Viola: si dimette in blocco il CdA, gestione affidata al dott. Raffaele Monastero

Viola: si dimette in blocco il CdA, gestione affidata al dott. Raffaele Monastero

Terminata la stagione sportiva 2015/16, il Consiglio di Amministrazione della Viola Basket ha unanimemente deliberato il proprio scioglimento.

Commenta per primo!

La notizia era nell’aria. Il Cda della Viola Reggio Calabria presieduto da Giusva Branca e composto dall’Avv. Mara Paone, dall’Architetto Josè Campisi e dai Dottori Raffaele Monastero e Francesco Franco Basile Rognetta si è dimesso. La riunione, arrivata antecedentemente all’ultima sfida contro Rieti proietta la Viola verso altri scenari. Raffaele Monastero dovrebbe diventare il nuovo Presidente della Viola: l’uomo d’affari molto attivo su Milano, dove è stata creata la seconda sede operativa della Viola Basket è il figlio di uno storico dirigente della prima Viola, la Cestistica Piero Viola,il Professor Mario Monastero.

Terminata la stagione sportiva 2015/16, il Consiglio di Amministrazione della Viola Basket, preso atto dell’ulteriore percorso di maturazione compiuto da questa società nell’ultimo biennio, atteso soprattutto il particolare momento storico societario con le relative difficoltà di ordine economico che si riscontrano anche nell’intero sistema Basket e nel territorio, in cui si rende necessaria una gestione integralmente manageriale che crei opportunità e condizioni di stabilità immediata sia economica che finanziaria, ha unanimemente deliberato il proprio scioglimento.
Entro trenta giorni sarà convocata l’Assemblea per la nomina del nuovo organo amministrativo.
Fino all’espressione formale assembleare, la Proprietà, su proposta dello stesso Consiglio dimissionario, affida con effetto immediato la piena gestione di ogni successiva operazione al dott. Raffaele Monastero, a cui è formalmente affidato il compito di comporre e guidare il nuovo organo amministrativo, e al General Manager Gaetano Condello.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy