canestro di un indomito Grilli porta Barcellona sotto di due nel periodo. La Viola vince anche il quarto periodo 22 a 20.85 per la Viola, 67 per Barcellona.In sintesi, abbiamo assistito ad un test molto utile. Barcellona può crescere tantissimo e dire la sua nel campionato di Serie B, la Viola , giovane e con voglia di correre può diventare una squadra interessante e combattiva.

Viola Reggio Calabria-Basket Barcellona: 85-67
Parziali: 27-32; 20-10; 23-14; 15-11

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy