Biella vince anche a Napoli e si mantiene nelle parti alte della classifica

Biella vince anche a Napoli e si mantiene nelle parti alte della classifica

Trasferta semplice per l’Eurotrend Biella che viola senza difficoltà il parquet di Napoli e permette a Carrea di far ruotare tutto il roster compresi i giovani. Un utile allenamento in vista dei play off.

di Giuseppe Rasolo

Una trasferta tranquilla in cui Biella e Carrea sono riusciti a portare a casa due punti utili per la classifica finale ma soprattutto a far fare esperienza al gruppo e ai giovani. Troppo forte Biella per questa Napoli che, aspettando i play-out, pure aveva dato segnali di risveglio nelle ultime partite.

Dopo una breve parentesi in cui Napoli mette timidamente il naso avanti , ci pensa Tessitori 13 a zero il parziale del quarto in cui Biella con lo stesso centro e Jazzmarr scava un bel solco tra le squadre permettendo a Biella di allungare in modo decisivo. In finale di tempo Mascolo a smuovere la retina per Napoli soprattutto dalla lunetta. Ma è una tripla di Ferguson a chiudere la contesa in questa primo quarto portando il risultato sul 27 a 16. Ferguson e Tessitori mattatori in questo primo scorcio con Napoli a fare da comprimario.

Nel secondo si riparte nel segno di Thomas con tre liberi per un fallo commesso da Sgobba ma Carrea dà spazio a tutti i suoi giovani, i fratelli Pollone e Rattalino, supportati solo da Ferguson , Napoli non riesce a recuperare e quando Sgobba, rientrato, mette canestri a ripetizione che portano Biella sul più 14 è costretto a chiamare time out. Turner cerca di limitare i danni contando anche sui numerosi falli commessi da Biella già in bonus dopo pochi minuti, ma il divario rimane sempre di oltre dieci punti. Ferguson tenuto a riposo per il finale trascina i suoi negli ultimi possessi grazie anche a una netta superiorità a rimbalzo Alla sirena lunga il tabellone recita 33 per Napoli e 48 per i lanieri.

Il terzo quarto serve a Biella per allungare e dilatare il vantaggio su Napoli vanno a segno quasi tutti da Chiarastella a Luca Pollone e, per una volta tanto, Ferguson è lasciato a tratti a riposare in panca. Turner e Mascolo sono gli unici due alfieri di Napoli in grado di ben recitare ma il divario rimane alto e all’ultima sirena il disavanzo a favore dei piemontesi è di 28 punti con una media a rimbalzo doppia rispetto ai partenopei. Serve solo alle statistiche l’ultimo quarto con spaio ai più giovani. Trenta il disavanzo finale a favore di Biella e ora sotto con gli ultimi impegni, Napoli per i play out e Biella per i play off.

Cuore Napoli Basket – Eurotrend Biella 62-92 (16-27, 17-21, 17-30, 12-14)

Cuore Napoli Basket: Elston jr Turner 17 (4/14, 2/4), Alessio Ronconi 10 (5/7, 0/0), Bruno Mascolo 10 (3/8, 0/2), Jermaine Thomas 8 (1/5, 1/3), Mattia Mastroianni 5 (1/3, 0/4), Antonio Gallo 4 (2/3, 0/0), Alessandro Puoti 3 (1/1, 0/0), Vincenzo Malfettone 3 (0/0, 1/2), Massimiliano Bordi 2 (0/0, 0/1), Simon Zollo 0 (0/1, 0/1), Guglielmo Caruso 0 (0/0, 0/0), Nikolay Vangelov 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 16 / 21 – Rimbalzi: 24 6 + 18 (Bruno Mascolo, Alessandro Puoti 6) – Assist: 7 (Jermaine Thomas, Alessandro Puoti 2)

Eurotrend Biella: Amedeo Tessitori 16 (7/9, 0/0), Jazzmarr Ferguson 14 (1/1, 4/8), Lorenzo Uglietti 11 (4/5, 1/2), Timothy jermaine Bowers 8 (1/6, 2/6), Albano Chiarastella 8 (4/6, 0/0), Luca Pollone 8 (2/4, 1/3), Carl Wheatle 8 (3/5, 0/1), Giorgio Sgobba 8 (4/7, 0/0), Luca Rattalino 6 (3/3, 0/0), Matteo Pollone 3 (1/1, 0/1), Andrea Ambrosetti 2 (1/1, 0/0)
Tiri liberi: 6 / 8 – Rimbalzi: 46 11 + 35 (Timothy jermaine Bowers 7) – Assist: 14 (Timothy jermaine Bowers 6)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy