L’Eurobasket vince e convince, Viola sconfitta al PalaTiziano

L’Eurobasket vince e convince, Viola sconfitta al PalaTiziano

La Roma Gas&Power fa la partita fin dalle battute iniziali e resiste ai ritorni di una Viola generosa.

EUROBASKET ROMA GAS&POWER 84–67 VIOLA REGGIO CALABRIA (22-13, 39-35, 63-53, 84-67)

Una delle Eurobasket più convincenti della stagione supera a domicilio la Viola Reggio Calabria. La Roma Gas&Power riesce a fare la partita fin dalle battute iniziali e a produrre accenni di fuga grazie a un quintetto in palla e grazie a un Petrucci uscito dal pino con grande intensità, che con due triple consecutive (4\7 da 3 in totale) consente presto ai suoi di assestare il vantaggio intorno alla doppia cifra di vantaggio. Con l’MVP del mese di Ottobre Radic ben controllato da Easley (alla doppia doppia stagionale), le migliori risposte per Paternoster arrivano dagli esterni, con Caroti che segna qualche canestro pesante – scrivendo anche, con 14 punti, il proprio season high – e con il talentuoso Legion che, nonostante la marcatura strettissima di Fanti, ma a tratti anche di un positivo Bonessio (11 punti, 8 rimbalzi, 4 assist), non sente lo smoking stropicciarsi e si carica la Viola sulle spalle, rimettendo più volte i suoi in partita. L’Eurobasket ha il pregio di mantenere stabilità e freddezza, anche quando, tra il 27′ e il 33′ – il più evidente momento Radic della partita – il lungo ex Reyer segna 10 punti che portano a -4 i suoi. Nel momento più complicato è Easley a domare la pressione capitalizzando due possessi fondamentali, iniziando quello che si rivelerà lo strappo decisivo per blindare la vittoria.

La cronaca: l’Eurobasket si mette in ritmo con la bomba di Stanic e una delizia in post di Bonessio, mentre la Viola si esprime nell’intensità di Marulli, che è tonico in difesa e colpisce con la tripla che consente ai suoi di rimanere a un possesso dai capitolini, sul 9-7 del 6’. Paternoster ordina momentaneamente il pressing ai suoi, che disturba solo in parte il flusso offensivo dei capitolini, poichè gli esterni di Bonora trovano buone spaziature e colpiscono oltre l’arco, con la Roma Gas&Power che, con due bombe filate di Petrucci, trova il massimo vantaggio, sul 22-11, al 9’. La Viola trova brio in Legion, che è ispirato e guida il controparziale di 7-0 della Viola, che rientra a -5, sul 22-17 al 12’. L’uscita dai blocchi di Petrucci è ancora la soluzione più redditizia per l’Eurobasket che, spinta da 2 triple – 4\4 al momento – della guardia di Ostia, riesce a guadagnare terreno, conducendo 32-23 al 16’. La tripla di Caroti e le realizzazioni di Fabi e Micevic avvicinano ancora una coriacea Viola, che con il buzzer beater da 2 punti di Marulli va all’intervallo sotto 39-35. All’inizio del terzo quarto l’inerzia resta ancora appannaggio dei padroni di casa, che trovano punti importanti da Bonessio e Easley e scrivono un parziale di 9-1 che porta l’Eurobasket ancora più al sicuro, avanti di 12 lunghezze. La Viola resiste mettendo in campo tutta la forza del proprio spirito e continua a cercare di mettere in ritmo Radic, che trova il primo canestro dal campo con il semigancio che porta i suoi a -9, sul 54-43. I punti più pesanti, però, arrivano ancora da Legion, 5 consecutivi a inizio dell’ultimo quarto, intervallati dalla sentenza oltre l’arco di Righetti, dimenticato dalla difesa della Viola. Legion e Radic, però, tornano a far male avvicinando ancora la Viola, che tocca il -4. Nel momento chiave la Roma Gas&Power si appoggia a Easley, che con 4 punti filati guida i suoi lontano dal pericolo. Quando poi Stanic scrive il 75-67 a 85’’ dal termine, la meta sembra essere a un passo. Negli ultimi possessi l’Eurobasket sbarra le vie del proprio canestro e trova un ultimo parziale di 9-0, che le consente di allungare il gap fino all’84-67 finale.

EUROBASKET ROMA GAS&POWER: Deloach 11, Petrucci 12, Malaventura ne, Fanti 8, Stanic 12, Righetti 14, Easley 14, Vangelov 2, Bonessio 11

VIOLA REGGIO CALABRIA: Radic 16, Taflaj, Fallucca, Lupusor 2, Legion 20, Caroti 14, Fabi 2, Guariglia 6, Marulli 5, Micevic 2

Fotogallery a cura di Anna Federico

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy