Agrigento sfonda al PalaSojourner, Rieti cede dopo un durissimo ultimo quarto

Agrigento sfonda al PalaSojourner, Rieti cede dopo un durissimo ultimo quarto

Commenta per primo!

8′ giornata di andata al Palasojourner, in campo NPC Rieti e Moncada Agrigento, entrambe reduci da pesanti sconfitte nel turno infrasettimanale: Rieti superata pesantemente a Casale e Agrigento sconfitta in casa da Ferentino dopo un drammatico overtime. Occasione quindi di rivincita per entrambe e di eventuale rilancio in zona playoff.

Per la NPC solito quintetto, Parente, Benedusi, Pepper, Buckles e Mortellaro. Quintetto quasi obbligato per coach Ciani visto il perdurare dell’assenza del play Piazza. In campo Saccaggi, Martin, Evangelisti, Chiarastella e Eatherton. Dopo la “Marsigliese” e il minuto di raccoglimento terminato con un lungo applauso per le vittime di Parigi inizia la partita, e il primo canestro lo realizza Pepper per Rieti, a cui risponde subito Saccaggi. Pepper realizza anche il primo canestro dall’arco dei 6,75, ma rispondono colpo su colpo Martin e Eatherton per il primo vantaggio ospite. La partita procede bella e in equilibrio, i due americani di Agrigento provano a piazzare il primo break e gli ospiti vanno sul 12-16. La risposta firmata Mortellaro(ottimo a rimbalzo) e Parente no si fà attendere, i 2 americani di Agrigento ancora segno ed è’ sempre Pepper dall’arco a tenere in linea i suoi. Il primo quarto termina con Agrigento in vantaggio 20-19.

Agrigento inizia meglio il 2′ quarto, Chiarastella va a referto con un tiro da 3, un fallo intenzionale fischiato a Pepper porta i siciliani al massimo vantaggio sul 21-26, ma Longobardi ruba palla e vola in contropiede per appoggiare il 23-26. La partita e’ viva e combattuta, Feliciangeli accorcia le distanze sul 27-28 a metà del quarto, alcuni errori da entrambe le parti contraddistinguono il match,ma è sempre il capitano Feliciangeli a mettere la bomba del vantaggio Rieti (32-31), a cui risponde subito Eatherton con una schiacciata . A segno 2/2 dalla lunetta Parente per il nuovo vantaggio Rieti, Saccaggi dalla lunetta fa 1/2 e il punteggio è in parità a 34 a 2′ minuti dal termine, con i tifosi di casa che contestano alcune decisioni arbitrali. Si va molto in lunetta in questa fase di match .1/2 per Kelvin Martin, poi fallo in attacco a Chiarastella e anche Agrigento va in bonus a 1’30” dall’intervallo lungo sul punteggio di 34-35 per gli ospiti. Un gran canestro del capitano Feliciangeli a fil di sirena dei 24″ per il sorpasso, il Palasojourner e’ una bolgia e Agrigento fallisce l’ultimo tiro, si va all’intervallo con la NPC in vantaggio 36-35. Per i padroni di casa 12 punti di Dalton Pepper 11 di Parente , per. I siciliani 11 punti di Kelvin Martin e 10con 7rimbalzi di Eatherton.

Le squadre rientrano in campo nel 3’quarto con i quintetti base, Eatherton stoppa Mortellaro, poi è lo steso Eatherton a perdere palla e Buckles realizzare il suo primo canestro, a cui risponde Martin, ma è Pepper lasciato solo a firmare il 40-37 Rieti. Agrigento è imprecisa al tiro, ma anche Rieti non fa meglio, Buckles raccoglie rimbalzi , finora 12, ma è confusionario in attacco e fa solo 2/4 dalla lunetta per il 42-39. Si sblocca Evangelisti con un 2/2 dall’arco riportagli ospiti i vantaggio 45-42. La partita è molto combattuta e equilibrata, gli oltre 2200 cercano di trascinare la squadra e Mortellaro riduce il gap a un solo punto. 3′ fallo per Chiarastella,  Buckles schiaccia nel canestro il pallone del 46-45, ma gli rispondono subito Eatherton e De Laurentis. La tripla di Parente riporta Rieti a-1 ma ancora Evangelisti a portare i suoi sul 52-49 a 1′ dal temine. Segna Parente in penetrazione, il PalaSojourner e’ un’autentica bolgia che non impaurisce Saccaggi che mette la tripla del 55-51 per gli ospiti, Martin fallisce l’ultima tripla e su questo punteggio termina il 3’quarto.

L’ultimo parziale inizia con la seconda bomba di De Laurentis che dà il massimo vantaggio ai siciliani sul 51-58. La partita è molto combattuta ,con molti errori da entrambe le parti, ma con difese altrettanto attente: Agrigento si sblocca con 1/2 dalla lunetta, poi è Mortellaro a firmare il -2 sul 57-59 a 5′ dal termine. Saccaggi fallisce dall’arco ma Eatherton è pronto al tap-in, Pepper segna in contropiede subendo fallo che gli arbitri non vedono, Martin schiaccia il 63-59 ospite, un arbitraggio giudicato inadeguato dai sabini vanifica il tentativo di rimonta di Rieti: difesa troppo aggressiva e i frequenti blocchi in movimento di Eatherton su Parente, ma si procede. Del resto anche Rieti ci mette del suo con un pessimo ultimo quarto, 0/2 dalla lunetta di Feliciangeli e Parente che perde palla in attacco, Evangelisti dalla lunetta va per il 68-59 e la partita scivola via in scioltezza per Agrigento che la chiude sul 71-59. Per Rieti recriminazioni per una partita che poteva andare diversamente, ma 59 punti sono troppo pochi per sperare di vincere e l’esperienza e la maggior qualità tecnica individuale dei siciliani ha fatto la differenza, contro una squadra che si è sciolta nei momenti cruciali anche a causa di una direzione di gara non all’altezza. Merito comunque ai siciliani di aver spinto sul’acceleratore al momento giusto, chiudendo la partita senza eccessive difficoltà ottenendo una importante vittoria che la rilancia in ottica playoff.

NPC RIETI – MONCADA AGRIGENTO 59-71

Rieti: Buckles 6 (14R), Mortellaro 8, Benedusi , Parente 18, Pepper 16, Feliciangeli 9, Longobardi2.

Agrigento: Martin 15, Evangelisti 13, Chiarastella 7, Saccaggi 12, Eatherton 17, De Laurentis 7.

Fotogallery a cura di Giuliano Domeniconi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy