Biella supera Trapani, l’ottava meraviglia è nel segno di Hollis

Biella supera Trapani, l’ottava meraviglia è nel segno di Hollis

di Fulvio Feraboli

Angelico Biella- Pallacanestro Trapani 104-85 (21-21,24-22,29-22)

Angelico Biella: Chilo 4, Raspino 14, Vuskuil 21, Hollis 31, Bloise 8,Infante 7, Lombardi 5, Berti 12.

Lighthouse Trapani: Renzi 15 , Lowery 14, Baldassarre 8,  Bossi 6,  Rizzitiello 9 , Parker 17, Ferrero 16

L’ottava meraviglia è sotto il segno di Damina Hollis. La legge del BiellaForum non perdona. Angelico matematicamente ai play off. Anche Trapani si inchina ai rossoblu. Il tabellone alla fine scrive: Angelico Biella- Lighthouse Trapani 104-85 con un acclamata fuoriserie che risponde al nome di Hollis, esemplare per tutti i quaranta minuti.

Con un Voskuil sorvegliato speciale dalla truppa di Coach Lardo, il numero 22 biellese prende in mano le redini della squadra facendola reagire prima per poi condurla alla vittoria finale. Partita in bilico per  tutto il primo tempo dove i siciliani hanno ribattuto colpo su colpo mettendo nel primo quarto in difficoltà gli avanti biellesi. Poi tre triple consecutive dell’americano innescano l’ottava sinfonia laniera. Angelico balza in avanti nel punteggio con una Trapani che tenta in tutti i modi di rimanere attaccata ai rossoblu. L’ex di turno Renzi è forse il più combattivo. Per i siciliani vanno in doppia cifra Renzi, Lowery, Parker e Ferrero. Per l’Angelico oltre ai 31 punti di Hollis, 21 Voskuil, 16 Raspino e 12 Berti. L’ arbitraggio alquanto rividibile con i suoi fischi improbabili dà una mano alla Lighthouse ma questa Biella vuole a tutti i costi centrare il suo ottavo sigillo consecutivo e stabilire il personale nuovo record.

Trapani le tenta tutte per limitare i lanieri ma il roster a disposizione di coach Lino Lardo è veramente troppo risicato e le sue risorse fisiche non le consentono di riagguantare il risultato. Quarta sconfitta consecutiva in campo esterno ma dal BiellaForum ne esce a testa altissima. Onestamente questa Trapani di più non poteva fare questa sera. Angelico vola sempre più in alto e oltre a festeggiare questo nuovo record, regala e dedica questa vittoria al suo giemme Gabriele Fioretti che nella mattinata di ieri si è unito a nozze con Paola Pezzia Fornero. Impazzisce il BiellaForum con tutto il suo pubblico e mentre cala il sipario della ventisettesima giornata, intona inni e canti a favore di Damian Hollis.

Mancano tre turni alla fine di questa entusiasmante Lega Gold. Domenica i rossoblu scenderanno a Forlì mentre Trapani ospiterà un nuovo derby siciliano contro Capo D’Orlando. I play off per Biella ormai sono scontati. Rimane solo da fissare la posizione. Nei primi quattro significherebbe giocare le prime due partite sul parquet amico. 

La cronaca (a cura di Giuseppe Rasolo)

Una partita dura molto fisica ma che Biella forse la squadra più in forma del campionato (parola di Lino Lardo) ha saputo indirizzare e mettere in cassaforte dopo due tempi tiratissimi in cui Trapani ha cercato di rimanere in tutti i modi aggrappata al punteggio. Alla fine il tabellone dice che la banda Corbani ha persino messo in cascina il doppio confronto vincendo di 19 punti dopo aver perso di diciotto all’andata. Ma quella era un’altra squadra coach Corbani in settimana ha fatto rivedere il film di quella partita, ma dopo sei sette minuti ha spento il video, troppo diversa quell’Angelico da quella attuale, sembra passato un secolo – oggi Biella funziona come un orologio. Se c’è un ingranaggio inceppato ne subentra un altro ma non cambia il prodotto finale. 104 a 85 dice il tabellone con uno strepitoso Damian Hollis autore di 31 punti e con un 37 di valutazione su cui spiccano i 9 rimbalzi e le tre stoppate. La partita è attesa anche dalla curva in modo particolare per l’ex Renzi, accolto da uno striscione inequivocabile e fischiato per tutta la gara. Lardo si affida agli italiani per il quintetto iniziale (Renzi Rizzitiello,Baldassarre, Bossi e Ferrero) mentre Corbani mescola ancora un pò le carte e oltre ai Voskuil Hollis e Raspino cerca conferme da Bloise e da Chillo. Biella cerca il tiro dalla lunga ma spesso non riesce Hollis è il miglior marcatore di Biella con dodici punti nel quarto, a cui risponde Renzi. Il metro arbitrale comincia a farsi vedere 7 falli fischiati a Biella e solo 1 a Trapani nonostante la difesa di Trapani sia stata particolarmente aggressiva. Non cambia la musica nel secondo quarto con Biella che fa fatica a togliersi di dosso i siciliani, affidandosi troppo al tiro dalla lunga e per un Hollis al palo in questo quarto è Raspino con Berti a tirare la carretta. Per Trapani l’indemoniato Lowery fa letteralmente impazzire la difesa di Biella. Al riposo lungo i lanieri sono solo avanti di due. L’attacco di Biella diventa invece immarcabile a inizio quarto con tre triple di fila di Hollis che cambiano il corso della partita; il vantaggio cominci a dilatarsi sulla doppia cifra. L’arbitraggio continua invece a scontentare tutti Raspino si prende un tecnico per proteste e anche Lowery colpevole di aver apostrofato il capitano biellese. Negli ultimi dieci minuti Biella mette benzina nel motore anche Voskuil dormiente segna dalle sue solite pianelle e a dieci secondi dalla fine Berti dai 6,75 mette la tripla che segna il + 19. Tutti sorridenti in sala stampa coach Lardo che allargando le braccia ammette che i suoi non potevano fare di più, Hollis che ricorda il suo record di punti 31 e Corbani felice, anche se doverosamente fa omaggio al collega, di aver battuto il record di vittorie di Crespi a Biella. Domenica si replica.

Le Pagelle

Angelico Biella

Murta  6 Partecipa a questo ottavo sigillo come giusto che sia.

Chillo 7  Non bene ma strabene questa sera. Le sue doti le mette in mostra con  una difesa autoritaria.

Raspino 8 Settimana dura per il numero 8 che non si è allenato. Fatica in difesa e questa Angelico senza il suo apporto difensivo patisce. Messo fuori dai giochi da un tecnico dell’arbitro all’inizio del terzo quarto. Ultimi dieci minuti da Capitano.

Bloise 7  Il suo impegno e attaccamento alla maglia rossoblu è encomiabile anche se ogni tanto dovrebbe frenare la sua impulsività.  

Infante 7  Il solito leone che non disdegna il tiro dalla lunga. Non era facile questa sera contrastare i saltatori siciliani ma il numero 10 ha fatto la sua degna figura.

Lombardi 7 Vola sempre più in alto e difende come un ossesso. Stasera non solo fisicità ma anche testa. Progressista. 

Berti 7,5  Al timone di comando di una squadra che stasera ha sofferto la sua fisicità. Sui titoli di coda infila una tripla da otto metri.

Voskuil 8 Maltrattato si lascia prendere dal nervoso e i suoi primi punti arrivano solo sui liberi dopo 14 minuti. Esplode nel secondo tempo terminando con 21 punti e 6 assist. Garanzia.

De Vico 6  Fa rifiatare i compagni di reparto.

Hollis 9 Super Hollis sbaglia quasi niente nei primi 10 minuti sostituendosi all’amico Voskuil. Il suo coach lo fa rifiatare e nel secondo tempo tre bombe consecutive smorzano le velleità di Trapani. Alla fine 31 punti, 37 di valutazione 9 rimbalzi e stoppate. Fuoriserie.

Coach Corbani 8 Il “Predestinato” deve combattere contro una difesa arcigna messa in campo dal suo collega. Patisce un pò troppo i primi 20 minuti. Le gambe ed il ritmo dei suoi ragazzi non è altissimo. Nell’intervallo sistema le cose ed entra nella storia biellese.

Pubblico 9  In quasi 3800 hanno festeggiato i play off. Spettacolare tifo e incredibile curva.

Trapani

Renzi 7,5  Rimesso in sesto nella stagione scorsa non si fa intimidire dai fischi dei suoi ex tifosi. Ultimo a mollare. 

Bartoli n.e.

Lowery 6,5  La settimana deficitaria ha influito nel suo rendimento.  Sbaglia molto da due ma alla fine chiude con 14 punti.

Baldassarre 7  Prezioso come sempre a rimbalzo. Solo nel primo tempo cattura 6 poi nel secondo tempo il calo fisico si fa sentire e allora confeziona assist.

Bossi 7 Schierato nel quintetto di partenza ripaga ampiamente il suo coach. I fa trovare pronto in ogni chiamata. Vent’anni ben spesi. Ottimo.

Rizzitiello 6,5  Bene ai tiri commette due falli evitabili. A rimbalzo ci va con personalità.

Ianes n.e 

Tabbi n.e. 

Parker 6  Non eccezionale la sua partenza. Da lui ci si aspetta qualcosa di più. Paga la velocità biellese. Chiude con 17 punti 6 dei quali sui liberi.

Ferrero 7,5 Bene in difesa reattivo in attacco. Il suo compito lo esegue alla lettera. Ingaggia la sua personale battaglia con Voskuil limitandolo per tutto il primo tempo. 5 assist e 5 rimbalzi e 16 punti testimoniano la sua concretezza.

Coach Lardo 7  Mette sul parquet un quintetto sempre molto attento in difesa. Tira fuori il massimo dai suoi ragazzi. Ha a disposizione un roster troppo risicato. Con un paio di pedine in più questa squadra era da play off. 

Fotogallery a cura di Alberto Tesoro

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy