Il basket Agropoli indossa i panni della grande squadra e supera una buona Viola Reggio Calabria

Il basket Agropoli indossa i panni della grande squadra e supera una buona Viola Reggio Calabria

Nel nuovo PalaCilento di Torchiara riparte il campionato di A2 per con lo scontro tra due città gemellate e che presentano ex di lusso come Paternoster e Marulli subito premiati con una targa ricordo dal neo presidente Antonello Scuderi e dal presidente di quelle stagioni memorabili, Giulio Russo. Sontuosa prestazione di capitan Santolamazza Mvp della gara

Commenta per primo!

BASKET AGROPOLI – VIOLA REGGIO CALABRIA: 91 – 78

(22/15- 17/26- 23/23 -29/14)

14467064_1389275447772973_826868972_o
Premiati ad inizio gara gli ex Paternoster e Marulli

Nel nuovo PalaCilento di Torchiara riparte il campionato di A2 che subito presenta una grande sfida tra due città gemellate e che presentano ex di lusso come Paternoster e Marulli, premiati con una targa ricordo dal neo presidente Antonello Scuderi e dal presidente di quelle stagioni memorabili, Giulio Russo. Si parte con Santolamazza, Turel, Molinaro, Langford e Taylor per Agropoli; Radic, Legion, Fabi. Marulli e Fallucca per Reggio Calabria al cospetto di circa 1000 spettatori di cui una cinquantina ospite. Novità anche tra la tifoseria cilentana che presenta la storica Brigata Saracena e il nuovo gruppo Blue Bloc. Non cambia il risultato: canti incensanti che spingono la squadra per l’intera gara.  Vince la prima palla a 2 l’Agropoli con Molinaro e  trova subito anche 5 punti consecutivi con Turel che mette a referto sia i primi due punti che la prima tripla stagionale cilentana e personale.  Lo scorso anno era toccato a capitan Santolamazza. Radic infila i primi due punti Viola. Agropoli che con Taylor vola subito a + 7. Fuori Molinaro dentro Carenza per coach Finelli, Caroti il cambio di Paternoster.  Si carica di 2 falli Taylor avvicendato da Contento con Santolamazza a trovare la concluisone dai 6,75 per il + 11 locale a 3’ e 10”. Non ci sta Legion che infila dalla lunga distanza e suona la rimonta calabrese insieme a Radic. Giovanni Carenza  trova la tripla che spinge indietro la Viola e  chiude il primo quarto sul 22 a 15. Alla ripresa subito  a punti Lucarelli e Taylor, mentre Legion non perdona dai 6,75 e nemmeno dalla lunetta (2/2) e tiene gli ospiti in partita. Sbaglia Agropoli mentre capitan Fabi infila dall’angolo e Reggio a – 3: 26/23. Buona la fase difensiva dell’Agropoli che trova ancora triple con Santolamazza e punti pesanti con Taylor. Legion strastosferico e Marulli dal pitturato tengono gli ospiti a – 2. Primo sorpasso ospite con Radic a 3’57”, con Marulli a trovare la tripla dell’ex e Viola a + 4. Ruggisce il PalaCilento a galvanizzare i propri beniamini. Ma è ancora Marulli dai 6,75 a castigare gli ex compagni. Frena l’emorragia di punti Langford , con Turel a sbagliare da 3. Non sbaglia ancora capitan Santolamazza che trova la terza tripla della sontuosa serata e si torna a -2 Agropoli. Contento sulla sirena infila i 2 punti che manda le squadre al riposo sul 39 a 41. Al rientro dal lungo riposo subito Turel ad infilare la tripla del sorpasso, mentre prima Fallucca e poi Langford dalla lunetta incrementano il bottino personale. Infiammano il palazzetto Taylor e Turel bombardando dai 6,75 e cilentani che volano via: 52 a 45. Tripla di Fabi, dal pitturato Molinaro + aggiuntivo: tutto da rifare per Reggio.  Ancora Fabi dai 6,75: indomito. Risponde Molinaro, replica Fabi: è battaglia pesante dai 6,75. Spettacolo.  Legion da 3, Micevic e Caroti dalla lunetta fissano il 62 a 64 che chiude il terzo tempo. Si decide tutto all’ultimo quarto. Taylor trova immediatamente il pari mentre Contento ruba palla a Caroti in palleggio e infila. Si fa perdonare subito Caroti trovando la tripla che uno strepitoso Santolamazza immediatamente annulla. Non c’è un attimo di tregua ne in campo ne sugli spalti. Contento, Taylor e Langford trovano il + 7 quando l’orologio segna 4’52”. Turel conferma di essere il grande giocatore della preseason e infiamma gli animi con la tripla del + 10: 79/69. Show dei capitani dai 6,75: prima Santolamazza  poi Fabi ad  infiammare i cuori. Lotta come un leone Taylor, che si mette in mostra piazzando un 2+1 che vale il nuovo allungo. Legion e Fabi arginano con i denti la fuga Agropoli e vantaggio che rimane sui 9 punti. Si assapora il gusto della prima vittoria quando Contento infila 4/4 dalla lunetta e fissa il finale sul 91 a 78 Agropoli, mentre al PalaCilento echeggiano le note del “Cielo è sempre più blu”. Agropoli che conferma quanto di buono fatto vedere in pre campionato con margini di crescita enormi che lasciano ben sperare per un futuro radioso; Viola che rimane in partita fino a 4′ dal termine dimostrando di essere un quintetto che quando avrà recuperato gli assenti potrà recitare un ruolo di primo piano in un campionato che si presenta livellatissimo. Legion, Fabi e Radic i migliori di Reggio; buone le prestazioni degli americani di Agropoli oltre alla fantastica serata di Santolamazza.

Santolamazza miglior giocatore in campo. Foto by A.IZZO
Santolamazza miglior giocatore in campo. Foto by A.IZZO

MVP: Riccardo Santolamazza 20 punti realizzati e dominatore delle plance con 13 rimbalzi a limitare Legione e Fabi. Leggendario

Sala stampa:

Finelli: abbiamo vinto la partita cosi come l’avevamo sognata. Perfetti in difesa e con buonissime trame in attacco dove abbiamo visto un bel gioco spumeggiante. Un plauso a Santolamazza davvero strepitoso. Lui è il nostro meraviglioso capitano che guida con l’esempio un gruppo di italiano davvero coeso, in attesa che i 2 americani mettono benzina nelle gambe. Sono davvero soddisfatto con un plauso al meraviglioso pubblico che ci ha dato sensazioni meravigliose.

Paternoster: fino a 4 minuti dal termine siamo stati sempre in partita. Poi abbiamo sofferto la loro fisicità e fuori casa non si può pensare di vincere facendo segnare 91 punti agli avversari. Eravamo in debito di ossigeno per mancanza di rotazioni. Bisogna aspettare la crescita di Guariglia e il recupero di Lupusor. La gente di Agropoli e del Cilento ci ha accolti splendidamente in memoria di 4 meravigliosi anni passati insieme.

Basket Agropoli: Santolamazza 20, Molinaro 9,  Taylor 16, Langford 18, Turel 12, Carenza 3, Contento 11, Ndiaye n.e., Lucarelli 2, Amanti n.e., Silvestri n.e. . Head Coach: Alex Finelli; Assistant coach: Giuseppe Delia

T2: 22/46 (48%) ; T3: 10/29 (34%5 Santolamazza  ); T.l. : 17/19 (89%); Rimbalzi: 40 (11 Ro – 29 Rd – 13 Santolamazza); Assist: 7 (Langford);

Viola Reggio Calabria: Radic 15, Taflaj ,  Legion 20, Fabi 16, Marulli 11, Micevic 6,  Fallucca 2, Guaccio n.e., Guariglia , Caroti 8, Marino . Head Coach: Antonio Paternoster; Assistant Coach: Domenico Bolignano

T2: 20/39 (51%); T3: 9/31 (29% – 4 Fabi); T.l.: 11/15 (73%); Rimbalzi: 45 (13 Ro –  32 Rd – 16 Radic); Assist: 11 (6 Marulli)

Arbitri: Beneduce, Longobardi, Restingi.

Indisponibili. Romeo per Agropoli e Lupusor per Reggio Calabria.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy