Fulgor Libertas Forlì a tutto Jazz, prima vittoria stagionale davanti al pubblico amico

Fulgor Libertas Forlì a tutto Jazz, prima vittoria stagionale davanti al pubblico amico

Commenta per primo!

FORLI’ – Prima vittoria in Lega Adecco Gold per la Fulgor Libertas targata coach Galli che, grazie a Saccaggi, Ferguson e Crow top scorer, porta a casa una vittoria meritata contro una compagine nata con altre ambizioni rispetto a Forlì.

Pubblico all’apparenza schivo quello del Palacredito di Romagna che attende di vedere all’opera la nuova formazione che non ha demeritato la scorsa settimana al PalaBarbuto di Napoli, squadra che parte forte con Saccaggi e Crow che dimostrano subito il valore del parquet di casa, Trapani stenta a carburare, Lowery e Baldassarre tengono a fatica il treno amaranto attaccato a quello biancorosso, qualche fiammata di Parker fa capire al pubblico presente il valore degli avversari che a tratti producono anche azioni offensive di buon livello. La tenacia e la forza mentale dei giovani di Galli, trascinati anche dalla buona prestazione di Cain e Sergio contro i lunghi avversari, portano Forlì a dominare per lunghi tratti in tutti parziali del match. Coach Lardo prova a cambiare le carte in tavola, cambiando i protagonisti, ma la musica in campo non cambia, nel terzo ed ultimo quarto le fiammate di Saccaggi e Ferguson fanno salire in cattedra la squadra di Galli, il primo fermando Parker per due volte stoppandolo in entrata e il secondo, realizzando triple su triple da stendere gli intenti avversari.

Baldassarre e Lowery sono gli ultimi a cedere sul parquet mentre Crow, in assenza di Cain ed Eliantonio fuori entrambi per  falli, si fa sentire a rimbalzo cercando di duellare con Renzi e Ianes che faticano nettamente contro l’ex riminese. Si chiude come contro Brescia nell’ultima dei playoff della scorsa stagione, con il popolo biancorosso che intona “Romagna Mia” e si stringe attorno a questa squadra che, nonostante abbia avuto alti e bassi per tutta la pre-season, in queste ultime partite dove conta il risultato, ha dimostrato come il lavoro duro sul parquet durante la settimana produce risultati.

Top Player Basket inside: L.Saccaggi (Fulgor Libertas Forlì)

FULGOR LIBERTAS FORLI’ VS LIGHTHOUSE TRAPANI

 1°Quarto- Parte forte la squadra di casa con un tap in di Crow su azione lesta di Saccaggi che ruba palla a Parker e parcheggia a canestro facile. Trapani si scrolla di dosso la tensione pre-gara e Baldassare porta il punteggio in parità con due entrate facili dal pitturato. Buona la difesa di Forlì soprattutto con Crow e Ferguson che martellano gli avversari. Trapani in netta difficoltà Parker subisce il pressing di Ferguson, perde palla e il folletto di casa appoggia facile per Sergio che porta in avanti Forlì di sei punti. Sale poi in cattedra Parker dopo un inizio opaco, appoggia facile l’assist per Baldassare e insacca la tripla del -2. Forlì si chiude un po’ troppo nel pitturato e lascia spazio ai tiratori siciliani che puniscono la difesa romagnola. Partita ricca di emozioni le squadre giocano a viso aperto e Forlì con Crow non teme gli avversari e in difesa tiene bene l’urto grazie anche alla stazza del centro Cain.

Baldassarre però continua a martellare da 3pt ma Crow ribatte portando il suo parziale personale a 10pt. Parziale 23-23

Ferguson non ci sta, il capitano vuole la palla a 8sec dal termine del primo parziale, la responsabilità del tiro è sua, tecnica e velocità nel duello con Lowery ed insacca la tripla del 29-23 che riporta il match sulla sponda biancorossa.

2°Quarto

Si riparte con la palla in mano a Ferguson che prova ad inventare la manovra ma Trapani entra sul parquet con una mentalità diversa e schiaccia Forlì nella propria parte di campo.

Lowery sembra scaldarsi e non temere il baby Basile, infatti sfodera l’assist per Parker che da 3 non perdona per il 29-26.

Trapani sente di avere il match in pugno e preme sull’accelleratore mentre Forlì tentenna a carburare e subisce l’iniziativa avversaria. Parziale 31-30 Forlì.

Crow non sopporta la pressione degli avversari e si va a cercare la palla che spara dai 6,75 per il +2pt Forlì, i presenti al Palacredito di Romagna sobbalzano per l’ala ex Rimini che si dimostra impeccabile quest’oggi.

Super recupero di Saccaggi in difesa che da il là all’azione di Crow che accellera sul perimetro e scarica per Basile che da 3pt punisce per il 37-33 Forlì.

Baldassarre entra in gara e cambia il match, in difesa e super su Cain poi si va a prendere il duello con Sergio e lo batte con abilità, Trapani accorcia a -1pt, nella transizione Cain non chiude come deve un buon lavoro della manovra offensiva forlivese e nella roccambolesco ribaltamento di fronte, Lowery punisce da 6,75 per il vantaggio Lighthouse 39-41 a 1’00” dallla pausa lunga.

Forlì chiude in vantaggio grazie a Sergio che su scarico di Saccaggi è libero dalla media distanza per portare in parità il punteggio, sul ribaltamento Parker non punisce Forlì e sul ribaltamento di fronte Saccaggi non pordona e appoggia a tabellone nonostante la difesa di Lowery.

 

Half Time

Fulgor vs LightHouse 43-41

Migliori

Nicholas Crow – 13pt (Fulgor Libertas Forlì)

Kelvin Parker  – 14pt (Lighthouse Trapani)

 

3°Quarto

Si riparte dalla stessa intensità del primo 20’, Forlì con Crow scalda la retina da tre e difende alla grande con Sergio su Baldassarre che in preda dal nervosismo si fa fischiare il 4° fallo personale e viene richiamato in panchina da Landi. Forlì riprende in mano il gioco con il solito Saccaggi supportato da Ferguson, Crow e Sergio a Supporto di Cain che sfida nel pitturato Renzi in un duello tutto fisico fin dal primo minuto. Parziale 48-41 Forlì.

Palacredito di Romagna un po’ freddo rispetto al solito nonostante i ragazzi di Galli si stiano comportando egregiamente nel rettangolo di gioco.

Scontro fisico Crow/Ferrero, animi caldi fra i due, il duello si accende anche a parole mentre il direttore di gara cerca di smorzare gli animi.

Saccaggi/Crow, coppia da +6pt in due possessi che fanno tremare i pilastri di Trapani, +10pt a 5’ dal termine del parziale, Trapani fatica a capire la situazione e, mentre il pubblico è tutto in piedi ad applaudire i propri beniamini, Saccaggi mette a tabellino il 59-46 che fa esplodere il Palacredito di Romagna.

JazzMar Ferguson si ricorda che, oltre ad essere un ottimo palleggiatore ha anche buone qualità al tiro, prova su assist di Basile ad incendiare la retina e mentre la palla entra fa esplodere di gioia il pubblico coinvolgendolo nel suo ottimo momento. Parziale 65-48.

Forlì a tutto Jazz, ennesima tripla del capitano che porta a +20pt il punteggio parziale, il gioco di Forlì è basato molto suoi singoli, quando questi sono in giornata e difficile per chiunque contrastarli, anche per una ottima compagine come la Lighthouse di coach Lardo. Parziale 68-52 coach Lardo al rientro dei suoi sfoga tutta la sua rabbia contro gli oggetti in panchina.

4°Quarto

Trapani riparte dai componenti della panchina, Lardo da fiducia ai giovani e sembra aver azzeccato la mossa, la verve di Tabbi Bartoli, Rizzittello mettono a dura prova la difesa di Forlì che fatica a contenere gli avversari.

Lowery  e Ianes contrastano ogni offensiva dei padroni di casa che sono poco concreti rispetto all’ultimo quarto disputato. Parziale 68-56.

Asse Saccaggi/Ferguson, il play in entrata ridicolizza Bartoli e scarica su JazzMar che dal perimetro realizza senza problemi e in totale libertà. In difesa ottimo match di Crow, il ragazzo dopo un avvio tutto pepe in fase offensiva si sacrifica in aiuto di Cain e si fa sentire anche nel pitturato contro Renzi e Ianes.

Saccaggi stoppa in entrata Parker e sul ribaltamento Ferguson punisce Trapani per il 71-58, intanto Crow battibecca con Parker ancora scosso dalla stoppata subita.

Forlì solidissima a rimbalzo, non lascia nulla agli avversari e mentre coach Galli, predica calma i suoi ragazzi corrono sulle ali dell’entusiasmo nel parquet amico sostenuti a gran voce dal pubblico di casa.

Il match non è concluso, Trapani non ci sta e accorcia lo svantaggio grazie a Baldassarre e Parker a 2’30” dal termine, i ragazzi di Galli sembrano calati nel momento clou del match dove le risorse scarseggiano e risaltano fuori gli attributi.

Crow dimostra come sempre di non aver timore di nessuno e in entrata porta al fallo Ianes, realizza entrambi i liberi e carica la truppa in campo, uomo squadra il giovane riminese. Parziale 73-64 Forlì

Cain esce dal match per il 5° fallo a 1:50” dal termine, Galli trema mentre Baldassarre insacca entrambi i liberi e riporta sotto la Lighthouse.

Il palazzo sente il momento difficile della squadra e prova a suonare la carica per gli ultimi minuti del match.

Eliantonio per il +10pt Forlì ora è una corsa contro il cronometro, Crow e Ferguson combinano un disastro, perdono palla sulla rimessa e nel capitombolo anche l’altro lungo Eliantonio commette il 5°personale che lo estromette dal match.

Basile nel contrattacco spiazza Lowery che commette fallo, il baby play insacca per il 76-70 ma Trapani non molla nulla. Ferguson riporta il +8 ma l’ennesima palla persa riporta Lowery a puntare a canestro e a costringere al fallo Sergio. Stoppata di Saccaggi su entrata in velocità di Parker, Basile conquista il rimbalzo e il fallo che lo porta in lunetta a realizzare i liberi del +10pt. Risultato Finale 82-74

Forlì: Basile 6, Cain 2, Gualtieri 0, Ravaioli 0, Crow 21, Ferguson 23, Saccaggi 21, Battistini 0, Eliantonio 4, Sergio 5.Allenatore: Galli

Trapani: Renzi 6, Bartoli 0, Lowery 11, Baldassarre 16, Bossi 2, Rizzittello 6, Ianes 1, Tabbi 0, Parker 24, Ferrero 8. Allenatore: Lardo

Fotogallery a cura di Genny Cangini

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy