Biella porta a casa la quinta vittoria consecutiva contro Treviglio

Biella porta a casa la quinta vittoria consecutiva contro Treviglio

Biella fa fatica per 37 minuti ma poi i suoi uomini migliori indirizzano il match, I 13 punti di Venuto con tre triple di fila mandano in visibilio i tifosi della Barlera

Commenta per primo!

Treviglio resiste 37 minuti e gioca anche una discreta pallacanestro tutta velocità e grinta con una difesa molto aggressiva, ma alla fine manca il fiato dei suoi uomini migliori e deve alzare bandiera bianca nel finale. Venuto infila una serie di triple che tramortiscono Marino e compagni e consegnano la quinta vittoria di fila a Biella che così continua la sua marcia in vetta alla classifica. Ma non è stata una partita facile. Biella ha pagato un approccio troppo morbido che ha mandato in confusione il suo reparto offensivo e ha giocato di rincorsa per tutta la partita riuscendo, solo grazie all’estro dei suoi uomini migliori, a ribaltare e a portare in porto la partita.

Cronaca

Pronti e via ed è una partita da mille all’ora in cui le difese sembrano impotenti di fronte alla capacità degli attacchi di trovare soluzioni quanto mai differenti e in grado di bucare la retina. Biella patisce e molto la capacità di Marino e di Sollazzo di trovare le giuste contromisure. Per un po’ Carrea tiene la barra dritta e a metà tempo Biella è in sostanziale pareggio poi per Treviglio tutto diventa molto facile e in men che si dica piazza un parziale mortifero che la porta al primo riposo avanti di 8 punti sul 22 a 30

Più incisività nella difesa di Biella alla ripresa, Carrea alza il ritmo in difesa e lo si nota subito, Ferguson silente nei primi dieci minuti diventa devastante, al tiro a rimbalzo e nell’impostazione, Treviglio fa più fatica, patisce Biella e si fa rimontare una, due tre volte, quando sembra che Biella possa mettere la freccia ci pensa Marini con un canestro impossibile a mandare nell’intervallo Treviglio avanti di quattro.

Alla ripresa delle ostilità Biella si smarrisce un po’ non riesce a trovare l’acuto. Tessitori si spegne e Udom non riesce a sostituirlo come dovrebbe, Treviglio ha un Rossi nel motore, il lungo lombardo è una vera disgrazia per Carrea sotto canestro, trovando sempre il modo per colpire la difesa laniera. Il ritmo aumenta ancora Hall e Ferguson cercano di scardinare la difesa degli ospiti ma più si accaniscono più vanno a sbattere contro il muro difensivo. Un canestro di Sollazzo a fil di sirena dà ancora il vantaggio, seppur esiguo a Treviglio

L’ultimo quarto si apre nel segno dei tiri dalla lunga Biella piazza uno stratosferico 7/10 con un Venuto particolarmente ispirato, Treviglio boccheggia, Sollazzo da solo non basta e Marino comincia a non vedere più le linee offensive dei suoi. A tre minuti dalla fine il punteggio ancora in equilibrio comincia a spostare l’inerzia verso i padroni di casa. Tripla di Venuto, quella di De vico in successione e rubata di Udom con relativa schiacciata. Scorrono i titoli di coda e si può festeggiare.

In sala stampa Vertemati si lascia andare a un commento a cui i biellesi non vogliono ancora credere: “la squadra più forte del campionato, ho limitato Ferguson Hall e De Vico eppure abbiamo perso” Coach Carrea gli risponde predicando ancora una volta tranquillità.

E venerdì sera in un anticipo di lusso lo scontro al vertice tutto piemontese a Casale Tortona contro Biella, partita da cuori forti

Biella – Treviglio 88 – 80 (22 – 30; 45 – 49, 57 – 60)

Biella. Ferguson 20, Hall 9, Massone n.e., Venuto 13, Pollone 0, De Vico 19, Udom 15, Pollone M. n.e., Wheatle 2, Rattalino n.e., Tessitori 11, Pasqualini n.e.. All. Carrea

Treviglio: Cesana 9, Pecchia 0, Dessi n.e., Sorokas 14, Marino 8, Marini 14, Mezzanotte n.e., Genovese 0, Rossi 14, Nwouhuocha 0, Sollazzo 21. All. Vertemati

Rimbalzi Biella 38 Treviglio 36 Tiri Liberi Biella 13/20 Treviglio 16/18 Assist Biella 15 Treviglio 12

Fotogallery a cura di Alberto Tesoro

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy