Eurobasket da grande: Trapani battuta e prima storica vittoria in A2

Eurobasket da grande: Trapani battuta e prima storica vittoria in A2

Esordio casalingo da urlo per l’Eurobasket Roma, che si regala la prima vittoria della propria storia nella serie A2.

EUROBASKET ROMA GAS&POWER 87–79 LIGHTHOUSE TRAPANI (23-17, 12-15, 22-26, 30-21)

Esordio casalingo da urlo per l’Eurobasket Roma, che si regala la prima vittoria della propria storia nella serie A2. Decisivo nelle sorti del match, che rivela il proprio equilibrio nei continui e alternati strappi, è il parziale di 11-0 con cui la Roma Gas&Power vola sul +8 a 2′ dalla fine di un match adrenalinico, che vede Trapani sbattere sul più bello contro il muro difensivo di Bonora e incappare nella prima sconfitta stagionale.

La cronaca: equilibrio nelle fasi iniziali, con Renzi che punge in post e l’Eurobasket che si esprime nel duo Deloach – Easley, che a tratti danno spettacolo tenendo la matricola capitolina a contatto dei trapanesi, partiti meglio e avanti di 6 lunghezze, sul 9-15, al 5’. Bonora si rifugia in un timeout, pescando in Fanti l’uomo della riscossa. L’ingresso del n.6, infatti, produce un paio di strappi che consentono ai bianco-blu di distendersi e di guadagnare l’inerzia della partita, come testimoniato dal parziale, ancora aperto, di 9-0. Nell’ultima azione del quarto è Malaventura a convertire a fil di sirena il massimo vantaggio dei suoi, che vanno al primo mini riposo avanti 23-17. Ancora Fanti aggiorna sul +9 il massimo vantaggio dell’Eurobasket, che al 12’ conduce 28-17, frutto di un tonante parziale di 19-0. Trapani riesce ad abbassare i ritmi della partita e lentamente a ricucire il gap, che si riduce a 4 lunghezze con la bomba di Tavernelli, 7 punti nel quarto, che al 19’ scrive il 35-31, preludio dell’intervallo, che con il libero di Mays arriva sul 35-32. In avvio di terzo quarto un sussulto trapanese cambia ancora il copione del match: Ganeto è una macchina oltre l’arco, Renzi ci mette la solita qualità sotto le plance e Trapani trova il +3, sul 39-42, al 23’. I canestri di Stanic e Righetti rimettono di nuovo in pista l’Eurobasket, che trova un positivo Vangelov a sopperire al quarto fallo di Easley e mantiene la solidità adatta a tenere le redini della partita e a trovare il +4, sul 50-46, proprio con il viaggio in lunetta del giovane centro. Mays va in solitaria con 2 triple fachireggianti che rimettono davanti Trapani, che entra nell’ultimo quarto avanti 57-58. La Lighthouse cerca di scappare all’inizio dell’ultimo quarto, ma nel momento del bisogno l’Eurobasket trova a sorreggerla Alex Righetti, che tocca quota 14 mandando a bersaglio la bomba del -1, sul 69-70 del 37’. Il seguente parziale di 11-0 dell’Eurobasket, iniziato dalla bomba di Deloach e terminato da quella di Malaventura, decide la partita. Trapani, infatti, non riuscirà più ad avvicinarsi entro il -3, distanza subito disfatta dai liberi di Stanic, che sigilla la prima storica vittoria dell’Eurobasket in A2.

EUROBASKET ROMA: Nardi, Lorenzi, Deloach 13, Petrucci, Malaventura 11, Fanti 9, Stanic 14, Righetti 14, Easley 16, Vangelov 6, Bonessio 4, Cicchetti

LIGHTHOUSE TRAPANI: Mays 18, Costadura, Renzi 20, Tommasini, Tavernelli 16, Simic, Amato, Ganeto 6, Viglianisi 3, Filloy 2, Scott

Fotogallery a cura di Anna Federico

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy