La Virtus Roma è chirurgica: espugnato il PalaFerraris

La Virtus Roma è chirurgica: espugnato il PalaFerraris

Colpo esterno della Virtus Roma che espugna il campo della Novipiù Casale con autorità. Partita super per Chessa (26 punti) e Brown (22+9). I padroni di casa si arrendono nonostante 4 giocatori in doppia cifra: Tolbert, Blizzard, Di Bella e Martinoni

Commenta per primo!

Colpo esterno della Virtus Roma che espugna il campo della Novipiù Casale con autorità. Partita super per Chessa (26 punti) e Brown (22+9). I padroni di casa si arrendono nonostante 4 giocatori in doppia cifra: Tolbert, Blizzard, Di Bella e Martinoni.

La gara è avvincente fin dalle prime battute, oltre che equilibrata. Il duello che si accende subito è quello sotto i tabelloni tra Tolbert e Brown. A metà primo quarto il punteggio dimostra quanto nessuna delle due squadre riesca a imporre il proprio ritmo: 12-12. Grande impatto dalla panchina per Luca Severini, il lungo della Novipiù entra e mette subito 4 punti. Roma, invece, si affida a un Chessa dominante, sia come realizzatore che come assist-man.

La Virtus gioca bene e, soprattutto, segna con grande continuità. Brown e Chessa guidano i capitolini al massimo vantaggio: 23-30 al 12’. Casale prova a ricucire lo strappo con i soliti noti: Blizzard e Martinoni. Roma continua a macinare un ottimo gioco, tipico delle squadre di Corbani fatto di corsa e tiro. Ramondino rimanda in campo Emegano, fin qui utilizzato col contagocce. 5 punti di Martinoni, ma la Virtus reagisce immediatamente. A 4 minuti dall’intervallo lungo sono gli ospiti a condurre: 33-37. Emegano non riesce a sbloccarsi e gli ospiti chiudono avanti il secondo periodo, 38-42.

Ancora Virtus, ancora Chessa. Gli ospiti non accusano nessuna flessione e continuano a fare canestro con medie invidiabili. Mentre per Casale prosegue il momento di difficoltà per Obi Emegano: l’americano non riesce proprio a sbloccarsi. La Novipiù alza i ritmi e prova a riprendere Roma, che risponde colpo su colpo. Le prestazioni di Massimo Chessa sono pazzesche, oltre ai punti segnati è un pericolo costante per la difesa rossoblù. L’ultimo squillo è di Fabio Di Bella, che fissa il punteggio 58-60 dopo 30’.

Nei primi minuti dell’ultima frazione la Novipiù spinge forte e trova il punto della parità a quota 65. I ragazzi di Corbani accusano un calo fisiologico e il punteggio subisce un brusco rallentamento. Gli ultimi 3 minuti si giocano in un clima bollente che favorisce i padroni di casa. Primo vantaggio innterno, 71-69, quando mancano poco più di 2 minuti alla fine. Ma improvvisamente Casale si spegne e non trova più la via del canestro. Dall’altra parte la Virtus è cinica nell’attaccare il pitturato e si porta a casa a casa un’importante vittoria dopo quella contro Agrigento. Per la Novipiù, invece, è il secondo stop dopo quello di Biella.

Novipiù Casale-Virtus Roma 75-84 (21-24, 38-42, 58-60)

Casale: Tolbert 13, Denegri ne, Tomassini 3, Natali 9, Blizzard 11, Di Bella 10, Martinoni 15, Emegano 8, Severini 6, Ruiu ne, De Ros ne, Bellan.

Roma: Brown 22, Raffa 11, Benetti 11, Piccolo ne, Maresca 3, Chessa 26, Sandri 8, Baldasso 3, Landi 9, Vedovato.

Fotogallery a cura di Stefania Monsini

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy