Legadue: grande spettacolo a Venezia, prevale la Reyer

Legadue: grande spettacolo a Venezia, prevale la Reyer

Commenta per primo!

MESTRE – L’Umana Reyer si aggiudica questo importantissimo incontro dopo aver sudato sette camicie per avere la meglio sull’Harem Scafati. Protagonista, per i colori veneziani, il trio Janicenoks-Green-George, autore di 66 punti. Per Scafati, ottimo il sempre vivace Davis (31 pt). Partita decisa nel 3° quarto: l’Harem vola sul +10 (53-63) ma Venezia, trascinata dal guerriero Meini, ricuce ed opera il sorpasso con un contropiede di Janicenoks (75-74). Sono lo stesso lettone e Carrizo, altro protagonista del match, a chiudere la contesa con due triple consecutive.

DAVIS… Partenza letale dei campani che, al 2′, sono già avanti 2-8 con due triple di Michael Lenzly. Non si fa attendere la reazione degli orogranata: Green e Janicenoks sono incontenibili e la Reyer al 7′ comanda sul 19-15. Davis è preciso dai 6,25 e ci vuole una tripla di Carrizo allo scadere perchè Venezia vada al riposo in vantaggio (24-23).

…NO DAVISON Passano 69″ e la Reyer concretizza il + 4 con un magistrale contropiede finalizzato da Kris Janicenoks, imbeccato splendidamente da Rombaldoni (29-25). Al 12′ Davison (zero punti a referto a fine gara) commette il terzo fallo personale e lascia il parquet. Carrizo continua il suo show dal perimetro ma si scatena Ronald Davis che, in collaborazione con l’esperto Busca, rimette Scafati in carreggiata. A 5’40” è proprio l’ex play reggiano a confezionare il massimo vantaggio ospite (36-41). La replica immediata spetta a Janicenoks che, con un gioco da quattro punti, riporta Venezia ad un punto (40-41). Dopo sei errori al tiro, si sblocca anche Otis George (44-46). Il dominicano si scatena con due schiacciate che esaltano il Taliercio, infuocato come non mai. A 20″ Green realizza due tiri dalla lunetta ma il solito Lenzly, al suono della sirena, fissa il risultato sul 53-53.

SANTAROSSA – LENZLY Si torna sul parquet ed il duo Santarossa – Lenzly regala un 10-0 che rabbrividisce il pubblico veneziano. Bizzozi chiama timeout ed è il ritrovato Otis George a segnare i primi punti del terzo quarto (56-63). Santarossa non ci sta e realizza da solo un mini-break che riallontana l’Umana (58-68). Lo stesso coach veneziano decide di passare ad una zona 2-3 molto aggressiva ed i risultati si notano con il passare dei minuti. Sale in cattedra Nate Green, croce e delizia della Reyer del terzo quarto: in un primo momento si carica di responsabilità con giocate d’astuzia per il provvisorio -2 (70-72). Successivamente, dopo aver stoppato Ndoja, commette un fallo antisportivo che poteva risultare decisivo per le sorti del match. Si giunge all’ultimo parziale con l’Harem che conduce 70-74.

LA GRINTA DI MEINI L’ultimo periodo si apre con una bomba di Manuel Carrizo (73-74). Janicenoks finalizza il contropiede del vantaggio Reyer (75-74). E’ il turno di Guido Meini: a 7’30” segna due tiri liberi, poi, lasciato incredibilmente solo dalla confusa difesa campana, realizza la tripla del +6 che fa esplodere il Taliercio (80-74). Bizzozi passa ad una difesa ad uomo e Scafati trova la retina solo al 36′ (Lenzly, 82-76). George segna punti importanti ma è l’errore imperdonabile di Davison a sancire la chiusura del match con largo anticipo (37′): Carrizo e Janicenoks mettono le triple della vittoria (93-80) e Scafati, negli ultimi istanti di gioco, può solo dimezzare uno svantaggio che si stava facendo fin troppo pesante. Termina 98-92 con Meini autentico trascinatore di una squadra che improvvisamente ha trovato brillantezza e lucidità in fase offensiva. Interessante sarà la sfida nel turno infrasettimanale al PalaSomenzi contro la Vanoli Soresina, squadra ancora imbattuta in casa. Scafati invece lascia Venezia con l’amaro in bocca per aver perso una buona occasione per agganciare il treno delle big. Il match con il Banco di Sardegna Sassari, sarà utile per testare il vero valore della compagine gialloblù.

TABELLINO

UMANA REYER VENEZIA 98-92 HAREM SCAFATI (24-23, 53-53, 70-74)

Umana Reyer Venezia: Bonora ne, Rombaldoni 4, Causin, George 17, Farioli, Green 25,Meini 8Janicenoks 24, Alberti 4, Carrizo 16. All. Bizzozi

Harem Scafati: Cantone, Lenzly 17Salvi 15Busca 6, Guadagnola ne, Santarossa 10, Davison, Ndoja 6, Davis 31, Eliantonio 7. All. Gramenzi

Arbitri: Vicino, Terranova, Rostain

NOTE

Tiri Liberi: Venezia (23/28), Scafati (15/20). Rimbalzi: Venezia 38 (George 17), Scafati 31 (Salvi 7). Assist: Venezia 16 (Green 4), Scafati 19 (Busca 11). Fallo intenzionale: Green, al 29’58” (70-72). Spettatori: 2900.

MVP: Nate Green (25 pt, T2 2/2, T3 4/6, TL 9/10, 8 falli subiti, 4 assist, 3 palle recuperate, 2 stoppate, 1 rimbalzo, 33 di valutazione).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy