Barcellona riscatta subito la “figuraccia” contro Veroli e si riappropria del suo quarto posto

Barcellona riscatta subito la “figuraccia” contro Veroli e si riappropria del suo quarto posto

Commenta per primo!

La squadra siciliana può finalmente riscattarsi dalla bruciante sconfitte di Frosinone, dove contro Veroli finì 104 a 71. La settimana in casa Sigma non è però stata delle più serene: dopo la deludente prova, la squadra sarebbe rimasta in ritiro per l’intera settimana. Ritiro però scongiurato nella tarda serata di lunedì in un comunicato comparso nel sito ufficiale dove lo staff tecnico e tutti i giocatori si scusavano con la tifoseria e con tutta la dirigenza.

Sta di fatto che la prova contro Rimini ha dato segnali molto importanti sulle condizioni di forma della squadra giallorossa, che tra le mura amiche del “PalAlberti” ha ottenuto il miglior rendimento di tutte le squadre di Lega Due, vincendo 10 gare su 11. Ciò che però lascia a desiderare è il cammino in trasferta: soltanto 3 vittorie su 9 gare sono probabilmente poche per una squadra che ambisce alle prime 3-4 posizioni.

Ritornando alla prova offerta contro Rimini, nella gara andata in onda in diretta su Rai Sport 1, si sono sicuramente messi in luce Cardinali (13 punti, 1/2 da tre), Achara (8 punti, 6 rimbalzi, 3 stoppate e 5 palle recuperate in 27 minuti) e Andrea Ghiacci (14 punti). Partenza sprint nel primo tempo per Michael Hicks (12 punti) e Joseph Crispin (29), forse un po’ mancati nella ripresa. Meno marcatore e più “assist-man” il capitano Ryan Bucci (solo 4 punti per lui), mentre Manuele Mocavero deve ancora pienamente recuperare dalla botta alla coscia di due settimane orsono. Poco è arrivato da Bonessi (2 punti in 11 minuti) e Sorrentino (nessun punto in 6 minuti di utilizzo). Per Rimini, bene Roderick (19), Filloy (18) e Vukcevic (15).

A proposito di pubblico, meno affollato e caloroso del solito il “PalAlberti”. Le ragioni possono essere diverse: la partita anticipata al venerdì, la diretta in televisione, la brutta sconfitta da cui Barcellona era reduce. Siamo certi che dalla prossima domenica neanche un posto rimarrà più vuoto!

Adesso Barcellona va alla ricerca di continuità, anche in trasferta. La prossima domenica trasferta insidiosa ad Imola: vincere per dimostrare ad ambiente, addetti ai lavori e tifosi che questa squadra può davvero arrivare in alto.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy