Biella: due punti inattesi contro Ferentino, nel segno di Hall…

Biella: due punti inattesi contro Ferentino, nel segno di Hall…

Commenta per primo!

Cambiare il ritmo e cambiare l’energia della partita: questo aveva chiesto Coach Carrea a Mike Hall, e prontamente il guappo americano ha lasciato un’ impronta indelebile nel campionato dell’Angelico, portando alla squadra biellese in dote due punti d’oro contro una squadra molto tosta come Ferentino. L’ultimo quarto, da sempre croce dei lanieri, è diventato il palcoscenico per Mike che ha realizzato dieci punti e catturato rimbalzi decisivi, quelli che l’allenatore di Ferentino ha chiamato dettagli decisivi per portare a casa il match. Ferguson ha messo i liberi decisivi, ma tutta la squadra – in particolare De Vico, Grande e Capitan Infante – hanno girato dietro i consigli di Mike.

Biella è partita piano, e ha patito nel primo quarto Ferentino in cui l’ex Raymond, Raspino, Gigli e Bowers giravano a mille. Poi con calma, con l’aiuto di Venuto e di Mike, Biella ha preso in mano il bandolo della matassa, Ferguson ha potuto gestire con più calma i possessi ed è sempre stata davanti, arrivando anche sul più sei ma senza strappare. Ferentino ha sempre colmato il gap, ma non ha mai dato l’idea di cercare di condurla. Ha sempre subito, piuttosto che comandare, e solo BJ unitamente a Bulleri ha cercato di dare i giusti strappi, patendo nel contempo la lotta a rimbalzo di Infante e Hall. Sempre Raymond perde palla a undici secondi dalla fine, e di fatto consegna gioco e vittoria nelle mani di Biella con Jazzmarr che sigilla i liberi. Per Biella inizia un nuovo campionato e lo spettacolo che si vedrà al Forum sarà di quelli apprezzabili.

Angelico Pallacanestro Biella – FMC Ferentino 74 – 69 (14 – 18; 34 – 32; 50 – 48)

Angelico Pallacanestro Biella: Hall 15 (3/5, 2/6), Ferguson 23 (2/6, 5/7), Banti 0 (0/2), La Torre 0, Infante 5 (1/2,1/3), Grande 6 (2/9,0/3), Venuto 6 (2/5), Pollone n.e., De Vico 16 (3/6, 2/7), Rattalino n.e., Pierich 3 (0/4,0/4). All Carrea

Fmc Ferentino: Bulleri 5 (1/3 1/1), Galuppi n.e., Gigli 13 (5/6), Raspino 7 (2/4 1/3), Benevelli 0 (0/1), Imbrò 8 (3/5, 0/4), Carnovali 2 (1/2), Benvenuti 0, Bowers 11 (4/8), Raymond 22 (5/7 2/4). All. Fucà

Tiri Liberi Biella 16/18 Ferentino 15/18

Rimbalzi Biella 34 Ferentino 36

Primo quarto. Il quintetto di coach Carrea vede in campo Venuto, Ferguson, La Torre, Hall e Infante, Ferentino risponde con Imbrò, Bowers, Raspino, Gigli e Raymond. Gli ospiti cominciano con 4 punti di Bowers, ma l’Angelico reagisce con il primo canestro rossoblù di Mike Hall e le triple di Ferguson e Infante, che la mandano avanti 8-6. Segue un parziale di Ferentino di 7-0 con tripla di Raspino, subito replicato dai rossoblu che ritrovano la parità a quota 14. Dopo De Vico entrano Grande, Pierich e Banti ma Ferentino torna avanti con Raymond e Gigli e chiude sul 14-18.

Secondo quarto. De Vico accorcia dopo un errore dall’angolo e Ferguson impatta in contropiede. Bulleri segna dalla media ma tre liberi di Pierich rimettono l’Angelico di un soffio avanti. Per qualche minuto prevalgono le difese, poi quella rossoblù viene bucata da Bowers in entrata e quella granata da una tripla di Venuto, raddoppiata da Ferguson da 8 metri: 27-22 e time out per coach Fucà a 4’21” dalla sirena. Hall e Raymond sbagliano dalla lunga, Ferguson da il massimo vantaggio all’Angelico (29-22) poi Ferentino si riavvicina sino al -2 ma fallisce l’aggancio con il secondo libero di Bowers, Venuto colpisce ancora da tre e Bowers sigla il 34-32 con cui si va all’intervallo lungo.

Terzo quarto. La FMC torna al quintetto iniziale, l’Angelico all’80% (De Vico al posto di La Torre, gravato da 3 falli). Gigli impatta subito, ma due triple consecutive di Ferguson ed un assist della stessa guardia americana per Infante rimandano Biella al +6 (42-36 a 5’33” dalla sirena, time out di Ferentino con palla ancora per Biella). Imbrò dalla lunetta e Gigli fanno rientrare gli ospiti, Grande risponde con 4 punti e possesso aggiuntivo per l’antisportivo di Bowers. Seguono fallo in attacco per Infante e quarto fallo per Pierich, con Raymond che non sbaglia dalla lunetta e poi converte un recupero sotto canestro. Sulla persa in attacco di Biella Carnovali segna indisturbato il 46 pari e stavolta è Carrea a chiamare time out, con gli ultimi due minuti che registrano i canestri di De Vico e Grande e i liberi di Raymond, per il vantaggio Angelico 50-48.

Ultimo quarto. Ferentino fa consumare i 24 secondi a Biella con una difesa a zona e poi torna a condurre con la tripla di Raymond. Non va la risposta di De Vico, quinto fallo di Pierich su Raymond che va a segno, poi le triple di Ferguson e Bulleri e i liberi di De Vico: 55-56. Si combatte su ogni pallone, De Vico schiaccia il nuovo vantaggio rossoblù ma l’Angelico non capitalizza due rimbalzi difensivi di Hall che, dopo il canestro di Imbrò, fa tutto da solo con una tripla da 8 metri. Nuova parità a quota 60 con i liberi di Raymond, poi è De Vico a infilare una tripla dall’angolo, ma Gigli e Bowers riportano avanti i granata di un punto a 2’05” dalla fine. Dopo il time out di Carrea Hall piazza un’altra tripla, Gigli fa 1/2 e si entra nell’ultimo minuto, Infante contende un rimbalzo e la freccia premia Biella, Hall recupera sull’errore al tiro e converte cadendo all’indietro: 68-65 a 41” dall’ultima sirena. Time out di Fucà, Gigli sbaglia da sotto e Raymond spedisce Hall in lunetta: il neoacquisto rossoblù non sbaglia e a 25” dal termine la palla è per l’Angelico sul +3, dopo il canestro veloce di Raymond. L’errore sulla rimessa dal lato rimanda Gigli in lunetta che stavolta fa 2/2, imitato da Ferguson a 11? dalla fine. Ultima palla per Ferentino, che però ricambia l’errore dalla rimessa, permettendo a Ferguson di siglare dalla lunetta la prima vittoria dell’Angelico in questo campionato: 74-69.

Fotogallery a cura di Alberto Tesoro

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy