La Sigma piega Trapani negli ultimi due minuti, super Fantoni e Filloy

La Sigma piega Trapani negli ultimi due minuti, super Fantoni e Filloy

Commenta per primo!

Ancor prima di cominciare il clima sugli spalti del PalaAlberti è caldo: sono accorsi numerosi tifosi da Trapani per sostenere la beneamata e far sentire tutto il proprio calore, del resto l’appuntamento è di quelli sentiti. Le due squadre siciliane hanno cominciato ad affrontarsi dalla vecchia Serie A Dilettanti, e nel corso della storia hanno disputato 5 partite: 3 vittorie per la Sigma e 2 per i granata.

Pronti via, palla a due che va fuori a favore di Trapani, primo attacco e Young fa capire chi comanda con una stoppata, segue il contropiede Sigma, e Fantoni realizza da sotto facile facile, ma non passa molto che subisce fallo e realizza anche i 2 liberi. Barcellona aggressiva in questi 2 minuti iniziali, non si lascia un rimbalzo in attacco e si difende duro, ma a 6’40’’ arriva la tripla di Ferrero, e Trapani mette in chiaro come stanno le cose, infatti dopo 2 punti segnati da Young ci ripensa il solito numero 21 a mettere una bomba che fa parità. Sei pari a metà del primo parziale, ma non scordiamoci di Fantoni che mette a segno altri 2 punti preziosi. A 4’32’’ il punteggio è di 10-9 per i giallorossi, Giancarlo Ferrero trascina i suoi con i liberi, e il fallo su Baldassare che realizza un libero sbagliando il secondo e fa 10-10, segue poi il fallo di Lowery in attacco su Filloy e la Sigma riparte veloce e mette altri 2 liberi con Young che fa 2/2. Quando il punteggio è 16-12 coach Lardo chiama time out per far rifiatare i suoi e dare qualche dritta ai ragazzi, mentre un Fantoni ispirato esce per far spazio a Fiorello Toppo, ed ecco che il n.44 barcellonese esce con 10 punti nel primo quarto e sembra inarrestabile. Nel frattempo anche Andre Collins decide di entrare in partita con una tripla da casa sua e fa esplodere il palazzo, ma dura poco quest’entusiasmo, perché i trapanesi attaccano e segnano prima con Baldassare e dopo con Lowery che fa una giocata da 3 punti “fallo e canestro”. Il primo quarto finisce  così sul 21-19, e con un Trapani che non si arrende ai colpi della Sigma che attacca senza sosta ma forse concede un po’ troppo.

Toppo commette fallo quasi subito su Baldassare, in apertura di secondo parziale, e per lui è il secondo personale, così l’ex capitano di Pistoia quindi esce e rientra Fantoni, con l’11 granata fa ½ dalla linea della carità. Dall’altro lato uno spento Young sbaglia da 3 e rimbalzo per Trapani, a 7’45’’ del secondo parziale il punteggio dice 21-22 per Trapani che si trova in vantaggio per la prima volta, massimo vantaggio 21-24 con una tripla di Nelson Rizzitiello. Entra allora Maresca, che d’impatto riporta la Sigma in vantaggio 25-24, e ora il palazzetto è una bolgia, ci pensa allora il solito Fantoni ad incanalare l’energia del pubblico mettere una schiacciata più fallo per far esplodere il palazzo, ma sbaglia il libero e quindi punteggio dice 27-24. Ancora Trapani che si fa viva e mette il naso avanti e fa 31-32, ma in campo ci sono anche i ragazzi di coach Perdichizzi, e ci pensa Filloy con una tripla a dare un calcio ai granata e rimetterli in svantaggio. Si va quindi all’intervallo lungo con la squadra del Longano in vantaggio di 7 punti “42-35”.

Il terzo quarto vede i padroni di casa sempre in vantaggio non sbagliando quasi nulla, ma con qualche errore al tiro e al rimbalzo. Ottima prestazione del play americano di casa Sigma e del capitano Maresca, ma anche Fantoni da il suo contributo pur non essendo quello dei primi 2 quarti. Il terzo parziale si chiude 61-55

Si arriva quindi all’ultimo atto, con i giallorossi che sbagliano dai liberi con Fantoni, e con Trapani deve approfittare di questi errori per rifarsi sotto e rientrare in partita, ma torna ancora in lunetta il centrale giallorosso e fa 2/2. Trapani sembra subire i continui attacchi della truppa dei ragazzi del presidente Bonina e continua a sbagliare, ma Fantoni commette fallo in attacco e subito dopo in difesa ed è costretto ad uscire al posto di Pinton per 4 falli. Trapani non molla ,e parte in contropiede con Lowery che va ad inchiodare e tiene in piedi la causa granata; gli ospiti sono vivi, non vogliono mollare, e a 6’ dalla fine punteggio di 65-59 per i padroni di casa. Il match è più teso che mai, con Trapani che attacca ma non trova la via del canestro e con una Barcellona che non si arrende. Parker mette una tripla e si porta a meno uno, ma Young non ci sta e schiaccia, mandando Barcellona  a +3 quando mancano 3’30’’ alla fine. Filloy fa di testa sua e buca la difesa trapanese e va a realizzare  facile, da qui il resto non conta, ed è tutto Barcellona che spinto dal suo pubblico sigilla questo primo derby stagionale vincendo  per 77-70 con una grande prova di Fantoni poi costretto ad uscire per 5 falli e di Filloy .

Tra le fila granata si distinguono Renzi e Lowery, grande merito alla formazione di Lardo che non ha mai mollato di un centimetro i giallorossi tranne che negli ultimi 2 minuti dove la fine sembrava già scritta, questa squadra può ben figurare in questo campionato portandosi tranquillamente in zona play off.

Appuntamento Giovedi 31 alle 20.30 con il turno infrasettimanale che vedrà la Sigma impegnata contro i “cugini” dell’Orlandina Basket, in un altro derby che prevede fuoco e fiamme, in un Palalberti che si rivela sempre più sesto uomo.

Sigma Barcellona – Lighthouse Trapani 77-70 (21-16, 21-16, 19-20, 16-15)

Barcellona PDG : Young 10, Dispinzeri n.e, Toppo 3, Maresca 16, Natali 4, Collins 12, Filloy 14, Iurato n.e, Pinton 0, Fantoni 26. Coach Giovanni Perdichizzi.

Trapani: Renzi 15, Bartoli 0, Lowery 13, Baldassare 6, Bossi 2, Rizzitiello 8, Ianes 4, Tabbi n.e, Parker 10, Ferrero 12. Coach Lino Lardo.

Fotogallery a cura di Antonio Caracciolo

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy