La Viola Reggio Calabria è clamorosa: espugnata Siena

La Viola Reggio Calabria è clamorosa: espugnata Siena

I ragazzi di Marco Calvani si rialzano immediatamente sfoderando lo showtime in terra toscana.

di Giovanni Mafrici

Alla lontana dalle problematiche legate alla vicenda fidejussione con grinta e determinazione.

Dopo la sconfitta subita a Latina,  i reggini si rialzano alla grande espugnano lo storico PalaEstra di Siena.

Commovente il minuto di raccoglimento ed il racconto deciso dalla società locale per ricordare la memoria di Marco Solfrini.

I toscani non riescono a battere una compagine, quella calabrese che ha dimostrato di avere tanta voglia di giocare insieme.

I quintetti:

Siena schiera Saccaggi in regia,Sandro, Kyzlink e Ebanks esterni con Vildera da lungo atipico.

Per la ViolaCaroti in regia, Roberts e Fabi esterni con Baldassarre e Pacher sotto canestro.

Monologo della Soundreef in avvio con Ebanks in evidenza.(9-2).

Coach Calvani chiama Time Out e sistema completamente l’assetto difensivo: la Viola inizia a combattere e firma un bel 5-0 di parziale con Baldassarre.

Il parziale aperto diventa 8-0 con la tripla di Caroti da Cecina e 10-0 con il canestro di Pacher in appoggio, su assist di Caroti che costringe Coach Mecacci al Time Out.(9-12).

Il periodo diventa equilibrato e divertente con soluzioni positive da una parte e dall’altra.

La Viola chiude il periodo sul più sei con il canestro coast to coast di Riccardo Rossato.

Il secondo periodo è un vero e proprio combattimento sportivo.

Siena prova a riavvicinarsi ma con Pacher in schiacciata e Rossato i reggini mantengono il pallino del gioco.

La trama non muta: Sandri suona la carica ma la Viola non molla fino al 37 a 43 di fine secondo quarto.

Siena parte forte nel terzo periodo ma non ha fatto i conti con la voglia di combattere di una Viola concentrata che vola anche sul più sette a metà tempo.

Rossato viene “beccato” dal pubblico del PalaEstra: Coach Mecacci gli “attacca” Borsato che riavvicina i suoi con una tripla.

Pacher posterizza la difesa toscana con una schiacciata ad una mano da sogno.

La Viola raggiunge il massimo vantaggio con la tripla di Roberts (53-66).

Il terzo quarto termina 55-66.

Nel quarto periodo si inizia con il fallo in attacco di Kyzlink e la successiva tripla di Fabi(55-69).

Siena si risveglia con un 4-0 istantanteo(59-69).

La Viola brilla, difende e tiene alla larga una team, quello locale che paga le assenze per falli commessi di Sandri e Saccaggi.

I nero-arancio mostrano tratti di showtime totale: l’alley hoop concluso da Chris Roberts ammutolisce il PalaEstra e sembra aver messo la parola fine alla gara.

La Viola resiste alla voglia di reagire dei locali e vince conquistando anche la differenza canestri negli scontri diretti. (termina 77 a 83).

 

Soundreef Siena-Viola Met.Extra Reggio Calabria 77-83

(20-26,17-17,18-23,22-17)

Mens Siena: Ebanks 25,Kyzlink 15,Borsato 3,Sandri 7,Vildera 14,Lestini 2,Saccaggi 5,Cepic ne, Casella, Simonovic 6,Lurini ne, Costi. All Matteo Mecacci

Met.Extra Reggio Calabria: Caroti 14, Rossato 10,Benvenuti 10,Pacher 10,Roberts 13,Taflaj,Fabi 11, Carnovali,Baldassarre 15,Agbogan.All Marco Calvani Ass Sergio Luise e Pasquale Motta

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy