Latina vince di squadra, a Roma non bastano i 34 di Olasewere

Latina vince di squadra, a Roma non bastano i 34 di Olasewere

Tavernelli e Uglietti illuminano la Benacquista, anche i nuovi arrivati incidono: inutili i 15 rimbalzi con 13/16 da 2 e 8/11 ai liberi di Jamal Olasewere.

Commenta per primo!

BENACQUISTA ASSICURAZIONI LATINA – VIRTUS ROMA 90-85

PARZIALI: 25-24; 47-49; 66-69

LATINA: Tavernelli 14 (5 rb, 8 ass), Tagliabue 6, Ihedioha 7, Uglietti 17 (5 rb, 6 ass), Mei 3, Grande, Novacic 15 (6 rb), Fall 7, Pastore 9, Di Ianni ne, Lilov 12. All.: Gramenzi.

ROMA: Olasewere 34 (15 rb, 13/16 da 2, 8/11 tl), Meini 4, Maresca 6, Callahan 18, Voskuil 15, Leonzio 1, Benetti 1, Casagrande ne, Bonfiglio 6, Flamini. All.: Caja.

Mani freddine in avvio (2-2 al 3′), il primo canestro è di Tavernelli, risponde per la Virrtus Meini. Sempre grande equilibrio, al 6′ Latina conduce sul 17-16, con Callahan che risponde alla bomba di Ihedioha, 23-20 per la Benacquista all’8′, che di squadra controlla un gran bell’Olasewere, 25-24 al termine del primo quarto. Al 12′, sul 27-24, 3° fallo di Callahan, ma arriva il 31-32 al 14′ sulla tripla di Voskuil : primo vantaggio per la Virtus, time out Latina. Testa a testa per tutto il quarto, 40-41 al 18′ (sorpasso di un ottimo Pastore, a quota 9 prima della pausa lunga,  risponde Voskuil dalla lunetta, l’ex Biella arriverà a 14 dopo i primi 20′), 44-43 al 19′ con il canestro di Mei che subisce fallo e va a bersaglio col libero aggiuntivo dopo il time out di Roma. Si entra nell’ultimo minuto,  47-49 firmato da uno scatenato Olasewere (22 in 18′ con 8/8 da 2, 6/7 ai liberi con 6 rimbalzi), a 35” dal riposo time out Latina, punteggio invariato al termine del primo tempo.

Nella ripresa attacchi veloci, squadre che si rispondono colpo su colpo, da una parte con Tavernelli,  Uglietti e i nuovi arrivati Novacic e Fall, dall’altra con Callahan, Voskuil e il solito Olasewere a quota 26, 62-61 al 27′.  Con il libero di Leonzio e Callahan che cattura il rimbalzo offensivo Virtus in vantaggio, colpisce anche Maresca per il +4, il parzialone si completa con la tripla dell’ex Brindisi, Verona e Varese, +7 al 30′ sul 62-69. Ultimi secondi, ma Lilov suona la carica con quattro di fila che chiudono lo 0-8 ospite e allontanano il match dalla naftalina, 66-69 al 30′. Partenza lanciata di Roma in avvio di quarta frazione con il nuovo +7 (Bonfiglio e Olasewere), ma da tre Voskuil spreca l’opportunità del +10, risponde Novacic allo scoccare del 32′, seguito da un’altra scarica da quattro punti firmata Lilov, 70-73 a 7’11”, tutto da rifare per Roma. I giallo-rossi riprendono allora la marcia con Callahan e il 30° di Olasewere (già in doppia doppia), la mano di Novacic però è caldissima e subisce anche fallo per il nuovo -1 al giro di boa del quarto (sono 15 con 6/9 dal campo, 4/7 da 2 e 2/2 da 3), il pareggio arriva dopo il 18° di Callahan con Uglietti da 3, a 2’57” dalla fine. Da una parte e dall’altra errori dalla lunetta (0/2 Uglietti, 1/2 Olasewere dopo il 5° di Ihedioha), a 1’38” è Latina a voler spaccare la partita: prima con Lilov, stavolta a segno dall’arco, poi con Fall, che sfrutta l’assist di Tavernelli dopo il recupero difensivo (84-80). E’ ormai guerra di nervi e gara di freddezza dalla lunetta: apre Lilov e va 2/2, Olasewere stecca ancora con 1/2, sul fallo di Meini per favorire Tavernelli Latina è a un passo dal successo. 2/2 per l’ex di turno, Voskuil non vede il cotone dall’arco, altro 2/2 di Tavernelli, 88-83 Latina a 12”, dal time-out canestro di puro orgoglio per l’ex Biella, Uglietti chiude il match sul 90-85.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy