Agrigento la vince in rimonta, Cassino ancora sconfitta

Agrigento la vince in rimonta, Cassino ancora sconfitta

Continua la striscia positiva della formazione di Ciani.

di La Redazione

M Rinnovabili Agrigento – BPC Virtus Cassino 85-75 (16-24, 20-18, 28-14, 21-19)

M Rinnovabili Agrigento: Marco Evangelisti 20 (3/7, 4/6), Jalen Cannon 15 (7/12, 0/0), Amir Bell 13 (5/7, 0/1), Simone Pepe 11 (0/1, 3/5), Lorenzo Ambrosin 9 (3/5, 1/3), Edoardo Fontana 7 (2/2, 0/2), Giacomo Zilli 6 (3/5, 0/0), Dimitri Sousa 4 (2/5, 0/2), Giuseppe Cuffaro 0 (0/0, 0/0), Paolo Nicoloso 0 (0/0, 0/0), Paolo nello Trupia 0 (0/1, 0/0), Tommaso Guariglia 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 11 / 17 – Rimbalzi: 32 5 + 27 (Jalen Cannon, Amir Bell 7) – Assist: 19 (Marco Evangelisti 7)

BPC Virtus Cassino: Davide Raucci 19 (8/11, 0/2), Simone Bagnoli 18 (9/14, 0/0), Dalton Pepper 13 (2/7, 3/8), Antino Jackson 10 (2/6, 2/6), Tommaso Ingrosso 7 (0/1, 1/2), Francesco Paolin 3 (0/1, 1/2), Dario Masciarelli 3 (0/0, 1/1), Filippo Rossi 2 (1/1, 0/1), Fabrizio De ninno 0 (0/1, 0/3), Luca Castelluccia 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 7 / 10 – Rimbalzi: 30 8 + 22 (Simone Bagnoli 12) – Assist: 17 (Dalton Pepper 5)

La Fortitudo Agrigento vince e conserva il primato in classifica. I biancazzurri battono la Virtus Cassino, imponendosi con il punteggio di 85 a 75. Il roster biancazzurro si affida all’esperienza del suo capitano, all’esplosività di Simone Pepe, ed alla solidità di Jalen Cannon. Coach Ciani deve fare a meno di Tommaso Guariglia, fermo per infortunio.

Nel primo periodo di gioco a fare meglio sono gli ospiti. E’ Cassino a trovare canestri giusti grazie a Pepper e Bagnoli. Gli ospiti mettono dentro il + 6 e la Fortitudo Agrigento prova a ritrovarsi. A suonare la carica è il capitano Marco Evangelisti. Ma è Cassino a chiudere il primo periodo in vantaggio, con il primo quarto che si chiude con il risultato di 16 a 24.

E’ nel secondo periodo di gioco che la Fortitudo Agrigento cambia volto, ma lo fa soltanto all’inizio. Cassino trova il canestro ma Fontana e Zilli rispondono subito. Coach Ciani chiama dentro Pepe, tripla al pronti via. La Fortitudo prova a reagire da subito, ma Jackson piazza una tripla di precisione. Cassino vola via, mettendo sul parquet il momentaneo massimo vantaggio: 27-40.

Nel terzo quarto è una tripla di Lorenzo Ambrosin ad aprire il match, Agrigento si porta a – 3. E’ Jackson l’incubo della difesa biancazzurra, ma la Fortitudo Agrigento alza il ritmo e si porta a – 2. Il pareggio arriva dalle mani di Amir Bell: 53-53. I biancazzurri si affidano a Cannon e non sbagliano, è vantaggio biancazzurro. Il terzo periodo si gioco si chiude avanti per il roster di coach Ciani: 64 a 56.

Nell’ultimo quarto la Fortitudo Agrigento ipoteca la vittoria, il primo canestro arriva da Dimitri Sousa. Raucci prova a fare la voce grossa, ma Fontana ed Evangelisti fanno di più. Agrigento trova canestri fondamentali, mantiene la giusta lucidità e trova la vittoria. I biancazzurri chiudono la partita con il risultato di 85 a 75. Top scorer per la Fortitudo, il capitano Marco Evangelisti, 20 con 24 di valutazione.

Franco Ciani: “Cassino viene da una situazione emotiva non facile. Non abbiamo iniziato bene, siamo stati poco aggressivi e questo è un vizio che dobbiamo toglierci. Abbiamo avuto difficoltà ad entrare il partito, il rischio era l’approccio morbido. Classifica? Continuiamo a lavorare”.

Uff.Stampa M Rinnovabili Agrigento

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy