Biella fa tredici successivi consecutivi al Forum, anche Trapani paga dazio

Biella fa tredici successivi consecutivi al Forum, anche Trapani paga dazio

Una partita senza storia con Biella sempre al comando, strepitoso Hall e meravigliosa la regia di Venuto. Renzi, fischiatissimo, non può fare molto da solo

Commenta per primo!

E sono tredici successi consecutivi al Forum sempre più fortino per Biella che qui sta costruendo una stagione senza precedenti. Secondo miglior incasso per Biella con oltre 4000 spettatori che hanno assistito a una lezione di basket da parte di Ferguson e compagni. Partita che si decide di fatto già nel primo quarto con Hall a condurre le danze per un più quindici. Tenta una timida reazione Trapani con Renzi e all’intervallo la squadra siciliana è sotto solo di sei punti. Da dimenticare per Ducarello la ripresa con Biella che va anche sul più trenta e chiude con i ragazzini in campo. Biella si riprende la scena e punta dritto al primo posto finale, con una squadra così non ci sarà partita

Biella vs Trapani 79 – 55 (24 – 9; 38 – 32; 67 – 43 )

Biella Ferguson 12, Hall 16 , Massone 2, Venuto 14, Pollone 0, De vico 9, Udom 6, Pollone M.0, Wheatle 7, Rattalino 0, Tessitori 11, Pasqualini 2. All. Carrea

Trapani Mays 9, Costadura 0, Renzi 14, Tommasini 4, Tavernelli 1, Simic 2, Nicosia n.e., Mengue 0, Viglianisi 8, Filloy 7, Crockett 10 All. Ducarello

Tiri Liberi Biella 15/17 Trapani 13/24 Rimbalzi Biella 43, Trapani 37 , Assist Biella 18 Trapani 8

Cronaca

Prima di iniziare la partita c’è il tempo per festeggiare e ringraziare la squadra che si è ben distinta in quel di bologna alle finali di coppa Italia, persa di un solo punto e che ha lasciato qualche rammarico soprattutto al duo americano Hall e Ferguson. E proprio loro suonano la carica all’inizio con un parziale in un minuto di 8 a 0. Hall ha differenti soluzioni al tiro e ne mette ben tre. Ferguson si distingue per assist ai compagni. Wheatle e Tessitori non sono da meno. Per Trapani solo Renzi riesce a segnare. Dopo cinque minuti il tabellone è impietoso 16 a 4 per Biella. Hall comincia a fare numeri da NBA facendo arrabbiare forse Carrea, ma alla prima sirena Biella è avanti di quindici.

Differente l’approccio nel secondo quarto Udom si carica di falli in un amen, sono già tre al dodicesimo, Filloy in stato di grazia, comincia a tirare al bersaglio, il disavanzo comincia a scendere. Renzi, fischiatissimo ex, è stabilmente sotto canestro e punge in continuazione. Alla sirena lunga lo svantaggio per i siculi è di soli 6 punti Mays e Viglianisi hanno dato un buon apporto e hanno limitato i danni per Trapani

Alla ripresa si inizia la contesa con una doppia tripla, Mays da una parte e De Vico e dall’altra, proprio il capitano, al rientro da un infortunio detta la linea, con una difesa maggiormente attenta, Hall si prende un tecnico per proteste e subito dopo non è da meno Renzi che lo imita. Proprio il fallo del lungo di Trapani dà la scossa ai biellesi che allungano decisi. De Vico e anche Venuto vanno a bersaglio in continuazione. Trapani perde molti palloni in attacco e la difesa non è più precisa come prima. Ferguson, De Vico e poi Venuto realizzano un break deciso. In questo quarto 29 a 11. Una sentenza per la partita

E che non ci sia più partita lo si percepisce anche dalla poca voglia dei giocatori siciliani al tiro. Biella arriva al più trenta a metà tempo poi Carrea dà spazio ai giovani, facendo terminare la partita a Wheatle, Pollone, Rattalino, Pasqualini e Matteo Pollone, praticamente l’under 20. Ducarello sconsolato in sala stampa ammette la scarsa tenuta mentale dei suoi. Mentre Carrea elogia il gruppo con una menzione particolare Rattalino per aver tenuto a bada uno come Renzi.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy