La Reyer supera Casale e spera nei playoff

La Reyer supera Casale e spera nei playoff

Commenta per primo!

MESTRE – L’Umana Reyer Venezia conquista la quinta vittoria nelle ultime sei gare disputate. La Fastweb Casale Monferrato, temutissima alla vigilia, è giunta in laguna senza Nick George, assente per un infortunio al ginocchio. Da sottolineare la grande prova difensiva degli uomini di Bizzozi capaci di tenere i piemontesi a soli 62 punti.

CRONACA Partenza sprint di Venezia che dopo pochi istanti è già avanti 5-0, frutto di un contropiede di Meini e di una tripla di Janicenoks, anche oggi protagonista indiscusso dell’incontro. Al 4′ Dowdell impatta a quota 10. Mancano 5’30” alla fine del primo quarto e Bougaieff è già seduto in panca gravato di tre falli. Entra Alberti ma la musica sotto le plance non cambia: Fantoni continua a schiacciare incontrastato e Casale resta a contatto (15-14). Ci pensa allora Janicenoks a riallontanare la Junior con una bomba e due tiri dalla lunetta (22-14).
Nei primi minuti della seconda frazione gli ospiti accorciano sul 22-21. Carrizo, apparso spento e molto confuso, lascia il campo per l’ingresso sul parquet di Causin. Ed è subito il simbolo dell’Umana a rompere il ghiaccio con la prima tripla della serata (27-21). A 5’50” gli arbitri fischiano a George un fallo tecnico: per l’ex Casale è la terza sanzione personale. La Junior costruisce un mini-parziale di 6-0 tutto su conclusioni dalla lunetta. Arriva quindi il momento del “Causin show”: due triple (una dai 9 mt!) ed alcuni tiri liberi del capitano orogranata consentono di allungare sul +8 (39-31). Rombaldoni schiaccia per la gioia dei 3200 del Taliercio ed a 13″ dalla conclusione del secondo periodo, Bonora mette a referto la tripla che fissa il punteggio all’intervallo sul 48-33.
Si torna sul parquet ma la musica non cambia: Rombaldoni delizia il pubblico con una stoppata da antologia su Ghiacci lanciato in contropiede. La Junior prova la reazione con Pierich (2+1) e l’ex Caserta. Janicenoks sblocca l’attacco reyerino con una conclusione dall’arco dei 6,25 (51-38) e nell’azione successiva Alberti realizza il +15 (53-38). La difesa della Fastweb è in difficoltà ed in 60″ commette addirittura tre falli. Meini realizza una tripla ma Pierich dall’altra parte del campo risponde alla stessa maniera (56-43). Gli ultimi minuti del terzo quarto non registrano mutamenti e la Reyer giunge alla frazione finale con un vantaggio consistente (62-49).
Dopo 120″ George e Bougaieff commettono il loro quarto fallo. A 8’31” Mathis in penetrazione sigla il 62-51 ma di lì in avanti sarà un monologo di Venezia: parziale devastante di 12-0, concluso con un contropiede di Janicenoks (74-51). La Fastweb è al tappeto e molti sostenitori rossoblu, delusi e sconcertati dalla prova negativa della squadra di Crespi, cominciano ad abbandonare il Palasport. Fantoni e Ghiacci provano a rendere meno ampio il distacco ma George con una schiacciata, e Meini con la terza bomba personale, rispediscono Casale a -23 (81-58). Nell’ultimo minuto di gioco i tifosi veneziani ringraziano i propri beniamini per la prova offerta tributando loro una  standing ovation. L’Umana Reyer vince 81-62 e passando a Sassari si garantirebbe l’accesso ai playoff, traguardo impensabile appena un mese fa. Casale, invece, la prossima settimana se la dovrà vedere con la Vanoli Soresina: un successo contro i lombardi consentirebbe a Dowdell & co. di chiudere la regular season al quarto posto.

TABELLINO

UMANA REYER VENEZIA 81-62 FASTWEB CASALE MONFERRATO (22-16, 48-33, 62-49)

Umana Reyer Venezia: Bonora 7, Rombaldoni 14, Causin 15, George 6, Farioli, Meini 11Janicenoks 18, Alberti 4, Bougaieff 6, Carrizo. All.: Bizzozi

Fastweb Casale MonferratoDowdell 19, Mathis 2, Smith 4, Rugolo ne, Formenti,Pierich 7Fantoni 14, Tagliabue, Ghiacci 16, Garofalo ne. All.: Crespi

Arbitri: Aronne, Bertelli, Beneduce.

NOTE

Tiri Liberi: Venezia (14/16), Casale (20/29). Rimbalzi: Venezia 35 (George 7), Casale 30 (Smith 8). Assist: Venezia 13 (Rombaldoni 5), Casale 8 (Dowdell 3). Fallo tecnico: George (Venezia), al 14’10” (27-21). Fallo antisportivo: Fantoni (Casale), al 24’15” (67-51). Uscito per 5 falli: Bougaieff, al 37’11” (76-55).
Spettatori: 3200

MVP: Tommaso Fantoni (14 pt, T2 3/7, TL 8/10, 12 falli subiti, 7 rimbalzi, 2 palle recuperate, 1 stoppata, 21 di valutazione).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy