Viola: voce del verbo continuare

Viola: voce del verbo continuare

I reggini hanno presentato ricorso al Coni. Il futuro passerà dall’esito del terzo grado di Giudizio.

di Giovanni Mafrici

La Viola dovrà aspettare il responso finale del “Comitato Olimpico”. Ancora un po’ di attesa per decifrare il prossimo futuro della massima espressione del basket calabrese.
I 34 punti di penalizzazione hanno pesato parecchio sull’ambiente nero-arancio creando un clima di depressione totale.

Il non poter giocare il PlayOff , l’uccisione dei sogni per la regina del girone di ritorno(non solo per le statistiche ed i punti fatti) del girone Ovest della A2  e la terribile e mancata separazione tra ambito sportivo ed ambito societario non ha permesso al gruppo nero-arancio di poter concludere la stagione.

Le colpe, relative alla terribile vicenda fidejussione, accertate in primo ed in secondo grado dalla Procura Federale hanno portato alla retrocessione forzata del Club con una penalizzazione inedita, matematica e cruenta creata di proposito per far materializzare la retrocessione del Club del Presidente Monastero.

L’alta Corte del Coni potrebbe riportare in A2 dalla porta principale il team calabrese ristrutturando e creando scompiglio nel numero pari a due gironi programmato dalla Lega (un campionato a 33 squadre).

Si sono dimenticati tutti della Viola –La Lega Pallacanestro nel frattempo ha divulgato l’esito dei premi stagionali.

Coach Calvani, direttore d’orchestra unico del club non è stato preso in considerazione e non è arrivato neanche terzo nella graduatoria votata da Presidenti, Allenatori e Capitani del campionato.

Anche le performances dello straordinario Aj Pacher (nessuno avrebbe scommesso sul bianco di Valdalia, devastante, continuo e positivo) non risultano, probabilmente contro pronostico nelle speciali classifiche votate dai protagonisti.

La terza forza assoluta del campionato ad Ovest, capace di stendere in casa ed in trasferta compagini come Scafati e di dominare tra le mura amiche contro le varie Casale Monferrato,Legnano, Biella dunque, passa inosservata agli addetti ai lavori.

La squadra costruita in estate per far bene e salvarsi tranquillamente (le stellette di più di un giornale specializzato davano la squadra di Calabria come candidata alla retrocessione, poi avvenuta ma solo per ragioni prettamente burocratiche) ha stupito tutti.

 

E il futuro? Tanto dipenderà dall’esito dell’Alta Corte del Coni. La dirigenza attuale dovrà fare quadrato e vagliare eventuali strade da seguire.

Il Patron Muscolino ha già dichiarato di volere mollare la presa  (le dichiarazioni ufficiali del http://www.viola.rc.it/it/newsViola/407/dichiarazione_del_patron.html) ma, anche sottolineato più volte(inclusa l’intervista rilasciata durante l’ultima di campionato contro Napoli) di volere il bene del club alla ricerca della giusta soluzione per continuare. Bisognerà imparare e far tesoro delle leggerezze e degli errori del passato, dei “passi più lunghi” della gamba con la voglia, probabilmente spropositata di “alzare l’asticella” (leggasi stagione Bermè con i vari Spinelli,Mordente in campo”) e provare a ripartire con umiltà e voglia di riscatto.

Servirà coesione dirigenziale ed integrazione di possibili new entry economiche che diventerebbero vitali per procedere con la disputa di un’eventuale nuovo campionato.

Continuare – E’ il verbo preferito dai supporters della Viola consapevoli di quanto sia importante dare seguito ad una favola che tra alti e bassi dura dal 1966.

Fantasticando, del prezioso roster creato dal Ds Condello potrebbero restare alla base in casa di permanenza i vari Caroti, Fabi e Taflaj uniti eventualmente a Riccardo Rossato e Lorenzo Benvenuti. Il regista Lorenzo Caroti è rientrato a casa per le meritate ferie estive regalando un messaggio d’amore alla città ed alla Reggio Calabria sportiva: il post del playmaker è stato ripreso con cura ed amore da Sandro Santoro, Capitano dei Capitani della Viola oggi Ds della Leonessa Brescia. Santoro ha regalato ai tifosi dei social un post “da brividi” tutto da leggere.

Schermata 2018-05-11 alle 10.48.50

La speranza dei giovani  – L’attività al Pianeta Viola non è finita considerando che l’Under 18 d’Eccellenza di Coach Pasquale Iracà giocherà il 17 maggio in terra capitolina contro la giovanile della Dinamo Sassari dopo aver sbaragliato tutta la concorrenza del girone Siciliana dilaniando la resistenza di compagine preparate come Capo D’Orlando e Trapani

Bisogna procedere per gradi: la Serie A2 appare, al momento elemento importantissimo per parlare di programmazione: tutto passerà dall’Alta Corte del Coni. Staremo a vedere.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy