Biella corsara contro Tortona, è vetta solitaria per l’Angelico

Biella corsara contro Tortona, è vetta solitaria per l’Angelico

Biella s’impone su Tortona al termine di quaranta minuti vibranti, prendendosi la vetta solitaria della classifica in attesa del match di Legnano. Passa l’Angelico, trascinata da un De Vico stellare autore di ben 25 punti a referto.

Commenta per primo!

Biella s’impone su Tortona al termine di quaranta minuti vibranti, prendendosi la vetta solitaria della classifica in attesa del match di Legnano. Passa l’Angelico, trascinata da un De Vico stellare autore di ben 25 punti a referto.

Cavina schiera il quintetto ormai usuale con Greene, Cosey, Garri, Ricci e Sanna, mentre Biella parte con in cabina di regia l’ex di turno, Marco Venuto, Ferguson, De Vico, Hall e Tessitori. Apre le marcature Biella con un tiro dalla lunga distanza, ma i bianconeri rispondono immediatamente da due punti. Due azioni personali di De Vico portano i biellesi sull’8 a 4 dopo due minuti di gioco. Capitan Garri non ci sta ed accorcia le distanze con due liberi consecutivi, mentre Cavina gioca la carta Reati. Biella difende forte ed aggressiva, ma alla prima disattenzione arriva viene punita da una tripla di Cosey.  Dopo quattro minuti di gioco il punteggio è 13 a 9 per gli ospiti.  I bianconeri faticano in attacco e Ricci prova un paio di soluzioni dai 6,75, ma le polveri sono ancora bagnate, mentre la Angelico allunga sul 16 a 9 dopo sei minuti di gioco. Cavina prova Alviti per Ricci e Cucci per Garri per vedere di mescolare un po’ le carte in tavola. Entrano  a far parte della partita anche Wheatle ed Udom per i biellesi. Ad 1.11 dalla fine del quarto è una bomba di Ferguson a valere il 14-21. Cosey prova a ricucire ma Biella controlla ed è 19-25 a fine primo quarto.

Il secondo quarto si apre subito con una tripla di Hall che porta i biancoblu sul 28 a 19, mentre i ragazzi di Cavina faticano a trovare la via del canestro e dopo un’incursione di Ferguson il tecnico bianconero è costretto a chiamare timeout sul 30 a 19. Malgrado la sospensione chiesta dal coach tortonese la musica non cambia, la difesa arcigna di Biella non permette a Tortona di trovare la via del canestro, mentre in attacco si fanno sentire a rimbalzo i lunghi biellesi,  che con un paio di extra possessi portano i biellesi sul 32 a 19 con 6.09 sul cronometro. Entra Mascherpa per far rifiatare Cosey, ed è proprio l’ex Lecco a trovare la via del canestro dall’arco con due triple in finale per il meno nove. La reazione dell’Angelico porta il nome di Hall, a segno con una magia. Cosey scuote i padroni di casa, firmando il 32-37 che archivia la prima metà di gioco.

Nel terzo periodo Tortona riparte fortissima, agganciando la parità a quota 39 con Reati e Cosey. La partita vive su ritmi alternati, De Vico dall’arco prova a spegnere l’entusiasmo dei tifosi di casa, mentre dall’altro lato è Cucci a mettersi in mostra. A farla da padrone sono invece gli errori molteplici su entrambi i lati del campo: l’Angelico trova però un De Vico on fire, restando avanti sul 52-58 a dieci minuti dal termine.

Nell’ultimo quarto Tortona rientra fino al meno due con la solita coppia Cucci-Greene. Biella però non ci sta: Venuto rimette due possessi di margine, ma Reati risponde con sei punti in un amen, per il 66-66. La partita s’infiamma con le due squadre a rispondersi colpo su colpo: prima c’è il botta e risposta tra Tessitori e Garri (68-68), poi Cosey e De Vico, che lasciano immutata la parità a meno di un minuto dal termine sul 73-73. Gli errori di Ricci e Ferguson lasciano il punteggio invariato, ma l’errore dell’americano è preda di Tessitori che subisce fallo a diciannove secondi dal termine: dalla linea della carità l’ex Cantù fa solo 1/2, lasciando i giochi completamente aperti. Cavina chiama minuto di sospensione, ma al rientro Greene calpesta la linea laterale. Immediato il fallo sistematico: Hall fa 2/2 per il più tre, poi è il turno degli ospiti a far fallo per impedire un tiro dalla lunga distanza. Cosey fa solo 1/2 con sette secondi da giocare. Tortona ci prova commettendo nuovamente fallo con Alviti, ma in lunetta questa volta Hall è glaciale mettendo due possessi di scarto sul tabellone che valgono la parola fine sulla gara. Inutile la tripla sulla sirena di Reati. Biella s’impone 77-78.

Orsi Tortona-Angelico Biella 77-78

Parziali: 19-25, 32-37, 52-58.

Orsi Tortona: Greene 17, Cosey 15, Alviti 2, Ricci 3, Sanna, Reati 14, Conti, Mascherpa 6, Ricci 3, Garri 11, Pilati n.e., Billi n.e., Cucci 9. All.: Cavina.
Angelico Biella: Ferguson 14, Hall 10, Massone n.e., Venuto 8, Pollone, De Vico 25, Udom 5, Wheatle 2, Rattalino n.e., Tessitori 14, Pasqualini n.e..
 All.: Carrea.

Arbitri: Nicolini, Pepponi, Patti.

Fotogallery a cura di Marco Picozzi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy