Jesi si ripete e batte Trieste al fotofinish

Jesi si ripete e batte Trieste al fotofinish

Commenta per primo!
Leemire Goldwire

Altro giro, altra sofferenza! A Jesi non si può mai stare tranquilli quando gioca la Fileni BPA.
Nella partita odierna della 4^ giornata di campionato la Fileni BPA Jesi di coach Coen si assicura l’incontro a discapito degli ospiti della Pallacanestro Trieste di coach Dalmasson col punteggio di 80-78 al termine di una partita molto sofferta, dove Trieste non ne voleva sapere di mollare la spugna e con i lampi di classe dell’ex di turno, l’indimenticato ed indimenticabile Ryan Hoover (12), si è mantenuta a galla per tutta la partita, grazie anche all’ottimo contributo di Harris (14+7 rimbalzi) e dell’esperto Carra (15), ma poi ha avuto la meglio una Fileni con un Goldwire superlativo (28 punti e 3 assist), coadiuvato dal sempreverde Rocca (18+7 rimbalzi) e da Santiangeli (10+5 rimbalzi); ancora sottotono Maggioli (7 con 3/10 al tiro) e seduto per tutta la panchina il giovane oro europeo U20 Fallucca, ed il pubblico ancora non sa spiegarsi queste continue esclusioni.
Jesi si porta così a quota 4 punti, mentre Trieste resta a quota 4 anch’essa.

1° QUARTO: Dopo 2 minuti è Di Liegro a sbloccare la contesa con un semigancio in faccia a Maggioli, nell’azione giuliana successiva Harris dalla lunga distanza centra il bersaglio ed è 0-5 dopo 3′.
Per Jesi è Santiangeli a muovere il tabellino con una bella penetrazione, poi stoppa Tonut e serve Jukic che affonda la schiacciata del -3 (4-7 dopo 4′); Goldwire inizia a prendere controllo del gioco jesino con le sue penetrazioni a mille all’ora e Rocca si fa trovare sempre pronto nel pitturato, è un rapace d’area e conquista ogni carambola anche sotto le planches avversarie.
Trieste per 3′ non vede più la via del canestro e patisce la rimonta ed il sorpasso di Jesi sotto i colpi di Goldwire, Rocca e Santiangeli, poi è Carra a far risvegliare i suoi che riescono a concludere il primo quarto sul 21-18 grazie anche al baby Candussi, in prestito da Venezia, ed a Harris.

2° QUARTO: Inizio di quarto molto piatto, entrambe le formazioni faticano a segnare ma soprattutto a costruire buone azioni, ed a canestro fatto c’è sempre la replica nell’altra metà campo, con le due difese troppo molli.
Dopo 5′ Trieste vede il primo vero vantaggio della partita, grazie a chi? Ad Hoover ovviamente, che appena entrato in campo tocca il primo pallone e lo trasforma in oro, infilando la bomba del +3 (25-28), e dall’altra parte è Maggioli a rispondere sempre dalla lunga distanza, e la partita si inizia ad accendere.
Trieste riesce a ritrovare il vantaggio (31-33 a 40 secondi dalla fine del periodo), ma poi un parziale di 6-0 dei padroni di casa con un gioco da 3 punti di Santiangeli ed una clamorosa tripla di Goldwire fanno si che gli arancioblu vadano a riposo con il risultato a favore di 37-33.

3° QUARTO: Piccoli e molto timidi tentativi di fuga da parte dei padroni di casa in questo periodo, con Rocca che porta i suoi compagni sul +7 dopo 2 minuti e mezzo ma gli ospiti reagiscono con i 4 punti consecutivi di Mastrangelo e per Jesi è tutto da rifare.
E’ ancora la coppia Goldwire-Rocca che toglie le castagne dal fuoco per la squadra padrone di casa, infatti con 10 punti consecutivi (8 dell’italoamericano) riportano Jesi sul +6 (55-49 dopo 7′), ma Trieste come sempre ritorna a galla e grazie ai liberi di Hoover e Carra ed al grande assist del primo per un taglio di Candussi tornano di nuovo a -3, per poi acciuffare ancora il pareggio con la bomba di Carra sul 58 pari.
Goldwire riesce ad infilare l’ennesima tripla della sua serata (alla fine saranno 4 su 6 tentativi) e manda le squadre all’ultimo mini-riposo sul 61-58.

4° QUARTO: Parte bene Trieste che grazie ad Harris e Tonut riesce a portarsi nuovamente sul -2, ma dall’altra parte Goldwire è scatenato e Jukic francobolla Candussi facendo saltare in piedi tutto il palazzetto, anche quest’oggi accorso in buon numero; anche nella metà campo offensiva Jukic è utile alla causa di coach Coen e con 4 punti in 2 minuti porta Jesi a +8 a 6′ dal termine.
Da qui Trieste non ha più le forze per risalire, Goldwire ruba palla ad Hoover e va a concludere indisturbato per il +10 e Dalmasson chiama timeout per fermare il momento di gloria dei padroni di casa che sembrano ormai sulle ali dell’entusiasmo e non sbagliano più niente.
Al rientro dal timeout, a 3′ dal termine, Trieste con grande orgoglio riesce a risalire fino al -4, ma il tempo passa inesorabile ed è ormai 1 solo minuto a separare le due squadre dalla sirena finale; Borsato subisce fallo e dalla lunetta è glaciale, dall’altra parte Hoover serve su un piatto d’argento la palla ad Harris per la schiacciata facile del -4 e dall’altra parte Santiangeli subisce fallo, dalla lunetta fa 1/2 e Ruzzier mette la bomba dall’angolo per il -2, ma ormai i secondi sul cronomentro sono solo 2 ed il possesso è degli jesini, che dunque festeggiano con il loro pubblico un’altra vittoria sofferta, col risultato finale di 80-78.

TABELLINI

FILENI BPA JESIPALLACANESTRO TRIESTE 80-78

FILENI BPA JESI: Maggioli 7, Borsato 7, Fallucca ne, Jukic 8, Rocca 18, Goldwire 28, Esposito ne, Gaspardo 2, Bargnesi ne, Santiangeli 10. ALL Coen.

PALLACANESTRO TRIESTE: Hoover 12, Tonut 2, Harris 14, Mastrangelo 9, Ruzzier 5, Coronica ne, Di Liegro 11, Candussi 8, Carra 15, Urbani 2. ALL Dalmasson.

PARZIALI: 21-18; 37-33; 61-58; 80-78

MVP BASKETINSIDE: LEEMIRE GOLDWIRE (FILENI BPA JESI): 28 punti (7/13 da 2, 4/6 da 3, 2/2 ai liberi), 2 rimbalzi, 3 assist, 2 palle rubate, 1 palla persa, 2 falli e 26 di valutazione.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy