Barcellona inarrestabile: terza vittoria consecutiva! Per l’Assigeco ora si fa dura!

Barcellona inarrestabile: terza vittoria consecutiva! Per l’Assigeco ora si fa dura!

Commenta per primo!

E’ un’Assigeco con grande cuore  quella che,  nonostante le defezioni di Cerella e Venuto out per problemi fisici e con un Bertolazzi non al meglio , gioca con il coltello tra i denti per tutti i 40 minuti ma alla fine si deve arrendere al maggior tasso tecnico della Sigma Barcellona, salita al PalaCastellotti con l’obiettivo di non lasciare punti per strada , così da garantirsi il miglior piazzamento possibile nel tabellone della post-season. I lodigiani non riescono quindi a dare continuità alla vittoria della settimana scorsa sulla riviera romagnola e si trovano ora invischiati nel gruppetto a 20 punti  formato da  Reggio Emilia (sconfitta oggi dalla stessa Rimini) , Verona (che nulla può al cospetto della capolista Fastweb) e da Forlì che invece continua a raccogliere punti e oggi espugna il PalaSagest di Ferrara. Barcellona invece continua la cavalcata verso gli spareggi promozione, e grazie alle sconfitte di Udine e Scafati raggiunge il terzo posto in solitaria a quota 37 punti. Coach Sacco parte con un quintetto formato da Bertolazzi, Marigney, Boykin ,Ezugwu e il giovane Verri ,fino ad oggi utilizzato pochissimo ,nel ruolo di Ala piccola con il difficile compito di non far rimpiangere Cerella out per problemi fisici. Pancotto risponde con l’ex Nba Joseph Cripin( che proprio al palaCastellotti l’anno scorso con la casacca dell’Enel Brindisi realizzo un incredibile 10/10 da 3 pt.), Bucci, Hicks, e con Ghiacci ed Achara pronti a duellare nell’area colorata. E’ Ryan Bucci a sbloccare subito il risultato con due triple consecutive che dopo due minuti di gioco portano il risultato sul 6-0. La Sigma è molto reattiva e concede poco ai padroni di casa,che si sbloccano solo al minuto numero 3 prima con Ezugwu (solo 13’ di utilizzo per il centro di passaporto inglese) e poi con Boykin. La squadra di coach Pancotto però non sta a guardare e subito risponde con Hicks che si fa trovare sempre pronto e realizza 5 punti consecutivi ,fissando il risultato sull’ 11-4 per gli ospiti. Piano piano la partita si accende e prima le fiammate di Crispin(autore alla fine di 21 pt.) poi quelle di capitan Simoncelli(che esce dalla panchina  e piazza subito 5 punti) ben assistito da Bertolazzi versione Assist-Man( 5 solo nel primo quarto) portano il risultato sul 13-18 per i Siciliani. La seconda frazione di gioco si apre così come si era chiusa la prima,cioè con l’Assigeco che non molla la presa e cerca di rimanere a contatto della formazione ospite; è un positivissimo Banti quello che strappa rimbalzi difensivi  e mette a segno i primi punti della sua partita che alla fine saranno ben 16 conditi da 9 rimbalzi. I padroni di casa incominciano a macinare gioco,e anche Marigney si accende con canestri fondamentali che al minuto 16 fissano il risultato sul 23-23. E’ a questo punto però, che Crispin si carica la squadra sulle spalle e incomincia a fare canestro e distribuire assist per i suoi compagni; e proprio il play americano con Ghiacci a realizzare gli ultimi due canestri del 2 quarto,che mandano le squadre negli spogliatoi sul risultato di 31-37 per gli ospiti.

 

Nel terzo quarto la Sigma cerca di piazzare il break per potersi garantire un finale tranquillo e grazie ai canestri di un Hicks a tratti immarcabile e la concretezza di Bucci sembra riuscirci. Casalpusterlengo infatti,riesce comunque a smuovere il tabellino ma è nella fase difensiva che concede troppo e al minuto 25 il tabellone indica un eloquente 36-49 per Barcellona. La partita sembra incanalarsi sui giusti binari per gli uomini di Pancotto,ma grazie all’orgoglio di Banti e capitan Simoncelli ( che vede aumentare il proprio minutaggio e conseguentemente aumenta il proprio rendimento)  e a due triple consecutive di Matteo Bertolazzi al 28’ l’Assigeco si riporta a soli 3 punti di distanza dalla Sigma.Ora la formazione di casa ci crede davvero nella rimonta,e anche nel 4 periodo la musica non cambia.Il capitano continua a caricare la difesa avversaria di falli mentre la concretezza di Banti e poi di Boykin portano il risultato sul 54-56 al minuto 34. La partita adesso è davvero bella,nonostante qualche imprecisione di troppo; Barcellona cerca ancora di allungare grazie alle giocate dei suoi assi Hicks e Crispin, ma Casalpusterlengo non molla e spinta dalle triple di Marigney e dalla presenza sotto canestro di Banti riesce a portarsi sul meno 3 , 68-71 nell’ultimo minuto di gioco. Il finale è davvero concitato,ma la formazione ospite mandata in lunetta dai falli sistematici dell’Assigeco è glaciale, e grazie alla freddezza di Hicks, Crispin e Bucci, porta a casa i due punti chiudendo l’incontro sul risultato di 73-76.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy