Legadue, Finale PlayOff Gara4 – Brescia supera Pistoia e rinvia tutto alla bella, la A tutta in 40′

Legadue, Finale PlayOff Gara4 – Brescia supera Pistoia e rinvia tutto alla bella, la A tutta in 40′

Commenta per primo!

72-63, 2-2, e sabato sera sarà contesa inside-out al PalaCarrara (ore 20.30). Questo il verdetto di una Gara4 di Finale PlayOff che Brescia porta a casa, e senza tutti quei patemi che qualcuno poteva aspettarsi, avendo di fronte una Pistoia che stavolta poteva (e doveva) tentare l’assalto alla A con più grinta, allontanando il pià possibile quelle pressioni che stavolta saranno tutte sulle spalle di Toppo e co.

Era una serata da “Win or go Home” per la Centrale del Latte di Brescia, e i ragazzi di coach Martelossi hanno dimostrato di saperlo, e di saperlo. In un pala San Filippo tutto gremito e dal clima tropicale la partita é piuttosto equilibrata per tre quarti e mezzo con entrambe le squadre che non vogliono mollare, poi la zampata della Leonessa pone sostanzialmente la parola fine sul match. Solo a tre minuti dalla fine Coach Moretti riconosce la sconfitta e leva i titolari, anche se i suoi giovani d’orgoglio provano a riacciuffare la partita.

La Leonessa ha preso da subito il comando delle operazioni per poi mantenerlo, sino alla fine: merito anche di un super JR Giddens (23 punti con 8/13 da 2 + 9 rimbalzi), ancora una volta totem e leader catalizzatore di gruppo vero, prima che di una squadra in cui tra l’altro, vista l’assenza di un certo Michael Jenkins, tutti hanno dato qualcosina in più. Così le altre frecce nell’arco di Martelossi non hanno deluso, nonostante il 5/19 da 3, unico neo dei “comprimari” Brkic (12 punti) e della scheggia Fernandez (14 con 5 falli subiti e 5 assist), ancora una volta beniamini di grande utilità e concretezza, specie nei pressi del canestro. Dove non si può trascurare l’apporto silenzioso di gente come Loschi (9 punti in 20′) e Cuccarolo (5 punti e 7 rimbalzi), ad altissimo valore aggiunto.

Dall’altra parte la GTG ha cercato di riprendersi, ha anche sfiorato la parità, e ha lottato con tutto l’estro e l’esperienza che il tandem di senatori Toppo-Galanda. così come l’estro del trio di esterni Rullo-Graves-Hicks potevano offrire. Ma non è bastato: gara troppo a pianoforte, ritmi sempre fuori controllo, apporto di giovani come Cortese e Borra assolutamente impalpabile, per nulla sfruttata la superiorità a rimbalzo (37 a 28, ben 7 rimbalzi offensivi in più) con un misero 17/38 da 2, oltre a 12 palle perse: il triplo di una CdL più paziente e più costruttiva.

La gara si è decisa dopo break e controbreak sul 50-46 dell’ultimo quarto, quando sono Giddens, Fernandez e il Cucca a spegnere qualsiasi velleità dei bianco-rossi: da lì poi un 18-13 a corto di emozioni: quelle che Brescia ha saputo canalizzare, per guadagnarsi una gara secca in cui tutto può succedere; quelle che la Baraonda dovrà iniettare nel corpo vivo di una squadra nata e concepita per un sogno. Un sogno chiamato Serie A: tutto in 40′, tutto in quel di Pistoia.  Per chi sarà la febbre del sabato sera?

Quintetti Iniziali:
Brescia: Fernandez, Scanzi, Giddens, Barlos, Brkic 
Pistoia: Meini, Graves, Hicks, Toppo, Fajardo

Arbitri: Materdomini, Ciaglia, Morelli

BELLA PARTENZA PER LA LEONESSA Gara 4 LegaDue Eurobet – Serata da “Win or go Home” per la Centrale del Latte di Brescia e i ragazzi di coach Martelossi lo sanno bene. Fiammata Leonessa, 5-0, Brkic e Barlos sanno come accendere il pala San Filippo. 
Hicks, ma soprattutto Toppo tengono a galla Pistoia mentre Fernandez, Brkic e Giddens non sbagliano praticamente niente. Verso metá quarto l’americano di Brescia da il la ad una sparatoria degna dei migliori film western, da dietro l’arco segnano a ripetizione JR, Graves, Loschi e Galanda (18-14). Nei minuti finali del quarto Pistoia non segna più, gli avversari al contrario ne segnano altri 4, due dei quali messi a referto da Fernandez che manda al bar Galanda con una finta magistrale e appoggia di rovescio.

GRAVES SULLA SIRENA FIRMA IL -3 Fajardo pesca il taglio di rullo e sono 2, lo spagnolo prova a tenere a galla i suoi (che sbagliano qualche canestro facile di troppo), ma brescia é piú tonica e con Fernandez e Cuccarolo costringe coach Moretti a chiamare time out sul 28-20 a 6:30 dalla fine del quarto. Pistoia esce bene dal minuto di sospensione e pazza un break di 7-2 che riporta il risultato sul 30-27 a 3 minuti dalla fine. Lombardi e Giddens provano ad allontanare Pistoia ma Antonio Graves mette un paio di jumper, di cui uno sulla sirena del quarto, riportando i suoi a sole 3 lunghezze di distanza alla pausa lunga (34-31).

UN GRANDE BRKIC PER IL MINI ALLUNGO DI BRESCIA Sotto di tre lunghezze ci pensa Michal Hicks a pareggiare i conti, ma l’azione seguente la schiacciata di JR Giddens riporta avanti i padroni di casa. Brescia difende bene per 23 secondi ma poi Scanzi rovina addosso a Hicks, 3 liberi a disposizione del panamense che però si lascia distrarre dalla curva osé di Brescia e ne converte solo uno in punti.  Parziale di 8-2 in favore della Leonessa che sulle ali di Brkic e Fernandez vola a +7; Pistoia risponde: “presente” piazzando un controparziale di 5-2 con Galanda e Fajardo. L’ultima rimessa è per Brescia che ha 5 secondi per andare a bersaglio, Barlos tira corto, Brkic sfrutta l’assist involontario del greco e corregge a canestro. 48-42 Leonessa alla fine del quarto.

LA ZAMPATA DELLA LEONESSA, SI VA A GARA 5 Graves è una continua spina nel fianco della difesa bresciana che si fa infilare ancora a centro area dall’uomo del Massachusetts. Niente paura, stasera Juan Fernandez è ispirato e prima serve l’assist per la tripla in angolo di Fede Loschi, poi si mangia il povero Saccaggi costringendolo al fallo, 2/2. Graves sembra l’unico a crederci e ne mette a segno altri 2, ma il suo connazionale in maglia bianco-celeste non è arginabile. Piazza un gioco 3 pt che regala il +10 a Brescia (58-48) a 6:30 dalla fine. Fajardo e Hicks provano a rimettere in discussione la partita ma ancora una volta i 5 punti in fila del solito, straripane, JR Giddens pongono sostanzialmente la parola fine sul match (69-55 a 3 minuti dalla fine). Coach Moretti riconosce la sconfitta e leva i titolari. I suoi giovani, d’orgoglio, provano a riacciuffar la partita, finisce 73 a 62 in favore dei padroni di casa e discorso rimandato a gara 5 (sabato a Pistoia ore 20:30).

MVP BasketInside: Ma che ve lo dico a fare… J.R. Giddens!

CENTRALE DEL LATTE BRESCIA – GIORGIO TESI GROUP PISTOIA 73-62

PARZIALI: 22-14; 34-31; 48-42

BRESCIA: Barlos 5, Brkic 12, Jenkins ne, Fernandez 14, Stojkov 2, Scanzi 1, Loschi 9, Cuccarolo 5, Giddens 23, Dalovic ne, Lombardi 2, Vinati ne. All. Martelossi.

PISTOIA: Meini 1, Toppo 8, Graves 15, Cortese, Rullo 8, Galanda 9, Fajardo 6, Borra 2, Saccaggi 4, Hicks 9. All. Moretti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy