Biella, arrivano punti pesanti contro Rieti: come al solito illumina Ferguson

Biella, arrivano punti pesanti contro Rieti: come al solito illumina Ferguson

Biella torna alla vittoria dopo la brutta prestazione a Ferentino, e in un sol colpo batte una diretta concorrente come Rieti e fa un discreto salto in avanti in classifica.

Commenta per primo!

Biella torna alla vittoria dopo la brutta prestazione a Ferentino, e in un sol colpo batte una diretta concorrente come Rieti e fa un discreto salto in avanti in classifica. Con venti punti in cassaforte e nove partite ancora di disputare, l’Angelico si mette in una posizione sicuramente più tranquilla, e può guardare serenamente al resto della stagione, magari togliendosi pure qualche soddisfazione. Saunders ha fatto un discreto esordio, mentre Carrea ho potuto disporre del consueto apporto di Ferguson, Pierich e Infante, ma è stato anche un gioco corale, di squadra, quello espresso dai lanieri, in cui anche La Torre ha disputato una buona prova. Rieti, pur con molte amnesie offensive e troppe palle perse (18), è rimasta in partita fino alla fine grazie a Parente, Benedusi e Buckles, anche se con più di un rimorso da parte di coach Nunzi.

LA CRONACA

Partita da prendere con le molle per Biella: il nuovo innesto, la prima senza il totem di Mike Hall, Carrea sceglie un quintetto inedito con Saunders, Ferguson, La Torre, Infante, e Venuto mentre Rieti risponde con Pepper, Buckles, Parente, Benedusi e Mortellaro. I primi minuti sono di grande personalità per Biella a cui riesce tutto, mentre Rieti non sa proprio che pesci prendere. La Torre entra e porta in vantaggio l’Angelico, mentre Ferguson dispensa assist e tiri. Dieci a zero e Nunzi chiama time out. Finalmente Rieti segna su libero e si sblocca, ma la partita è nelle mani di Biella, che conduce in porto con personalità questa prima frazione di gioco, grazie anche a percentuali buone e un gioco di squadra completo. Feliciangeli però ci prende gusto, per quanto Biella controlli in scioltezza: gli schemi vanno bene, e anche Saunders si iscrive alle marcature con due canestri di sostanza. Poi Biella però si smarrisce, mentre Rieti aumenta il ritmo i canestri si susseguono. Feliciangeli e Parente (23 punti in due) riportano sotto Rieti, che va all’intervallo con uno striminzito -3. Nella ripresa Biella pigia sull’accelleratore, ma non riesce a scrollarsi di dosso Rieti che arriva anche al pareggio: solo Ferguson come sempre ha le idee chiare e porta all’ultima sirena Biella davanti. Nell’ultimo quarto l’Angelco  parte bene e sotto la regia del sempre immarcabile Ferguson, il vantaggio si dilata e diventa rassicurante, ma basta una piccola distrazione e Parente e Pepper riportano di nuovo sotto i laziali. Il brivido corre sulla schiena dei tremila del Forum, ma dalla lunetta i liberi sigillano la vittoria per Biella e i venti punti totali ,che danno una classifica sicuramente tranquilla per gli uomini di Carrea.

Angelico Biella – NPC Rieti 77 – 73 (22 – 13; 38 – 35; 58 – 55)

Angelico Biella: Ferguson 27, Banti 4, La Torre 5, Infante 5, Venuto 8, Pollone n.e., De Vico 5, Saunders 7, Rattalino n.e. , Pierich 16, Svoboda n.e. All. Carrea

NPC Rieti: Hidalgo 0, Buckles 15, Mortellaro 9, Benedusi 5, Feliciangelici 12, Veccia 0, Longobardi 0, Ponziani n.e., Parente 21, Pepper 11. All. Nunzi

Tiri Liberi Biella 7/8 Rieti 16/22

Rimbalzi Biella 27 Rieti 35

Assist Biella 17 Rieti 9

Fotogallery a cura di Alberto Tesoro

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy