Il ruggito della Leonis all’ultimo secondo, altro KO per Biella

Il ruggito della Leonis all’ultimo secondo, altro KO per Biella

Biella prima domina, poi si addormenta rientra in partita se la gioca ma sbaglia l’ultimo attacco e consente a Fanti di centrare la retina da metà campo a fil di sirena.

di Giuseppe Rasolo

Biella prima domina, poi si addormenta rientra in partita se la gioca ma sbaglia l’ultimo attacco e consente a Fanti di centrare la retina da metà campo a fil di sirena per una sconfitta che proprio non ci voleva per il morale dei rosso-blù alla quarta sconfitta consecutiva tra campionato e coppa. Ormai è da un po’ che a Biella manca il feeling con la vittoria. Dalla brutta serata contro Bergamo alla Coppa per finire con le due uscite di questa settimana che hanno sancito altrettante sconfitte per la truppa allenata da coach Carrea. Manca l’energia come ammicca in sala stampa il coach di Biella e si è un po’ persa dopo un avvio di stagione in cui questa squadra era stata costruita per avere un energia molto più intensa. I due ex sul campo come Hollis e Infante, applauditi dal Forum, hanno sicuramente dato una grossa mano a coach Nuzzi ma i veri mvp per Roma sono stati a parte il tiro di Fanti, Loschi e Jones. Per Biella incredibile Chiarastella e il solito Sims in ombra gli altri.

CRONACA

Biella deve scuotersi e deve cominciare a vincere e quale migliore occasione partendo dal suo fortino che è il Forum per trovare il calore dei tifosi e della sua gente. E’ l’esordio del neo acquisto Antonutti ma in quintetto base Carrea sceglie Wheatle, Sims Stefanelli Saccaggi e Chiarastella mentre Nuzzi risponde con Hollis, Loschi, Fall, Fanti e Jones. Si comincia con una tripla sbagliata da Saccaggi ma Wheatle converte due punti. Roma fa fatica in questo momento e Biella è più reattiva SIms e Stefanelli mettono triple che danno morale e vantaggio. Carrea fa ruotare i suoi uomini e Biella prende un buon vantaggio andando al riposo con otto punti. Troppo poco Fall e Hollis per Roma, ma alla ripresa del gioco Nuzzi fa aumentare i giri della difesa, mentre Biella litiga con il canestro Wheatle mette quattro punti, ma è l’unico che si batte mentre Roma manda a referto tutte le sue bocche da fuoco. Un parziale di 16 a 6 mette Infante e compagni sulla rampa di lancio e si va al riposo lungo con Roma avanti di quattro. Nell’intervallo la Fanfara degli alpini di Pralungo delizia i presenti, ma la musica probabilmente addormenta Biella che entra in campo senza energia e in un amen il vantaggio degli ospiti va in doppia cifra. Carrea chiama time out. Al rientro Biella è una furia, il coach trova il quintetto giusto con Antonutti in grado di fare la differenza. Undici a zero di parziale e partita riaperta. L’ultimo quarto si apre con il quinto fallo di Antonutti e questa è una disdetta per Carrea, le rotazioni diminuiscono ma Sims si scopre magico e Biella spreca anche occasioni d’oro per mettere un vantaggio migliore fra se e gli ospiti. A venti secondi dalla fine sul pareggio Biella ha la palla in mano, Sims non riesce a convertire un tiro e sulla bruciante ripartenza Fanti lascia partire una parabola che si insacca per la disperazione del pubblico di casa.
Biella vs Leonis Roma 78 – 81 ( 24 – 16; 41 – 45; 58 – 58)

Biella: Harrell 8, Antonutti 5, Nwokoye n.e., Chiarastella 6, Saccaggi 9, Sims 27, Pollone n.e., Massone 2, Wheatle 15, Stefanelli 6, All. Carrea

Roma: Fall 14, Santini n.e., Fanti 10, Infante 7, Loschi 17, Bonessio 0, Piazza n.e., Jones 19, Hollis 13, Bushati1. All. Nuzzi

Tiri Liberi Biella 10/15 Roma 15/17. Rimbalzi Biella 32 Roma 36 Assist Biella 13 Roma 12

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy