Derby senza storia per Trapani, Barcellona lascia l’A2 con un’altra sconfitta

Derby senza storia per Trapani, Barcellona lascia l’A2 con un’altra sconfitta

I granata passeggiano contro la derelitta Barcellona, che resta in partita per i primi 5 minuti prima di essere travolta 108-89.

Commenta per primo!

Di Michele Maltese

Vittoria scontata per la Pallacanestro Trapani nella 30° e ultima giornata del campionato di A2 maschile. I granata passeggiano contro la derelitta Barcellona, che resta in partita per i primi 5 minuti prima di essere travolta 108-89.

Appena Trapani alza il ritmo, emergono tutti i limiti di una stagione difficile e ricca di problemi per i peloritani, già da tempo retrocessi. Due punti che non cambiano nulla nella classifica dei granata, che chiudono cosi al 7° posto, incrociando adesso nella griglia degli ottavi playoff la prossima settimana la seconda forza del girone est.

Pallacanestro Trapani – La Briosa Barcellona: 108 -89 (39-23, 68-45, 91-75)

Pallacanestro Trapani: Mays 28, Renzi 16 , Okoye 5 , Chessa 20 , Ganeto 10 , Viglianisi 6 , Filloy, Tommasini 12, Gloria 9, Molteni 2,

La Briosa Barcellona: Centanni 21, Pellegrino 14, Fallucca 21, Loubeau 21, Mac Caferri 9, Varotta, Bianconi 3

Gara in equilibrio solo nei primi minuti, con Trapani che parte al piccolo trotto, lasciando a Centanni e Loubeau la possibilità di diverse vie verso il canestro, sia dalla media che dalla lunga distanza. Al 5’ minuto Pellegrino porta gli ospiti avanti sul 15-16, per quello che sarà l’ultimo vantaggio di Barcellona. Trapani alza il muro difensivo, mentre Mays e Ganeto si scaldano, tappando le ali agli ospiti, che iniziano a sciogliersi. Trapani è caldissima dalla lunga distanza e l’inevitabile break di 24-7 mette in ghiaccio già il match a fine primo quarto sul 39-23.

Nel secondo periodo Ducarello attinge a piene mani dalla sua panchina, iniziando a far giocare un po’ tutti, trovando ottimi punti soprattutto da Chessa, che al 15’ spinge i suoi oltre i 20 punti di margine sul 56-32. Barcellona si affanna a cercare anche delle semplici soluzioni, manifestando troppo spesso i suoi limiti. Trapani così viaggia a suo piacimento, manda un po’ tutti a referto e resta avanti di 23 al riposo lungo toccando già quota 68 punti contro i 45 avversari.

Nel terzo quarto Trapani continua ad ampliare al massimo le sue rotazioni mentre Fallucca ristringe un po’ la forbice per i giallorossi sotto i 20 punti di margine, con il 76-60 al 25’ minuto. Trapani amministra, Mays sfonda il muro dei 20 punti a referto e Barcellona resta inerme fino al 91-75 che chiude il terzo periodo.

Il tassametro corre anche negli ultimi e rapidi 10 minuti finali, con i granata che inevitabilmente passano la soglia dei 100 punti grazie al piazzato di Renzi a meno di 5 minuti dalla fine sul 101-81.Un ultimo sussulto al pubblico sugli spalti, che accompagna i propri beniamini fino alla sirena finale del 108-89 e si prepara adesso a fare sul serio nella battaglia dei playoff.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy