A2 OF G3 – Trapani rialza la testa, supera Treviso e vola a gara 4

A2 OF G3 – Trapani rialza la testa, supera Treviso e vola a gara 4

Finisce in gloria gara 3 per la Pallacanestro Trapani, che contro Treviso riapre la serie di playoff superando gli ospiti 90-85 portandosi sul 2-1. Gara a fiammate gestita tra alti e bassi dai granata che sembrano più volte sul punto di chiuderla per poi vincerla col brivido.

di Michele Maltese

Pallacanestro Trapani -De Longhi Treviso playoff gara 3  90-85 ( 30-15, 44-37,63-54)

Pallacanestro Trapani:  Jefferson 21, Bossi 7, Renzi 13, Testa 6, Ganeto 14, Mollura 3, Viglianisi 8, Perry 18,

De Longhi Treviso: Brown 14, Sabatini 5, Bruttini 2, Swann 12, Musso 14, Antonutti 14, Imbro 7, Negri 4, Lombardi 14

Ganeto contro tutti nell’avvio di gara di Trapani, con il n.15 granata che firma da solo i primi 7 punti dei granata, che iniziano ad alto ritmo per il 7-2 dopo i primi 3 minuti di gara. I padroni di casa mordono subito il freno, Jefferson sembra subito caldo dalla distanza e Trapani piazza il primo affondo al 5′ sul 14-6. I primi a far male alla difesa locale sono Antonutti e Musso, capaci di accorciare fino al-3 prima della nuova fiammata granata. Le triple di Ganeto prima e Bossi poi, ristabiliscono le distanze per Trapani che vola a +11 sul 24-13 a meno di due minuti dal termine. L’intensità resta ottima per Trapani, che finisce bene il primo quarto allungando con Ganeto e Renzi fino al 30-15 finale.

Le triple di Swann e Antonutti aprono il secondo parziale, lanciando un’ancora di speranza ai trevigiani, che firmano un parziale di 2-8 positivo. Dopo un primo giro di cambi coach Parente rilancia il quintetto titolare, capace di restare avanti 35-25 al minuto 15. La zona di Treviso funziona a tratti, i granata lavorano bene anche sulle seconde palle, lasciando a Jefferson e Perry la possibilità di affondare fino al 42-29 al 18′. Nel finale di tempo Trapani va in affanno, Lombardi firma in suoi primi 7 punti in serie e prova a dare una scossa ai suoi, ma sopratutto ricuce al meglio lo strappo issandosi fino al 44-37 con cui si va al riposo lungo.

Treviso subito in palla al ritorno in campo con Musso e Brown, attenuata in parte dalla tripla di Jefferson. Trapani decisamente più imprecisa e fallosa. La tripla di Antonutti rimette in asse il match sul 49-46 al 24′, costringendo coach Parente all’immediato timeout, che funziona. Il match diventa ruvido e spigoloso, Renzi sa il fatto suo sotto canestro e Ganeto lo segue al gancio per un nuovo break granata. Un 8-0 di sostanza per portare i padroni di casa nuovamente oltre la doppia di margine sul 57-46 a meno di 3′ dalla terza sirena. Musso e Brown arrancano, il canestro diventa piccolissimo e la difesa ospite si dissolve di fronte le folate offensive e alla nuova linfa di Trapani, che incassa anche il gioco da 3 punti di Mollura per il 62-48 ad un minuto dalla fine.  Ultimo minuto d’orgoglio per Treviso, ben lontano dalla resa, che firma due triple con Swann e Sabatino per il 63-54 di fine terzo quarto.

Si chiude e si apre dai 6.75 per Treviso, che con Imbro accorcia ancora al primo affondo ospite. Il giovane Testa risponde con la stessa moneta, ridando fiato al popolo granata. Perry sbraccia sotto canestro, incassando punti e falli preziosi che lasciano a Trapani un nuovo margine in doppia cifra anche al 33′. È  il momento migliore dei granata, che riaccende le polveri e lavora benissimo in difesa, con Treviso che incassa un nuovo colpo. Perry e le triple di Testa e Jefferson fanno malissimo alla corazzata di Pilastrini, che inizia ad imbarcare acqua tornado sul  -15 sul 81-66 a 5 minuti esatti dal termine. Musso resta tra i più tenaci ad arrendersi, firmando un parziale da 5-0 per riportare i suoi rapidamente a -10. Trapani perde qualche sicurezza e finisce nella morsa dell’ansia con qualche fallo di troppo. 81-73 a 3 minuti dal termine sono un buon vantaggio ma ancora non rassicurante. Swann accorcia ancora sul -6 ma una tripla galattica di Jefferson da casa sua, fa esplodere il Palaconad per 84-75 a 100 secondi dalla fine. Trapani però sa complicarsi la vita al meglio regalando ad Antonutti un gioco incredibile da 4 punti  piu altri due liberi che resuscitano incredibilmente Treviso che ancora con Musso arriva fino dall’incredibile -1, 84-83 a 22 secondi dal termine. La giostra dei liberi cosi si accende, Viglianisi fa 2/2 e Sabatini libero di penetrare sbaglia l’appoggio, lasciando a Perry un rimbalzo d’oro. L’ex di turno ne mette uno, quanto basta per andare a +4 sul 87-83 a 7 secondi dalla fine. Swann ne fa due rapidi in velocità, per 87-85 a 1.44 dalla sirena  e timeout Trapani per rimettere da metà campo.  Fallo su Viglianisi, che diventa anche antisportivo mettendo cosi la parola fine al match. Impeccabile dalla lunetta il giovane granata chiude l’incontro e porta in trionfo i granata 90-85. La serie dunque va sul 2-1 e alla prossima gara 4 di Lunedì sempre al Palaconad.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy