A Latina non passa Siena. Raymond superbo annichilisce Ebanks

A Latina non passa Siena. Raymond superbo annichilisce Ebanks

Sono 4 le sconfitte consecutive che accompagnano in campo i ragazzi di coach Gramenzi che dalla loro hanno solo la spinta vigorosa del nuovo innesto, Alex Ranuzzi, e il fatto di non aver perso il ritmo con gli allenamenti. Non si può dire lo stesso di Siena che, pur presentandosi con un maggiore gap temporale dall’ultima gara, viene dalla vittoria conquistata sul campo di Cagliari. In campo i due fratelli Saccaggi che si contendono una partita importantissima. Ma non bastano i numeri: Latina ci mette il cuore e conquista la vittoria!

di Alessandra Ortenzi, @AlessAndrApple

La cronaca della gara Latina vs Siena

Si percepisce subito che la partita è giocata cercando di mettere in campo ogni risorsa. Ebanks inizia a gestire una perfetta padronanza del gioco coinvolgendo i propri compagni in un valzer di canestri che mettono immediatamente in difficoltà Latina. Hairston, Andrea Saccaggi e Raymond cercano di mantenere a galla la squadra e riescono nell’intento solo se Ebanks non intercetta la possibilità di finalizzare. Sul timeout Latina, a 5 e 36 dal termine, le squadre sono sul 9 a 16 per Siena con Ebanks già in doppia cifra (11 punti personali) e 91,7% al tiro per gli ospiti. Passaggi veloci, difese schierate e precisione dei cecchini: Siena prosegue la sua avanzata su Latina lasciando indietro anche l’impegno di Raymond e di Allodi. Ebanks scivola sul parquet senza pensieri ed eccezion fatta per un libero, ha segnato ogni volta che ha tentato la via per il canestro. Sono suoi 15 dei 32 punti finali del quarto contro i 23 di Latina.

Latina rientra in campo con voglia di recuperare. Allodi riesce a regalare un piccolo break ai compagni lottando per recuperare i rimbalzi utili alla rimonta. In tre minuti di gioco il piccolo gap 5 a 2 per i pontini (28 a 34) restituisce fiducia e Siena inizia a commettere qualche errore. Per due lunghissimi minuti le retine restano inviolate e Siena inizia a perdere tutta la sicurezza dal campo. Andrea Pastore con la sua tripla sulla rimessa, porta a -3 la distanza con Siena (33 a 36) quando mancano poco meno di 4 minuti. Siena recupera. Andrea capisce che c’è ancora spazio per il suo lavoro da Capitano e recuperata la palla persa di Casella, serve Raymond solo nell’area che realizza il 38 a 41 quando mancano 2 minuti al termine. Sarà sempre lui a servire un assist no-look ad Allodi che realizza il canestro del 45 a 47 sulla sirena.

Non c’è spazio per riflessioni di sorta perché il gioco riprende velocissimo e in 100 secondi Hairston impatta 49 portando Latina, per la prima volta durante la gara, nella posizione di recupero pieno. Il gioco duro di Sandri e la veemenza di Kyzlink portano Siena avanti di nuovo in un break di 6 a 0 per i biancoverdi che spingono la panchina di Latina a chiamare un timeout. Gli sforzi di Latina trovano muro davanti a Ebanks e i suoi nella ripresa della seconda parte di gara. Pastore continua a lavorare per i compagni e Hairston e Raymond cercano di colmare le distanze. A tre minuti dal termine del tempo il punteggio è 60 a 62 dopo una bomba di Raymond che costringe questa volta Siena a chiamare il timeout! Tocca a Hairston, esplosivo durante questo quarto, a siglare il 64 pari! Nulla è perduto. Nell’ultimo minuto, pur commettendo qualche errore, Latina argina Ebanks e compagni. Il tempo si chiude 65 a 68.

La partita si fa nervosa probabilmente perché nessuna delle due squadre riesce a trovare la via definitiva l’una per lo strappo e l’altra per il recupero. Sandri, d’imperio, guida l’incipit del tempo e Latina non reagisce con la precisione necessaria regalando secondi possessi all’avversario. A soli tre minuti di gioco il gap di distanza è di 9 punti in favore di Siena. La bomba di Pastore, l’ingenuità di Casella e di Lorenzo Saccaggi consentono a Latina di rimanere in partita. Il punteggio a metà del quarto è di 69 a 74 e Siena sta accumulando diversi falli in attacco. Le letture sono obbligate in questo frangente e Latina deve essere molto più tecnica che fisica e giocare d’astuzia. Il primo vantaggio 75 a 74 viene messo a segno da Raymond proprio grazie alla maggiore concentrazione ed ad una bellissima lettura del gioco con una difesa eccezionale. Il pubblico del Palabianchini esplode e vuole la vittoria. Raymond sigla anche il 77 a 75 e tiene in piedi quella che è la speranza di tutti i tifosi presenti stasera in Via dei Mille. Siena perde terreno. Latina si porta sull’80 a 77 quando manca solo un minuto di gioco. Il timeout di Siena interrompe il rullo dei tamburi della curva nerazzurra. Siena rientra, Ebanks realizza ma commette infrazione di passi. Latina ha un possesso importantissima e la tripla di Raymond fa volare Latina a +5. Il fallo di Andrea Pastore manda Kyzlink in lunetta che realizza 2 su tre: 82 a 79 e 19 secondi da giocare. Il miracolo avviene e la luce arriva per le mani di Raymond su assist di Riccardo Tavernelli. Latina difende il campo e vince allontanando lo spettro dei playout!

 

Latina Basket vs Mens Sana Basket 1871: 86 a 79

Benacquista Assicurazioni Latina Basket: Hairston 19, Tavernelli 5, Ranuzzi 2, Saccaggi A 4 , Allodi 11, Pastore 12, Di Ianni 2, Jovovic n.e., Ambrosin n.e. Raymond 31, Cavallo n.e.. Coach Gramenzi. Vice Di Manno.

Mens Sana Basket 1871 Siena: Ebanks 26, Casella, Cepic n.e., Borsato 2, Vildera 8, Simonovic 2, Sandri 11, Saccaggi L 6, Ceccarelli n.e., Lestini, Lurini n.e., Kyzlink 24. Coach Matteo Mecacci

 

Coach Gramenzi

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy