Agrigento cala il poker in recupero, stop Viola al PalaMoncada

Agrigento cala il poker in recupero, stop Viola al PalaMoncada

Commenta per primo!

Dopo le tre vittorie consecutive la Fortitudo Agrigento ospita la Viola Reggio Calabria intenta a dare continuità alla vittoria contro Biella la settimana scorsa che sapeva tanto di risveglio dopo la profonda crisi di inizio stagione. Un pubblico delle grandi occasioni fa da cornice ad una partita giocata ad altissima intensità che ha visto prevalere Agrigento Grazie ad una strepitosa prova di squadra.

QUINTETTI:

AGRIGENTO: PIAZZA,MARTIN,EVANGELISTI,CHIARASTELLA, EATHERTON

REGGIO CALABRIA: LUPUSOR, COSTA,RULLO,DOBBINS,BRACKINS

PRIMO QUARTO: E’ Eatherton a mettere il primo punto esclamativo alla partita con un appoggio, poi due minuti di errori da entrambe le parti che tengono il punteggio bassissimo. Primo allungo agrigentino firmato dalla tripla di Chiarastella, 7-2. Canestro buono con il fallo di Brackins che sveglia gli ospiti ma Evangelisti è freddo dalla lunga distanza. Punteggio sul 14-8 a 3 minuti dal termine del primo quarto mentre il Palamoncada riabbraccia Piazza dopo l’infortunio prima della bimane incredibile di Eatherton che infiamma il palazzetto. Il quarto si chiude con il tentativo sbagliato di Mordente che lascia il punteggio sul 18-10.

SECONDO QUARTO: Crosariol si iscrive a referto di potenza contro Eatherton e Martin mette la tripla del +9 alla quale risponde Mordente. Reggio è entrata più cattiva nel secondo tempo e si porta solo a due lunghezze di distanza. Una tripla di Freeman e una di Rullo regalano il primo vantaggio di Reggio, Agrigento si trova in difficoltà. Ancora Reggio con Crosariol allunga e Ciani rimanda in campo Piazza ed Evangelisti per svegliare i suoi che rispondono bene con la tripla di Vai, 28-32. A 2 minuti dalla fine del primo tempo nessuna riesce a prevalere sull’altra e Reggio rimane avanti di 4 punti.  Il primo tempo si chiude con i padroni di casa che hanno sofferto moltissimo nel secondo quarto e con Reggio che ne ha approfittato alla grande, 34-42.

TERZO QUARTO: Dobbins segna da tre dopo l’appoggio di Eatherton, la musica non sembra essere cambiata soprattutto dopo la tripla di Lupusor. Evangelisti e Martin svegliano Agrigento che con un mini parziale costringe coach Benedetto al time-out sul 41-48. Tripla di Chiarastella, è un’altra partita adesso che vede Agrigento ad un solo punto di distanza, Reggio, in difficoltà nella fase difensiva, non riesce a scardinare i contropiedi dettati da Piazza e trasformati in punti da Martin e Chiarastella. Fallo tecnico per Rullo causato da vistose proteste, azione pesantissima che regala tre tiri liberi ai padroni di casa che ne trasformano solo due, 54-53. Tripla di Rullo e parità, partita stupenda adesso con un’intensità incredibile.  Terzo tempo concluso sul 56-58, ci si prepara ad un ultimo periodo di fuoco.

QUARTO QUARTO: Schiacciata di Martin che ristabilisce la parità e primi due minuti che non vedono canestri, la tensione si taglia con il coltello. Tripla di Saccaggi all’ennesimo tentativo, +5 per Agrigento e perla ancora del nativo di Massa che con un canestro incredibile porta Agrigento 8 punti sopra. Piazza allunga ulteriormente con il tiro in sospensione ma Reggio non vuole mollare e con Rullo si porta sotto di 7. Saccaggi è un rullo compressore e riporta Agrigento, insieme ad Eatherton, a distanza di sicurezza. La partita volge al termine con Reggio che non riesce a riprendere la partita a causa delle barriere alzate da parte dei bianco-azzurri.

MONCADA AGRIGENTO – VIOLA REGGIO CALABRIA 76-70

AGRIGENTO:  PIAZZA 7, MARTIN  15, EVANGELISTI 6, CHIARASTELLA 14, EATHERTON 16, DE LAURENTIIS 2, VAI 5, MORCIANO, VISENTIN,

REGGIO CALABRIA: SPINELLI 2, RULLO 12, FREEMAN 11 , DOBBINS 11, CROSARIOL 11, BRACKINS 12, COSTA, LUPUSOR, MORDENTE 6, PANDOLFI

Fotogallery a cura di Massimo Palamenghi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy