Ferguson domina, Biella espugna Agrigento

Ferguson domina, Biella espugna Agrigento

Commenta per primo!

Tre giorni dopo la vittoria allo scadere la Fortitudo Agrigento, forte del primo posto in classifica condiviso con Scafati, torna a calcare il parquet del Palamoncada alla ricerca della settima vittoria di fila. Di fronte Biella proveniente dalla bella vittoria casalinga ai danni di Siena. È basket di alto livello dal primo all’ultimo minuto, Biella si affida come di consueto ai suoi americani Ferguson e Hall, Agrigento alla sua chimica di squadra ed al caldo pubblico accorso a P.Empedocle. alla fine Biellla riesce a portare a casa la partita ottenendo sosta da vivere col sorriso.

QUINTETTI:

BIELLA: FERGUSON, VENUTO, DE VICO, HALL, INFANTE

AGRIGENTO: PIAZZA, MARTIN, EVANGELISTI, CHIARASTELLA, DE LAURENTIIS

PRIMO QUARTO:

Il match si apre con il canestro di Martin che nell’azione successiva fallisce il possibile 4-0, Hall lo punisce con la tripla ,essa a segno anche da Ferguson, 2-6. Tripla del sorpasso firmata Alessandro Piazza, mini parziale di 5-0 di Agrigento. Non si fermano i siciliano, il parziale è di 9-0, punteggio sul 11-6 ma De Vico si pende in mano la squadra e mette quattro punti di fila. Piazza comincia la fiera degli assist sfornandoli per De Laurentiis e Martin, triple di De laurentiis e Ferguson, basket di buonissimo livello in questa prima fase di gioco. Martin affonda la penetrazione e manda i suoi a +4 ma Biella rimane aggrappata alla partita grazie all’ottimo impatto di Pierich sulla gara, Ferguson appoggia allo scadere e parità 22-22.

SECONDO QUARTO:

Banti appoggia al vetro contro De Laurentiis, è il primo vantaggio per gli ospiti che allungano con la tripla di Pierich. Agrigento vive un momento di smarrimento, Biella è brava ad approfittarne e allunga a +5 con La Torre. Agrigento accorcia con i liberi di Saccaggi e Chiarastella, trova il vantaggio con l’istancabile Martin, già autore di 11 punti. Triple dei giovani La Torre e Vai prima di lasciare spazio al realizzatore dall’arco per eccellenza della squadra: Andrea Saccaggi, 36-32. Tripla da fantascienza ancora di Saccaggi, Agrigento  è indemoniata ma Biella è lucida a rispondere con Hall dalla distanza per due volte consecutive prima della sua schiacciata che vale il -2. Il quarto si chiude sul 43-39.

TERZO QUARTO:

Si apre il secondo tempo di gioco con il canestro di Evangelisti che si libera bene di De Vico, il quale successivamente firma la tripla del -3. Dopo il canestro di Ferguson arriva il vantaggio biellese grazie ai liberi di De Vico. Ancora De Vico dall’arco, massimo vantaggio per gli ospiti, 47-51 e time-out per coach Ciani. Martin è una furia e con un “circus shot” sveglia i padroni di casa, che vengono puniti da Banti che si porta anche il lunetta per il libero supplementare. Martin e Hall infiammano il match con i loro canestri ma è Vai ad agguantare il pareggio con due liberi, 56-56. Tripla pesante di Pierich allo scadere dei 24, sicuramente un’ottima Biella nel terzo quarto, ordinata soprattutto in difesa, per Agrigento comincia a pesare l’assenza di un giocatore fondamentale come Eatherton.  Vai segna da tre allo scadere, 59-62.

QUARTO QUARTO:

Chiarastella entra in partita nel momento giusto e lancia la rimonta agrigentina con un piazzato, rimonta completata con una tripla incredibile di Evangelisti, time-out per Carrea, grande inizio di tempo per Agrigento. Tripla di Saccaggi e super canestro di Ferguson prima di un’altra tripla casalinga, questa volta  da parte di Vai, 70-66 ma è ancora Jazz Ferguson a segnare da tre per due volte di fila, 70-72. 3 minuti al termine, partita stupenda, parità momentanea sul 74-74. Pierich e Hall allungano ad un minuto dalla fine, 76-80 e time-out casalingo. Martin e Piazza sbagliano due facili canestri che sembrano spegnere i sogni agrigentini a 30 secondi dalla fine. Tripla incredibile di Saccaggi, -1 a 16 secondi dalla fine, time-out Agrigento.  Pierich realizza entrambi i liberi, nuovo time-out.  Martin sbaglia i liberi e sancisce la vittoria di Biella ad Agrigento.

Fotogallery a cura di Massimo Palamenghi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy