Assigeco cambia passo a metà gara e supera una coriacea Siena

Assigeco cambia passo a metà gara e supera una coriacea Siena

Commenta per primo!

Assigeco: Fultz 20; Jackson 12; Sandri 9; Poletti 16; Chiumenti 20; Austin ; Vencato 2; Rossato 8; Donzelli ; Dincic ; Rota ; Bordato. All.: Alex Finelli. Vice Andrea Bonacina.

Mens Sana Basket 1871: Cucci 15; Borsato 6; Roberts 25; Ranuzzi 5; Diliegro 13; Bryan 15; Marini ; Bucarelli ; Udom 6; Cacace. All.: Alessandro Ramagli. Vice: Matteo Mecacci.

Codogno (LO) – Sarà Casalpusterlengo a festeggiare il Natale col sorriso più largo e con una più ampia vista sulle posizioni play off. Una vittoria dei rossoblu di Casalpusterlengo maturata dopo 20’ giocati in rincorsa e fiorita nel terzo quarto, quando la freschezza di Rossato rompe gli equilibri e indirizza il risultato verso la sponda casalina. Un super Fultz e un Chiumenti che conferma il buonissimo periodo di forma, stroncano le velleità di Siena che con Roberts e Bryant non si arrendono mai e tengono testa agli attacchi avversari fino alla fine giocando sempre per la vittoria. Gara sempre vivace e sempre in equilibrio, divertente e spigolosa in alcune sue parti: gli scontri Diliegro/Chiumenti su tutti.

Sono Roberts, Diliegro, Cucci e Borsato a portare avanti Siena; Poletti e Chiumenti due volte, a tenere su l’Asigeco. Cucci insiste, Poletti anche, ma qualcosa sembra scricchiolare nella manovra dei rossoblu. La difesa è troppo elastica la manovra troppo elaborata, di fronte ai frizzanti movimenti degli ospiti. Entra Bryant e subito mette un sigillo al risultato. Siena è sempre avanti, Udom corregge a rete un anello di Bryant e un antisportivo di Bucarelli su Roncato rende 1/2, mentre la spettacolare schiacciata di Roberts rende il massimo. L’ultimo tentativo dalla distanza di Jackson centra il ferro e il quarto si chiude sul 19-22.

Si ricomincia ed è il gancio di capitan Chiumenti ad aprire le danze. Bryant è un folletto imprendibile ed esalta la curva senese. Jackson non vuol essere da meno e in arresto e tiro buca la retina. La partita si infiamma sulle triple di Jackson e Roberts. Donzelli entra a dar vivacità alla manovra di casa, Cucci non sbaglia dalla lunetta e Chiumenti la mette di forza su Diliegro, che subito si rifà con il terzo fallo che lo rimanda in panchina, sotto una salva di fischi. Ancora una volta è Bryant a bucare di forza e velocità la difesa di Casalpusterlengo, sulla tripla di Ranuzzi, coach Finelli è costretto a parlarci sopra. Qualcosa non va nel gioco di casa e a3’33 dalla fine del quarto il punteggio punisce con un pesante 30-41. Ma il T.O. fa bene all’Assigeco ed è Sandri con due immediati centri dalla distanza a rimetter in carreggiata i suoi e costringere al T.O. coach Ramagli. La gara continua ad essere difficile per i rossoblu, ma il risultato stenta a prendere una decisa direzione. Roberts punge da tre e Chiumenti lotta con Cucci sotto l’anello per due punti importanti, doppiati sulla sirena dal centro di Fultz, che ferma all’intervallo lungo il tabellone sul 46-50. Pesa per l’Assigeco qualche errore di troppo dalla lunetta (8/13) e una mancanza di solidità difensiva in molti tratti di gara. Tutto questo esalta la precisione di Roberts e la puntigliosa lucidità di Bryant, che unita alla buona prova di Cucci tiene la Mens Sana avanti di quattro punti. E il punteggio sempre aperto.

Continua la danza biancoverde anche alla ripresa del gioco, con Cucci protagonista, finché Sandri la mette da tre, bissato da Chiumenti che riduce lo svantaggio a -1, rimandando tutti in panca per un minuto. Fultz e Poletti sono di un’altra categoria e Chiumenti vuole arrivarli, insieme confezionano i canestri del vantaggio con due centri di Poletti. Una tripla di Jackson rimanda un’altra volta in panca tutti a chiarirsi le idee. 60-55 a 4’16’’. Roberts prova a far cambiare l’inerzia, ma Poletti e Fultz non sono d’accordo e la gara incendia il parquet e il pubblico. Una palla recuperata da Rossato su Bryant porta un gioco da tre che fa volare la fantasia dei tifosi rossoblu. La chiave di volta della rincorsa vincente dell’Assigeco, sembra essere l’energia iniettata da Rossato che stravolge i ritmi di Siena. Si chiude il periodo con un ferro sulla sirena di Jackson, ma il quarto ha un chiaro protagonista in Riccardo Rossato che firma sette punti pesantissimi e confonde le idee agli straniti ospiti. 71-63.

Il +10 è di Poletti a lanciare il quarto finale. Un coast to coast di Jackson è la più chiara espressione della classe cristallina dell’americano di Casalpusterlengo. Chiumenti continua a lavorare bene e Fultz continua a macinare punti e gioco da maestro. Siena si scuote, con Cucci e Roberts si riporta in partita 82-79 a1’46 dal termine. Il +5 è di Chiumenti, ma Bryant prima da sotto e poi dalla lunetta riporta sotto i suoi. 85-82 a 11’’ dalla sirena e Jackson sigilla il risultato con due liberi che fissano il finale sul 87-85.

Fotogallery a cura di Marco Picozzi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy