Latina soffre ma batte Treviglio

Latina soffre ma batte Treviglio

Nel recupero i laziali soffrono più del dovuto, ma portano a casa due punti importanti per la classifica infrangendo i sogni di Final Eight dei lombardi

Commenta per primo!

Al PalaBianchini stasera va in scena il match decisivo per la qualificazione alle Final Eight di coppa Italia tra i padroni di casa della Benacquista Latina e la Remer Treviglio.

Primo quarto inizia con i latinensi che schierano sul parquet Uglietti, Poletti, Rullo, Arledge e Deshields; dall’altra parte rispondono i lombardi col solito starting five con Sollazzo, Sorokas, Marino, Nwohuocha e Marini. I laziali partono subito forte con 5 punti firmati da Arledge a cui Marino con una bomba prova a rispondere al primo tentativo di fuga dei padroni di casa (5-3). I neroblù forano nuovamente la difesa ospite con il piazzato di Rullo, ma Nwohuocha con un inchiodata risponde al giocatore abruzzese aggiornando il punteggio sul 7-5. Dopo un avvio molto equilibrato di match i padroni di casa trovano un parziale di 6-0 che li fa scappare sul +8 grazie ai punti di Arledge, Uglietti e Poletti che scrivono sul tabellono il 13-5 a 5″10′ dalla sirena del primo quarto. Il botta e risposta dalla linea della carità tra Marino ed Uglietti mantiene inalterata la distanza tra le due squadre prima che la tripla di Pastore consegni il primo vantaggio in doppia cifra per la Benacquista. Toccato il massimo svantaggio Treviglio piazza un mini parziale di 4-0 che la riporta sotto di 5 lunghezze sul 18-13, ma appena fiutato il pericolo i pontini riaggiustano il gap col canestro da tre di Pastore per il momentaneo 21-13. Il mini parziale ospite di 5-2 della Remer firmato Sollazzo serve a chiudere la prima frazione sul 23-18 per i neroblù.

Secondo quarto che inizia con le polveri bagnate per ambo le due squadre tanto che nei primi minuti si segnano pochi punti e con Treviglio che ne approfitta riportandosi ad un solo punto di svantaggio coi canestri di Rossi e Sorokas (23-22). Arledge non ci sta e da solo replica al parziale ospite con quattro punti personali e interrompendo il digiuno offensivo di Latina portando così i suoi sul +5 (27-22). Marino dai liberi scrive il nuovo -3 prima che Poletti e Passera, il nuovo acquisto arrivato da Brescia, portino i padroni di casa di nuovo sul +8 (32-24). Poletti in questa frazione è davvero molto ispirato e prima con un canestro da due e poi con una tripla, inframezzati dai canestri di Rullo e Sollazzo, arriva a nove punti personali e porta i pontini sul massimo vantaggio sul 39-26. Con un sussulto d’orgoglio Treviglio trova un mini break di 3-0 che fissa il punteggio sul 40-29 col quale si conclude il secondo periodo.

Terza frazione che ricomincia con le due squadre che ripropongono i due quintetti di partenza. Rullo in penetrazione dilata nuovamente il divario tra le due squadre, ma l’inchiodata di Rossi riporta i suoi sul -11 (42-31). Poletti mette a referto il 44 punto dei neroblù a cui risponde nuovamente Rossi, ultimo baluardo della squadra lombarda. Marini prova a dar manforte al suo lungo portando i bergamaschi sotto la doppia cifra di svantaggio sul 44-35, ma Deshields decide che è giunta l’ora di mettersi in proprio e prima con una coppia di liberi e poi col primo canestro dal campo consegna il +13 ai suoi. Ad un passo dal baratro Marino riconduce i lombardi a contatto prima con 5 punti consecutivi e poi con l’assist per Marini che firma il 48-40 a poco più di 4′ dalla fine del quarto. Poletti prova a conquistarti la palma di MVP fin da ora con la tripla del 51-42, ma Marino non ci sta e firma i punti del -7. Arledge e Allodi da una parte, Rossi e Genovese dall’altra si rispondono lasciando 7 i punti di differenza tra le due formazioni. Il canestro finale di Marino serve per chiudere il quarto sul 56-51 per Latina.

Quarto ed ultimo quarto che vede Uglietti e Genovese rispondersi con due canestri da due prima che lo stesso Genovese con la seconda tripla di serata riapra il match aggiornando il punteggio sul 58-56 in favore dei padroni di casa. Gramenzi è costretto a chiamare time-out per arginare la furia ospite e ne trae subito giovamento grazie al canestro di Deshields che allunga a 4 i punti di differenza tra le due squadre. Genovese però è in trance agonistica e segna un altro canestro riportando ad un solo possesso di differenza le due contendenti. Rullo e Deshields dai liberi trovano due canestri che sono letteralmente ossigeno per i padroni di casa mettendo così due possessi di distacco con la Remer. I viaggianti non si vogliono rassegnare a tornare a casa con il referto giallo e con Genovese tornano a -2 (63-61), ma capitan Uglietti con una coppia di liberi preziosi aggiorna il punteggio sul 65-61 a poco più di tre minuti dalla conclusione. Rullo mette a referto una tripla importantissima che guida i pontini sul +7 dando il primo vero scossone con soli due giri di lancette mancanti allo scadere del match. Sorokas fa 2/2 dalla linea dei liberi mantenendo accesa una flebile speranza ospite, ma Rullo segna subito un’altra tripla ignorante e ricaccia i viaggianti ad 8 lunghezze. A decretare la vittoria dei laziali è il nuovo arrivato Passera che con il piazzato da due scrive i titoli di coda all’incontro sul 73-66. Il match si concluderà poco dopo sul 74-66, con Latina che conquista due punti importantissimi ai fini della classifica e distrugge i sogni di Final Eight della Remer Treviglio.

MVP Basketinside Roberto Rullo che trova due triple fondamentali nel finale di gara che tagliano le gambe alla possibile rimonta ospite

Benacquista Latina: Poletti 14, Pastore 6, Allodi 4, Arledge 15, Deshields 7, Mathlouthi n.e., Passera 7, Rullo 15, Uglietti 6, Di Prospero n.e., all. Gremenzi

Remer Treviglio: Sorokas 14, Sollazzo 6, Genovese 13, Marino 17, Rossi 10, Marini 4, Nwohuocha 2, Mezzanotte n.e., Cesana 0, Pecchia 0, all. Vertemati

Fotogallery a cura di Fabrizio Di Falco

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy