La Sigma parla americano: Collins magistrale, schiacciata anche Imola

La Sigma parla americano: Collins magistrale, schiacciata anche Imola

Commenta per primo!

Dopo la facile vittoria di Forlì, la squadra del presidente Bonina torna a giocare in casa contro un’Aget Imola che è penultima in classifica con 2 soli punti.  Ex di giornata Gigi Dordei che nell’anno 2011/12 ha militato nelle file della Sigma e l’anno scorso è stato in forze a Trento.

Il primo quarto si apre con 5 punti di Collins, Sigma aggressiva in difesa che conquista 2 rimbalzi e recupera 2 palloni che innescano i contropiedi di capitan Maresca, e porta il risultato sul 9-0 a 2 minuti dall’inizio e costringe coach Esposito a chiamare time-out. È un’Imola che non sa buttarla dentro e spresa tante occasioni con Gorrieri ,ma dall’altro lato Toppo non sbaglia e mette a segno 2 punti che dicono 11-0. Il numero 6 Imolese mette a segno i primi 3 punti e prova a caricare i compagni. La Sigma non perdona sotto canestro e quando sbaglia va subito a  rimbalzo, mentre Imola non trova la via del canestro e arranca a fatica. Questo primo quarto che si chiude 28-11 per i padroni di casa.

Il secondo quarto si apre con un canestro di Young “ giocatore di Imola” che realizza una tripla, ma risponde l’ex orlandino Young con 2 punti di fila. Sbaglia la Sigma che non riesce a segnare e coach Perdichizzi è costretto a chiamare time out a 3 minuti dall’inizio del quarto col punteggio di 32-23. Imola non vuole lasciare spazio e risponde con un ottimo Passera che mette a segno 7 punti in 8 minuti di gioco. Maresca e compagni non stanno a guarda e Collins  non perdona da 3, allungano le distanze e chiudono il primo tempo 47-37.

Il terzo periodo  ricomincia dal solito ex Caserta che piazza una bomba e fa crollare il palazzo, e subito dopo delizia il pubblico di casa con un passaggio dietro la schiena per Young che sigilla il 52-39. L’Aget sembra essersi scordata come si va a canestro e riesce a segnare solo 2 punti in 6 minuti, mentre i giallorossi non perdonano e allungano le distanze. Si va all’ultimo periodo con la sigma avanti 69-46.

L’ultimo quarto è senza storia, con i 2 americani giallorossi protagonisti indiscussi. Collins sembra un marziano che si trova sulla terra ad insegnare basket “ricorda un vecchio film con protagonista un certo MJ23” e un devastante Young chiudono i conti contro una spenta Imola che non può nulla contro la corazzata Barcellonese. Va detto che Imola ha sempre fatto la sua partita, non mollando mai e ha provato sempre a stare dietro ai giallorissi. Nel finale c’è tempo anche per i 2 under Iurato e De leo che però chiudono il tabellino con 0 punti. Finale 97-62 che porta la Sigma a quota 10 in classifica.

Prossimo appuntamento per i giallorossi giorno 17 novembre contro Jesi al PalaTriccoli.

Sigma Barcellona: Young 28, Toppo 10, Maresca 10, Natali 6, Collins 27, Filloy 2, Deleo 0, Iurato 0, Pinton 7, Fantoni 7. Coach Perdichizzi.

Agent Imola: Maccaferri 6, Mastellari 3, Young 15, Gorrieri 2, Turel 10, Dordei n.e, Passera 12, Niles 9, Sedioli 0, Mancin 5. Coach Esposito.

MVP: ANDRE COLLINS “ Sigma”

Parziali: 1°(28-11) 2°(47-37) 3°(69-46) 4°(97-62)

Fotogallery della partita

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy