Ci vuole un overtime per Omegna, che batte Trapani e si regala una vittoria importante

Ci vuole un overtime per Omegna, che batte Trapani e si regala una vittoria importante

Commenta per primo!

Il primo quarto di gioco inizia con un 2/ 2 dalla lunetta da parte di Smith. Zanelli prova il primo allungo della Paffoni portandola 4 a 0. Gli ospiti però reagiscono subito e mettono un parziale di 5 a 0 grazie ai due canestri di Mays. Tommasini allunga il parziale di Trapani e si porta a +4(4-8). Moore riaccorcia sul -2(6-8), ma Mays trova il +5 con una tripla (6-11). Omegna con un parziale di 5 a 0 si riporta in parità (11 pari) grazie ai canestri di Iannuzzi e Moore. Trapani risponde con un altro parziale di 5 punti a 0 grazie ai canestri di Griffin e Renzi. Omegna reagisce subito con Zanelli (2+1), Iannuzzi e Zanelli, per il +3 (19-16). Ganeto riaccorcia sul -1 (19-18), ma Zanelli riallunga sul +4 con una tripla (22-18). Chiudono il quarto i canestri di Smith e Gurini da una parte e quelli di Griffin e Filloy da parte della squadra ospite.

Il secondo quarto si apre con la terza e la quarta tripla di Mays per il +1 della squadra ospite (28-31) dopo un solo minuto e mezzo di gioco. La Paffoni non riesce a segnare e perde un altro pallone in questo inizio di quarto e Vildera e costretto a commettere un fallo antisportivo su Chessa. Quest’ultimo fa 1/ 2 dalla lunetta. Trapani poi non sfrutta al massimo il conseguente possesso, sbagliando una tripla con Griffin. Cappelletti poi, con una tripla riesce finalmente a sbloccare il risultato per la Paffoni, portando quest’ultima in vantaggio di 1 punto (31-30). Chessa riporta di nuovo in vantaggio Trapani con un 2/ 2 dalla lunetta, ma Omegna reagisce subito con un parziale di 4 a 0, grazie ai canestri di Smith e Zanelli, portandosi nuovamente in vantaggio di 3 punti (35-32). Chessa accorcia dalla lunetta con un 2/2 (35-34), ma Vildera riallunga nuovamente sul +3(37-34), con i suoi primi due punti della partita. Mays segna un altro canestro trovando ancora una volta il -1(37-36) e la stessa Trapani avrebbe anche l’occasione di portarsi in vantaggio ma la conclusione di Renzi viene stoppata da Moore. Sull’azione seguente Gurini con una tripla, porta la sua squadra in vantaggio di 4 punti (40-36). Tommasini trova una tripla allo scadere dei 24 secondi per il -1 di Trapani (40-39). La stessa squadra ospite trova poi il pareggio a meno di due minuti dall’intervallo lungo. Cappelletti trova subito il nuovo vantaggio rossoverde (42-40), ma quando sembra che il quarto sia finito lo stesso play della Paffoni prima commette fallo su Griffin e poi prende il fallo tecnico per proteste. Dalla lunetta Griffin fa 2/ 3 per il 42 pari. Partita equilibrato contro ogni pronostico vista la diversa posizione di classifica delle due squadre. Top scorer per le due squadre sono stati Zanelli da una parte con 13 punti, 3/ 4 da due e 2/ 3 da tre e Mays con 16 punti e 6/8 tiri totali con 4/4 dall’arco.

Le squadre rientrano in campo con gli stessi quintetti di inizio partita Zanelli, Moore, Casella, Smith e Iannuzzi per Omegna, Mays, Tommassini, Ganeto, Griffin e Renzi per Trapani. Il terzo quarto si apre con un 1/ 2 dalla lunetta di Renzi per il vantaggio di Trapani (42-43). Zanelli ritrova subito il vantaggio con una tripla(45-43) e Smith riallunga sul +4 (47-43) grazie a due tiri liberi su due realizzati. Tommasini riaccorcia di nuovo ma Casella porta di nuovo la Paffoni sul +4(49-45). Griffin segna tutto solo dall’arco (49-48) e Trapani avrebbe l’occasione di tornare in vantaggio ma Moore stoppa Mays. Lo stesso Moore poi segna una tripla, ma Trapani trova di nuovo il pareggio al 6? del quarto con Mays. Partita che scorre sul filo dell’equilibrio, con Omegna che cerca di scappare con Iannuzzi (53-51), ma con Trapani che trova l’ennesimo pareggio con Renzi. Sempre la squadra di casa trova ancora il vantaggio con Smith ma stavolta Trapani trova il sorpasso con l’ennesima tripla di Mays (55-56). La Paffoni però reagisce subito, mettendo a segno un parziale di 4 a 0 con Smith e Casella per il +3(59-56). Griffin accorcia sul -1(59-58), ma ancora Casella riallunga sul +3(61-58). Chessa trova ancora il -1 (61-60) ma Zanelli con un 2/ 2 dalla lunetta riporta ancora Omegna sul +3(63-60). Il finale di quarto però è tutto di Trapani che con un 2/ 2 dalla lunetta di Chessa e una clamorosa schiacciata di Griffin in testa a Iannuzzi chiude il quarto in vantaggio di 1 punto (63-64).

L’ultimo quarto di gioco si apre con un gioco da tre da parte di Smith che riporta la Paffoni in vantaggio di 2 punti (66-64). Filloy trova il pareggio (66 pari), ma Moore trova ancora il vantaggio (68-66). Trapani che non demorde, anzi trova il vantaggio con i canestri di Mays e Viglianisi (68-70). Omegna reagisce subito con Moore e la tripla del capitano Gurini per il +3 rossoverde (73-70). Mays accorcia sul -1(73-72) e Viglianisi trova il vantaggio (73-74). Trapani sbaglia due possessi consecutivi per poter allungare e Omegna si porta di nuovo in vantaggio con un 2/ 2 dalla lunetta di Casella (75-74), ma Trapani torna di nuovo in vantaggio con Mays (75-76). Casella con una tripla trova il +2(78-76), ma Griffin segna un grande canestro da sotto per il 78 pari. La Paffoni avrebbe poi 2.3 secondi per trovare la vittoria, ma il tiro di Smith si infrange sul ferro. Si va quindi al primo tempo supplementare.

L’over time si apre con un 2/2 dalla lunetta di Zanelli per il +2 Omegna (80-78). Smith trova altri due punti dopo un rimbalzo offensivo per il primo allungo di Omegna in questo supplementare (82-78). La Paffoni poi si porta con due possessi pieni di vantaggio grazie al 2/ 3 dalla lunetta da parte di Gurini (84-78). Mays con un parziale di 4 punti a 0, 2/ 2 dalla lunetta e canestro da sotto, si riporta a -2 (84-82). Zanelli con un 2/2 dalla lunetta riporta Omegna sul +4(86-82). Tommasini trova una tripla per il -1(86-85). Trapani avrebbe poi la palla per vincere la partita ma Griffin commette passi. Trapani poi commette fallo su Casella sperando in qualche suo errore ma Casella fa 2/2 e mette fine alla partita. Omegna vince così la partita 88 a 85.Paffoni che ottiene un successo importante in chiave salvezza visti i contemporanei successi di Barcellona contro Agropoli e Biella ad Agrigento.

OMEGNA TRAPANI 88 85

Paffoni Fulgor Omegna: Zanelli 22, Moore 14, Casella 13, Smith 15, Iannuzzi 6, Cappelletti 5, Galmarini, Banach n.e, Gurini 11. Vildera 2. All. Magro

Lighthouse Conad Trapani: Mays 32, Renzi 5, Tommasini 12, Gloria n.e., Chessa 9, Molteni n.e., Ganeto 2 , Viglianisi 4 , Filloy 5, Griffin 16. All. Ducarello

Fotogallery a cura di Gianpiero Cardani

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy